Condividi
   cronaca

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-03-2015

Armi e coca, la Polizia arresta un minore in Via dei Bonificatori

.

La Squadra Mobile della Questura di Latina – sezione narcotici- nel corso di una attività di polizia giudiziaria finalizzata al contrasto del crimine diffuso (reati predatori quali furti e rapine nonché la vendita di sostanze stupefacenti al dettaglio) ha arrestato, nella serata odierna nella zona di via dei bonificatori un minorenne di Latina, in quanto trovato in possesso di due pistole, l’una calibro 22 perfettamente funzionante con matricola abrasa e relativo munizionamento (100 proiettili suddivisi in tre scatole); l’altra calibro 6 nascosta all’interno di un calzino. Nel corso delle attività di perquisizione eseguite dalla sezione narcotici della Squadra Mobile sono stati altresì rinvenuti, nascosti nell’armadio ubicato all’interno della stanza da letto del minore, 30 grammi di cocaina abbinata a sostanza da taglio di tipo mannite. Il minore, che compirà 18 anni fra due mesi, prima della serata odierna era assolutamente sconosciuto alle Forze dell’Ordine. Nei prossimi giorni saranno effettuati accertamenti tecnici, tramite la polizia scientifica, tesi da una parte a rinvenire impronte sulle armi sequestrate e dall’altra ad estrarre eventuali profili genetici in quanto si ritiene che dette armi fossero detenute per conto terzi. Inoltre, le due rivoltelle saranno inoltrate presso il Servizio Polizia Scientifica di Roma per essere sottoposte agli esami balistici tesi a verificare se siano state utilizzate per compiere altri reati. In attesa che si celebri il giudizio il minore è stato condotto presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli nel quartiere Monteverde di Roma.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

Che fine farà il servizio di endoscopia a Fondi? Il presidente dell'ANTR scrive a Caporossi

Riceviamo e pubblichiamo

“Non si possono lasciare gli ammalati senza i servizi essenziali, a maggior ragione se si tratta di malati cronici”. A parlare è Giuseppe Iacovelli, presidente dell'ANTR, Associazione Nazionale Trapiantati, sezione di Latina. Iacovelli prende spunto da un episodio accaduto pochi giorni fa presso l'ospedale “S. Giovanni di Dio” di Fondi. Si tratta in realtà soltanto dell'ultimo di una serie di episodi simili, e già segnalati dall'ANTR nel corso dei vari "tavoli misti" che si tengono periodicamente all'Asl locale. “Un paziente, dializzato, si è recato presso il reparto di endoscopia per prenotare alcuni esami” racconta Iacovelli. “Qui però si è sentito rispondere che non era possibile fare prenotazioni perchè il servizio verrà chiuso a breve. A nulla sono valse le proteste dell'ammalato che ha dovuto fare dietrofront. Ora mi chiedo: come mai una notizia del genere non è stata comunicata a nessuno? E come è possibile che si rimandi a casa un ammalato cronico, bisognoso di servizi essenziali, senza altre indicazioni di sorta? Eppure proprio alcune recenti disposizioni regionali parlano chiaro: per gli ammalati cronici, ed in particolare i dializzati, c'è una sorta di corsia preferenziale da rispettare. In pratica c'è una priorità nell'erogazione dei servizi che non può essere ignorata da nessuno.” Giuseppe Iacovelli ha quindi deciso: nei prossimi giorni invierà una lettera ai responsabili locali e regionali della Sanità pubblica per chiedere lumi sulla vicenda, ed in particolare sulla paventata chiusura del servizio di endoscopia a Fondi. “Io non so cosa sia accaduto -dice ancora Iacovelli- se si tratta dell'atteggiamento di singoli operatori o di problemi che riguardano la scarsità di personale. Fatto sta però che non si possono lasciare gli ammalati al loro destino, senza indicazioni certe su dove effettuare esami fondamentali soprattutto per gli ammalati cronici come i dializzati ed i trapiantati”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

La terra trema ancora, scossa tellurica avvertita nella provincia di Latina

.

Il terremoto è avvenuto in Abruzzo,ma la scossa è stata avvertito anche nella provincia di Latina. La scossa di magnitudo 3,9 gradi della scala Richter si è verificata alle 4,16 ed è stata localizzata dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV tra i comuni di Luco dei Marsi, San Benedetto dei Marsi e Trasacco, nel distretto sismico della Piana del Fucino. Non si registrano al momento feriti e danni a strutture.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

Causa un incidente stradale e si rifiuta di sottoporsi ad accertamenti, denunciato dai Carabinieri

.

Ieri a Fondi, i Carabinieri della locale Tenenza, deferivano all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà un 32enne che, coinvolto in un incidente stradale, si rifiutava di sottoporsi al prelievo ematico, presso una struttura sanitaria del luogo, al fine di accertare nell’immediatezza del sinistro, l’eventuale stato di ebbrezza alcolica e l’uso di sostanze stupefacenti del conducente. I militari procedevano al ritiro della Patente di guida.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

Valore Donna interviene sulla questione degli occupanti dell'area del mercato settimanale

.

“Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, non abbandoni le famiglie che hanno occupato i locali del Comune nell'area del mercato settimanale”. A lanciare questo appello è Valentina Pappacena, presidente di Valore Donna – associazione di promozione sociale, che si sta prendendo cura dei nuclei disagiati che si trovano ad occupare abusivamente. “La storia è sempre la stessa, di cui sono piene le pagine di cronaca, a cui nessuno fa più caso. È però qui, dove si insinua l'indifferenza, che vince la disperazione di queste famiglie” - racconta Pappacena. “Ci sono diversi locali di proprietà comunale nell'area del mercato, alcuni piuttosto che uffici sono dei veri e propri appartamenti. Oggi questi locali sono tra quelli inseriti nel bando pubblicato dal Comune per essere dati in affitto alle associazioni del capoluogo che ne faranno richiesta ed avranno i requisiti per ottenerli. Noi invece chiediamo all'amministrazione Di Giorgi, che ha sempre detto di avere il sociale a cuore, di togliere quei locali dal bando per lasciarli a chi vi ha trovato un appoggio. Oppure il Comune trovasse una sistemazione alternativa a quelle famiglie, di cui non vogliamo giustificare il gesto, ma ne comprendiamo le motivazioni”. Le famiglie che hanno occupato gli stabili comunali nella zona del mercato sono composte da persone che hanno perso il lavoro e non hanno più avuto la capacità di fermare i debiti che, mese dopo mese, gravavano sempre di più sulle loro possibilità economiche. Uno di questi appartamenti è oggi occupato da una famiglia composta da padre e madre di giovane età e dalla loro bambina di otto mesi. “Naturalmente non siamo contrari all'assegnazione di locali di proprietà pubblica alle associazioni della città, se questo è per promuoverne lo sviluppo sul territorio. Però non si può pensare che esse vengano prima dei soggetti a cui andranno a fare del bene. Il Comune invece ha deciso che, fra meno di una settimana, dovranno sgomberare i locali. Questa famiglia, che non sa di cosa vivere, dove andrà? La soluzione per questo e per gli altri nuclei non può essere sempre protestare con le tende a Piazza del Popolo per essere ascoltati, oppure essere sbattuti da un albergo all'altro a causa della disorganizzazione del Comune. È arrivato il momento che l'amministrazione Di Giorgi si prenda le proprie responsabilità nei confronti delle persone che per troppo tempo ha ignorato”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

2 progetti della camera di commercio di latina per expo 2015 approvati dalla regione lazio

Riceviamo e pubblichiamo

Sono due i progetti promossi e coordinati dalla Camera di Commercio di Latina per Expo 2015 finanziati dalla Regione Lazio. Si tratta di due iniziative di grande rilevanza strategica per l’intero territorio provinciale. “Attraverso l’Expo 2015” dichiara il Presidente della Camera di commercio di Latina Vincenzo Zottola “il sistema territoriale e imprenditoriale della provincia di Latina ha una grande occasione per rilanciarsi sui mercati nazionali e internazionali. Oggi la Regione Lazio ci riconosce, attraverso il finanziamento di due importanti progetti, la capacità ideativa e aggregativa espressa dall’Ente camerale. Solo attraverso forti partenariati, istituzionali, associativi e imprenditoriali e idee all’avanguardia possiamo vincere la nostra scommessa e riportare al centro dell’Europa, del Mediterraneo e del mondo le nostre eccellenze”. Il progetto intitolato Expo City Village, risultato il primo in graduatoria tra tutti i 198 presentati, vede il coinvolgimento insieme all’ente camerale, Confcommercio, Confesercenti, Coldiretti, Confagricoltura, CIA, CNA, Confartigianato, Legacoop, Confcooperative e Fondazione Bio Campus. L’obiettivo è quello di rimettere al centro della Città di Latina una infrastruttura fisica e tecnologica innovativa e funzionale a favorire l'organizzazione di incontri, eventi, convegni, esposizione di prodotti, conferenze stampa ed attività di divulgazione di attività di ricerca ed idee lungo tutto il semestre dell'EXPO 2015. Oltre a proporsi quale laboratorio innovativo e polifunzionale per la Dieta Mediterranea e una Vetrina delle Eccellenze Agro-Alimentari della provincia di Latina. Tale struttura è stata individuata nella sede della Ex Step in via Diaz. Il secondo progetto, approvato e finanziato, si intitola invece “promozione di itinerari integrati cibo e cultura: "Ninfa, i Caetani, il cavata e foro appio" - il cammino dell'acqua dalla collina al mare – ed è portato avanti insieme ai Comuni di Cisterna di Latina, Sermoneta, Norma, Cori, Bassiano, Rocca massima, Aprilia. Sono 20 le Direttrici d’Interpretazione trasversali previste, tra cui la Storia, la Bonifica, il Vino e l’olio, gli agriturismi a km 0, i Caetani, le bellezze naturali, culturali e architettoniche. Si tratta di una serie di iniziative collegate tra loro dalla continuità, fisica o tematica, al cammino dell’acqua e alle produzioni agroalimentari del territorio, tanto fiorenti proprio in virtù dell’ecosistema che l’abbondanza di tale elemento ha contribuito a creare. Navigabilità dei canali, riqualificazione dei territori, ai fini della mobilità interna e della promo-commercializzazione di prodotti e itinerari turistici e, soprattutto, l’economia legata al mare, con lo Yacht Med Festival si legano e diventano una straordinaria opportunità di valorizzazione delle imprese operanti nei vari settori coinvolti da Expo: produzioni tipiche, agroalimentare di qualità, turismo, sostenibilità ambientale ed energetica, artigianato.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

Controllo alla circolazione stradale. Sette persone denunciate

.

Il 27 febbraio ad Aprilia i militari del NORM e della Stazione Carabinieri di Sermoneta (LT) hanno denunciato all’A.G., sette persone, responsabili a vario titolo:  due uomini, di rispettiva nazionalità romena e indiana,sorpresi alla guida dei propri veicoli sprovvisti di patente, in quanto mai conseguita;  un cittadino romeno sorpreso alla guida del proprio veicolo con polizza assicurativa contraffatta;  un cittadino polacco sorpreso ad urinare in pubblica via, esibendo le parti intime, incurante della presenza dei passanti;  un uomo di Aprilia , già sottoposto agli arresti domiciliari, trovato in possesso di un motociclo compendio di furto;  un uomo di Latina, sorvegliato speciale di P.S., sorpreso fuori dal luogo di domicilio obbligato, in violazione delle prescrizioni impostegli;  un giovane di Latina, per aver tentato il furto di materiale metallico, presso un’azienda di Sermoneta.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-02-2015

Arrestati tre cittadini indiani per sequestro di persona e lesioni

.

Il 27 febbraio, alle ore 12,00 a Terracina, i Carabinieri del NORM hanno tratto in arresto, nella flagranza dei reati di “esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone, lesioni personali aggravate e sequestro di persona pluriaggravato, in concorso” tre cittadini indiani: S. G., 34enne, S. A., 29enne e S. I., 27enne, tutti domiciliati a Terracina, in località Borgo Hermada.I tre, nella serata di ieri, dopo avere immobilizzato con delle stringe due loro coinquilini, li percuotevano violentemente, seviziandoli con un coltello, nell’intento criminoso di farsi consegnare un’imprecisata somma di denaro, asseritamente pretesa quale quota per il concorso nelle spese domestiche. I malcapitati, liberati grazie all’intervento dei Carabinieri nella mattinata odierna, sono stati sottoposti alle cure dei sanitari dell’ospedale di Terracina, per le ferite riportate sia al viso che ai polsi. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-02-2015

Latina, i banditi rapinano una banca al Piccarello

.

Due malviventi armati, con il volto travisato, nella tarda mattinata si sono introdotti nella Banca di Spoleto sita nel quartiere Piccarello di LAtina. I due intorno alle ore 12.30 armi alla mano si sono fatti consegnare del denaro dai cassieri, I due però dopo aver raccolto un magro bottino (qualche migliaia di euro) si sono dati alla fuga. Sul posto è intervenuta la Polizia che sta indagando su quanto accaduto




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-02-2015

Tutela delle famiglie dei disabili, tre open day organizzati dall'ANMIL

Riceviamo e pubblichiamo

Per mobilitare i cittadini contro l’ingiustificato inserimento della rendita INAIL nell’ISEE, l’ANMIL si è fatta promotrice di una petizione popolare per la quale saranno raccolte firme in tutt’Italia nelle oltre 500 Sedi dell’Associazione, in occasione di tre Open Day: Sabato 28 febbraio, Sabato 7 marzo e Sabato 14 marzo. Gli andamenti finanziari ed i cambiamenti politici degli ultimi tempi hanno reso tutti più attenti e sensibili al ruolo che il lavoro occupa nell’ordinamento della società, sia come fonte di reddito che come forma primaria di emancipazione. L’ANMIL ribadirà che mai più le necessità produttive dovranno tornare a creare mancanza di prevenzione e di sicurezza per i lavoratori, comprimendone i diritti e costringendoli a rischiare la salute e la vita. “Nelle giornate di Open Day la nostra Sede ANMIL di Latina – dichiara il Presidente provinciale, Elio Compagnucci – raccoglierà le firme di tutti i cittadini per una Petizione al Parlamento finalizzata ad escludere la rendita INAIL dal computo dell’ISEE, poiché il nuovo sistema entrato in vigore nel 2015 penalizza gli invalidi più gravi. Sono infatti proprio i grandi invalidi e gli infortunati con disabilità percentualmente più elevate a non poter beneficiare a pieno delle compensazioni previste dal nuovo calcolo ISEE. Essi subiscono quindi un ampio ed ingiustificato taglio dei benefici sociali finora goduti ed un aumento incondizionato delle quote di compartecipazione da pagare per ottenerli”. Stessa operazione verrà effettuata negli Open Day in programma nella giornata del 7 Marzo prossimo ad Aprilia in Piazza Roma dalle ore 10 alle 13 e a Formia in Piazza Vittoria dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18. “La nostra Associazione che raccoglie oltre 400.000 iscritti di cui oltre 2500 nella sola Provincia di Latina – aggiunge il Presidente Compagnucci - si batte da più di 70 anni per la salute e la sicurezza dei lavoratori, preoccupandosi che siano loro riconosciuti i diritti derivanti dall’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Oggi, tali diritti sono in pericolo e tutti i lavoratori devono unirsi per difenderli, mentre coloro che hanno già subito un infortunio devono battersi insieme solidalmente, senza disperdere in mille rivoli l’energia necessaria a dare forza ed autorevolezza ai malati, agli invalidi, ai mutilati, alle vedove e agli orfani dei caduti sul lavoro”. “Il tema della sicurezza sul lavoro merita maggiore attenzione perché nel 2013 (ultimo dato ufficiale disponibile) - commenta Compagnucci - nella sola nostra provincia abbiamo contato 3192 infortuni e 5 morti sul lavoro. Pertanto è necessario prestare ascolto ai numerosi bisogni di categorie di cittadini concretamente svantaggiati che si ritrovano spesso in difficoltà non solo per burocrazie ma anche perché mancano servizi di consulenza e assistenza qualificati; servizi che invece la nostra Associazione offre gratuitamente attraverso la propria rete con gli esperti del Patronato, del CAF, dell’Agenzia per il Lavoro, dell’Istituto di Formazione e Riabilitazione (IRFA), che sono supportati da professionisti molto sensibili alle loro problematiche. Per questo agli Open Day saranno presenti anche i medici e gli avvocati convenzionati con le sedi ANMIL per offrire la propria consulenza al pubblico ed ai soci.” “Chiediamo, dunque, agli organi di informazione di partecipare e di dare risalto a questa iniziativa che riguarda tutti i cittadini e che rappresenta un passo importante per porre al centro dell’attenzione collettiva il valore del lavoro, da cui deriva benessere e prosperità per tutti, senza dover rischiare o perdere la salute e la vita”, conclude il Presidente ANMIL di Latina, Elio Compagnucci. Per maggiori informazioni sulle Sedi dove si svolgeranno gli Open Day telefonare alla Sezione ANMIL di Latina – Tel. 0773.690277




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-02-2015

Evade dai domiciliari, arrestato un 54enne a Cisterna

.

Il 26 febbraio, alle ore 12.00 a Cisterna di Latina, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto C. M., 54enne del luogo, già sottoposto agli arresti domiciliari. L'uomo è stato sorpreso all’esterno della propria abitazione, violando le prescrizioni imposte. Il 54enne è stato accompagnato presso la propria abitazione, in attesa del giudizio con rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-02-2015

Rubano una Mercedes e la caricano su un carroattrezzi: arrestate due persone

.

Il 27 febbraio all' una di notte a Priverno, nei pressi della stazione di servizio “Fiamma 2000”, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di “furto aggravato in concorso”, F. V., 52 enne e F. B.,32enne, entrambi residenti a Priverno.I due sono stati sorpresi mentre stavano trasportando, con un carro attrezzi, un’autovettura Mercedes “Classe A” da poco trafugata in quel centro. Entrambi i malviventi sono stati condotti presso la propria abitazione, dove resteranno ristretti, al regime degli arresti domiciliari, nelle more della celebrazione del giudizio direttissimo, mentre l’autovettura è stata restituita al legittimo proprietario.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-02-2015

Tenta un furto al Carrefour del Piccarello: arrestato dalla Polizia

.

Nel primo pomeriggio gli agenti di Polizia hanno tratto in arresto per furto UGUREANU DAN COSTANTIN del 1989, nato in Romania, pregiudicato. L’uomo è stato sorpreso dagli operatori della Polizia di Stato nel Carrefour del Piccarello di Latina. L’uomo, che era in compagnia di un’altra persona, aveva nascosto sotto la giacca merce (salumi e formaggi) per un valore complessivo di circa 250 euro. Al momento di uscire dal supermercato una delle persone in fila alla cassa ha richiamato l’attenzione di una delle cassiere presenti che ha provato a bloccarlo. Vistosi scoperto l’ UGUREANU ha tentato la fuga travolgendo la cassiera. Subito fuori dall’esercizio commerciale è stato bloccato dagli agenti della Volante. Gli operatori della Questura dopo aver restituito la merce alla direzione del Carrefour, lo hanno portato negli uffici della Questura dove è stato identificato, il giovane romeno è stato tratto in arresto per rapina e ristretto nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicato domani mattina per direttissima.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-02-2015

Sabaudia, anziana derubata fa arrestare ladro d'appartamento

.

Il 25 febbraio, a Sabaudia, i Carabinieri del NORM – Aliquota Radiomobile – della Compagnia di Latina, hanno tratto in arresto B. A., 37enne marocchino, residente a Sabaudia, per il reato di “furto aggravato in abitazione”. Nella tarda serata di ieri, un’anziana pensionata di Sabaudia, insospettita da alcuni rumori che provenivano da una delle stanze del suo appartamento, ha allertato immediatamente i Carabinieri, i quali hanno raggiunto l’abitazione in breve tempo, sorprendendo il malvivente mentre trafugava diversi beni. L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, nelle more della celebrazione del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-02-2015

Aveva con sè un documento falso, arrestato

.

Il 25 febbraio, alle ore 18 circa, a Cisterna di Latina, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto T. B., 45enne per i reati di “falsa attestazione o dichiarazione ad un P.U. sull’identità e possesso di documenti d’identificazione falsi”. L’uomo, fermato per un normale controllo, ha esibito una carta d’identità falsa con la propria effige fotografica, riconducibile ad altra persona. L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo, mentre il documento è stato sequestrato.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-02-2015

Spara contro un 37enne, arrestato

.

Il 25 febbraio, alle ore 22 circa, a Sonnino, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto G. S., 31enne del luogo, ritenuto responsabile del reato di “lesioni personale aggravate”. Il giovane, alle ore 18 circa, in una strada che conduce sul litorale di Terracina, a seguito di un diverbio sorto per motivi passionali con un 37enne, gli sparava alla gamba sinistra con un colpo di arma da fuoco, al momento non rinvenuta, procurandogli lesioni giudicate guaribili in giorni 30 senza conseguenze. Le immediate ricerche dei Carabinieri hanno consentito di rintracciare, in brevissimo tempo, l’aggressore, traendolo in arresto. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-02-2015

Pregiudicato, stanato ad Aprilia, finisce in manette

.

Nel tardo pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Cisterna di Latina, hanno rintracciato e arrestato D.L.M. un 41enne di Roma, sul quale pendeva dal novembre dello scorso anno un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Perugia. Gli agenti della Polizia di Stato, al termine di una lunga serie di servizi mirati volti al suo rintraccio, lo hanno stanato ad Aprilia dove l’uomo, pur essendo residente in provincia di Teramo, viveva da qualche tempo nel quartiere 167, in compagnia di una donna del posto. Il 41enne, pregiudicato, è già noto alle Forze dell’Ordine per i reati di furto, truffa, ricettazione ed evasione, deve scontare una pena residua di 1 anno e 7 mesi. Terminate le formalità di rito, è stato trasferito presso il carcere di Latina ed è a disposizione dell’Autorità giudiziaria.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-02-2015

Alfa Romeo imbottita di hashish. 40enne arrestato dalla Polizia

.

Nel primo pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Fondi hanno arrestato in flagranza di reato R.L.,40 enne nato a Formia, già tratto in arresto nel 2007 e nel 2011 per reati specifici. Erano le 14,00 circa quando, una fonte confidenziale, ha segnalato agli agenti del Commissariato che un uomo a bordo di una Alfa Romeo 147 di colore scuro, aveva acquistato da poco dello stupefacente a Fondi, nella zona delle case popolari. Subito il personale della Polizia ha predisposto un servizio di osservazione per verificare la veridicità della segnalazione. Mezz’ora dopo gli agenti della Squadra Volante e della P.G., strategicamente appostati sulla statale Appia, hanno notato una Alfa Romeo come quella descritta nella segnalazione che, alla vista della pattuglia, accelerava vistosamente compiendo brusche e pericolose manovre nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Dopo un rocambolesco inseguimento, il conducente dell’auto è stato bloccato su una strada parallela alla via Appia. Da una prima ed immediata verifica dell’auto, gli agenti hanno notato che il sedile posteriore di destra era leggermente rialzato. Una volta in Commissariato l’auto è stata perquisita accuratamente e proprio sotto il sedile gli agenti hanno trovato ben 5 panetti di hashish per un peso complessivo di 496,00grammi che, con ulteriore verbale, venivano sequestrati. L’uomo, come disposto dal Sost.Procuratore di turno, è stato condotto presso la casa circondariale di Latina a disposizione della A.G. competente,gli è stata ritirata la patente e sequestrata la vettura.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-02-2015

Ladri di rame in azione nella notte fermati dalla Polizia

.

Nella nottata appena trascorsa gli agenti della Polizia di Stato della Questura hanno tratto in arresto C.R. 26 anni, S.B.I 20 anni e C.L.F. 20 anni, tre giovani di nazionalità romena residenti nel capoluogo, responsabili di tentato furto aggravato di lamine di rame di proprietà del Comune di Latina. Erano le 00,55 circa di questa notte quando la Sala Operativa della Questura ha segnalato, agli agenti della Squadra Volante di turno, la presenza di tre persone con fare sospetto in Via Romagnoli, nei dintorni di uno stabile del Comune di Latina. Arrivati sul posto la scena appare inequivocabile: sopra il cornicione dello stabile due uomini stavano letteralmente strappando dei fogli di guaina e li stavano gettando di sotto dove, un complice, cercava di raccoglierli in un unico mucchio. I tre sono stati immediatamente bloccati dagli uomini della volante che li hanno accerchiati facendoli poi scendere dal tetto. Una volta fermati, gli agenti sono saliti sul cornicione accertando che i due avevano strappato diverse parti di lamine in rame che erano posizionate sopra la guaina, avevano reciso dei fili di corrente elettrica e avevano staccato delle staffe di rame dello scarico a terra dell’energia. Il lavoro era stato effettuato con un coltellino rinvenuto proprio sul cornicione che è stato sottoposto a sequestro penale. Gli 8 i kg di lamine di rame accumulati sono state recuperati e trasportati negli uffici della Questura in attesa della restituzione al Comune di Latina. Questa mattina i tre verranno processati con rito direttissimo presso il Tribunale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-02-2015

Facciamo il punto sui tumori della pelle, l’iniziativa della LILT con Cittadini al Lavoro

.

Sabato (28 febbraio) alle ore 15, presso la Parrocchia S.S. Annunziata, darà manforte alla giornata di informazione e sensibilizzazione organizzata dalla Sezione di Latina della LILT, la Lega Italiana Lotta ai Tumori, che vedrà tra i relatori diversi medici del nostro territorio: il dottor Alessandro Rossi, presidente provinciale LILT Latina, il dottor Alessandro Annetta, responsabile dell’equipe medica del “Progetto Melanoma”, e il dottor Giorgio La Viola, responsabile del “Progetto Prevenzione Sabaudia”. Interverranno anche i medici dermatologi Luci e De Rosa. “Facciamo il punto sui tumori della pelle” – questo il titolo dell’incontro – vuole essere un’occasione per parlare con la popolazione di melanoma cutaneo, una patologia che colpisce soprattutto attorno ai 45-50 anni, anche se l'età media alla diagnosi si è abbassata negli ultimi decenni. In Italia i dati AIRTUM (Associazione italiana registri tumori) parlano di circa 13 casi ogni 100.000 persone con una stima che si aggira attorno a 3.150 nuovi casi ogni anno tra gli uomini e 2.850 tra le donne. Inoltre, l'incidenza è in continua crescita ed è addirittura raddoppiata negli ultimi 10 anni. Ma ancora più importante, è opportuno ricordare che il melanoma cutaneo rappresenta solo una piccola percentuale (circa il 5%) di tutti i tumori che colpiscono la pelle. Un’opportunità, dunque, per iniziare ad accostarsi al problema del tumore della pelle che molto spesso, proprio perché si tratta di patologie inizialmente asintomatiche, colpisce indisturbato senza che la vittima possa sospettare nulla. «La Salute è un bene primario e come tale va salvaguardato – spiega il consigliere Giada Gervasi – Cittadini al Lavoro continuerà nella sua opera di prevenzione e sensibilizzazione, cercando di coinvolgere sempre più la popolazione locale ma tentando contemporaneamente di spronare l’amministrazione pubblica nell’offrire la giusta attenzione alla salute dei suoi abitanti, sia attraverso giornate di formazione/informazione sia attraverso opportunità di screening e visite gratuite. Intanto ricordo che sono in programma altri appuntamenti di prevenzione sulle diverse patologie. Pertanto invito a prenotarsi sin da ora compilando il questionario di partecipazione al seguente link: http://www.cittadiniallavoro.it/progetto-screening.html oppure richiedendo il modulo di adesione direttamente all’incontro di sabato». Il ringraziamento dell’associazione va alla LILT e a tutti i suoi medici ed operatori per la disponibilità dimostrata, oggi come ieri. Con la certezza che anche domani si dimostreranno sensibili a simili iniziative. La Sezione di Latina della LILT, dal 1979 ben radicata sul territorio pontino, è sempre attenta e pronta ad intervenire per prestare la sua opera, in ogni ambito e contesto. Oramai conosciuta la sua attività di prevenzione primaria presso le scuole elementari, medie e superiori, soprattutto con approfondimenti relativi al tabagismo e all’alimentazione. Così come è nota, prima ancora, la sua opera di volontariato presso il padiglione oncologico “Giorgio Porfiri” dell’ospedale civile Santa Maria Goretti di Latina. Per non parlare di tutte le attività culturali organizzate e del particolare progetto dedicato alle donne operate al seno: a loro la Lega Italiana Lotta ai Tumori offre gratuitamente un servizio di fisioterapia specifica con linfodrenaggio manuale, con visita senologica e fisiatrica, un servizio di assistenza psicologica con terapie individuali, corsi di ginnastica motoria e in acqua e per ultima – ma non per ordine d’importanza – l’attività del “Dragon Boat”: una disciplina sportiva diffusa in tutto il mondo, promossa con il fine di prevenire il linfedema, un doloroso e inabilitante rigonfiamento delle braccia e del torace che può svilupparsi dopo un intervento di chirurgia al seno. Il principale obiettivo è quello di diffondere il messaggio che la vita continua anche dopo il tumore. Per informazioni contattare i seguenti recapiti: info@cittadiniallavoro.it, 328-0298612, 0773-515131.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-02-2015

Colti in flagrante mentre rubano rame, arrestati

.

Nella nottata appena trascorsa gli agenti della Polizia di Stato della Questura hanno tratto in arresto C.R. 26 anni, S.B.I 20 anni e C.L.F. 20 anni, tre giovani di nazionalità romena residenti nel capoluogo, responsabili di tentato furto aggravato di lamine di rame di proprietà del Comune di Latina. Erano le 00,55 circa di questa notte quando la Sala Operativa della Questura ha segnalato, agli agenti della Squadra Volante di turno, la presenza di tre persone con fare sospetto in Via Romagnoli, nei dintorni di uno stabile del Comune di Latina. Arrivati sul posto la scena appare inequivocabile: sopra il cornicione dello stabile due uomini stavano letteralmente strappando dei fogli di guaina e li stavano gettando di sotto dove, un complice, cercava di raccoglierli in un unico mucchio. I tre sono stati immediatamente bloccati dagli uomini della volante che li hanno accerchiati facendoli poi scendere dal tetto. Una volta fermati, gli agenti sono saliti sul cornicione accertando che i due avevano strappato diverse parti di lamine in rame che erano posizionate sopra la guaina, avevano reciso dei fili di corrente elettrica e avevano staccato delle staffe di rame dello scarico a terra dell’energia. Il lavoro era stato effettuato con un coltellino rinvenuto proprio sul cornicione che è stato sottoposto a sequestro penale. Gli 8 i kg di lamine di rame accumulati sono state recuperati e trasportati negli uffici della Questura in attesa della restituzione al Comune di Latina. Questa mattina i tre verranno processati con rito direttissimo presso il Tribunale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-02-2015

Operazione antidroga della Finanza nel sud pontino

.

Prosegue nel sud pontino l’attività di controllo economico del territorio per la prevenzione e la repressione dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti da parte delle Fiamme Gialle del comando provinciale Latina. Le unita’ cinofile antidroga ed i baschi verdi del gruppo della guardia di finanza di Formia, hanno effettuato una serie di controlli nei centri abitati di Formia, Gaeta e Minturno, nonche’ presso le stazioni ferroviarie di Formia e Scauri – Minturno e ai terminal bus della zona. I militari, grazie al fiuto del cane cinofilo “Bam”, un esemplare di pastore tedesco antidroga, individuavano un minorenne di Gaeta che aveva da poco “maneggiato” dello stupefacente. L’attivita’ investigativa posta in essere immediatamente delle Fiamme Gialle, si concentrava quindi sulla perquisizione dell’abitazione del giovane dove venivanorinvenute e sequestrate 50 grammi di hashish gia’ divise in 31 dosi pronti allo spaccio e 3 dosi di marijuana per complessivi 5 grammi. Il ragazzo veniva quindi denunciato a piede libero alla procura della repubblica presso il tribunale per i minorenni di Roma, per la violazione dell’art. 73 comma 5 del d.p.r. 309/90. Nella rete dei controlli posti in essere dalle unita’cinofile antidroga, incappavano anche altri cinque ragazzi, di Gaeta e Formia, tutti maggiorenni, trovati in possesso di 10 grammi circa di sostanza stupefacente,quale hashish e marijuana. La “merce” veniva dunque sequestrata e i giovani segnalati al prefetto di latina per uso personale di stupefacenti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-02-2015

Sequestrati 60 gr di hashish e 10 gr di marijuana, denunciato un baby spacciatore

.

Prosegue nel sud pontino l’attività di controllo economico del territorio per la prevenzione e la repressione dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti da parte delle Fiamme Gialle del comando provinciale Latina. Le unità cinofile antidroga ed i baschi verdi del gruppo della Guardia di Finanza di Formia, hanno effettuato una serie di controlli nei centri abitati di Formia, Gaeta e Minturno, nonche’ presso le stazioni ferroviarie di Formia e Scauri - Minturno e ai terminal bus della zona. I militari, grazie al fiuto del cane cinofilo “bam”, un esemplare di pastore tedesco antidroga, individuavano un minorenne di Gaeta che aveva da poco “maneggiato” dello stupefacente. L’attività investigativa posta in essere immediatamente delle fiamme gialle, si concentrava quindi sulla perquisizione dell’abitazione del giovane dove venivano rinvenute e sequestrate 50 grammi di hashish gia’ divise in 31 dosi pronti allo spaccio e 3 dosi di marijuana per complessivi 5 grammi. Il ragazzo veniva quindi denunciato a piede libero alla procura della repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma, per la violazione dell’art. 73 comma 5 del D.p.r. 309/90. Nella rete dei controlli posti in essere dalle unita’ cinofile antidroga, incappavano anche altri cinque ragazzi, di Gaeta e Formia, tutti maggiorenni, trovati in possesso di 10 grammi circa di sostanza stupefacente, quale hashish e marijuana. “La merce” veniva dunque sequestrata e i giovani segnalati al Prefetto di lLatina per uso personale di stupefacenti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

Termina le attività 'Il Quotidiano di Latina', in edicola ritorna 'Latina editoriale Oggi’

.

Il 25 febbraio i lettori troveranno in edicola il vecchio "Latina editoriale Oggi", stessa squadra e stesso direttore, Alessandro Panigutti. Dopo le travagliate vicende che hanno interessato la testata, i giornalisti, transitati per un periodo nella società Qap (editrice de "Il Quotidiano di Latina") hanno costituito una cooperativa e acquistato all'asta del Tribunale il marchio Latina editoriale Oggi, diventando al tempo stesso editori, imprenditori e giornalisti. Triste sorte invece per "Il Quotidiano di Latina" della società Qap, che a seguito di un provvedimento del Tribunale, nei prossimi giorni non sarà più in edicola.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

Sezze, rapina all'ufficio postale, bottino da 50mila euro

.

I rapinatori, armati di pistola, con il volto coperto, nella mattinata, nell'ufficio postale in via Bari a Sezze hanno messo a segno un colpo da 50 mila euro. I due malviventi, nell'orario di apertura della Posta, si sono addossati alle dipendenti, quattro impiegate e la direttrice, spingendole dentro l'ufficio e hanno svuotato la cassaforte.I banditi sono poi fuggiti via a piedi. i Carabinieri di Sezze stanno indagando sull'accaduto.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

Nella provincia pontina dal 2008 persi 11.000 posti e oltre 3.000 aziende

Riceviamo e pubblichiamo

Numeri da bollettino di guerra: bruciati 800.000 posti di lavoro dal 2008 ad oggi (di cui oltre undicimila nella sola provincia pontina, con oltre tremila imprese operanti nell'orbita dell'edilizia chiuse ); il numero delle compravendite si è dimezzato, la tassazione sulla casa è passata dai 9,5 miliardi del 2011 ai quasi trenta dell'anno appena concluso (2014), il valore complessivo del patrimonio immobiliare si è decurtato di circa duemila miliardi di euro. «Le famiglie e le imprese - sottolinea il presidente provinciale Fiaip, Santino Nardi - devono affrontare ogni anno il pagamento in forma patrimoniale di una tassazione talmente alta che sta spingendo i proprietari a dismettere il loro patrimonio». È per questo che giovedì 26 febbraio si sono dati convengo presso l'Auditorium Antonianum di Roma le massime cariche del settore immobiliare italiano, con in testa il presidente nazionale Fiaip Paolo Righi ed il regionale (Lazio) Giuseppe Sullutrone, per manifestare insieme a tante altre personalità del mondo politico, associativo e imprenditoriale (tra gli altri Maurizio Savoncelli, Presidente Consiglio Nazionale Geometri; Gino Scaccia, Ordinario di Diritto Pubblico; la senatrice Erika Stefani; il presidente Federcasa Luca Talluri; il Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Armando Zambrano. «L’unica soluzione trovata dai Governi, che fin qui si sono succeduti per sostenere la spesa pubblica- alza la voce il presidente Nazionale Righi -, è stata quella di usare la casa come un bancomat e scoraggiare sia gli investitori che coloro i quali vedono nell'acquisto dell'immobile il traguardo di una vita. La miopia di chi ci amministra è stata disarmante!». La manifestazione si terrà, come detto, presso l'Auditorium Antonianum di viale Manzoni, 1 – Roma, alle ore 14.30. Modererà i lavori il giornalista Andrea Pancani, vicedirettore del Tg La7.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

Tenta di violentare una 15enne, denunciato un 27enne a Minturno

.

Nella tarda serata del 23 febbraio a Scauri di Minturno, i Carabinieri del locale Comando, a conclusione di un’attività d’indagine, avviata a seguito della denuncia sporta da una ragazza 15enne del posto, hanno arrestato A.S. 27enne, residente a Minturno. L’uomo, sulla via Appia, località’ Santa Croce, dopo aver avvicinato la minore, si denudava e, dopo averla bloccata con le mani e tentava di violentarla. La giovane riuscita a divincolarsi dalla presa è scappata.Le immediate ricerche, attivata a seguito della denuncia della giovane, permettevano ai Carabinieri operanti di individuare ed arrestare l’uomo.Alla giovane trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Formia veniva riscontratte ferite ed escoriazioni alla mano destra e trauma al polso della mano dx. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata odierna, presso il Tribunale di Cassino.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

In due si introducono in una scuola di Roccagorga e rubano termosifoni e rubinetteria

Riceviamo e pubblichiamo

Nella mattinata odierna, in Roccagorga, i Carabinieri del locale Comando Stazione, a seguito del furto consumato durante lo scorso fine settimana in danno del locale istituto scolastico “Bambini di Beslan”, hanno attivato una specifica attività investigativa che si è conclusa con l’identificazione e la denuncia in stato di libertà di due uomini un 27enne di Roccagorga ed un 40enne di Priverno. La refurtiva: n. 10 radiatori dell’impianto di riscaldamento e rubinetteria dei servizi igienici e’ stata interamente recuperata e restituita al Direttore dell’istituto.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

Nottata di interventi per gli uomini della Polizia di Stato

.

Nel corso della scorsa nottata, alle 22,30 circa, gli uomini della Squadra Volante della Questura sono intervenuti a Sermoneta Scalo per constatare un tentativo di incendio ai danni del “Bar Ninfa”. Sul posto era presente il gestore dell’attività, il quale riferiva di aver chiuso come tutte le sere il bar verso le 20,00 ma che dopo circa due ore era stato avvisato da conoscenti che la tenda esterna stava prendendo fuoco. Gli agenti della Squadra Volante subito si sono attivati per cercare di capire la dinamica del fatto e hanno constatato che il piazzale nei pressi del bar era cosparso di benzina e che, a causa del principio di incendio, era stata danneggiata la tenda esterna del bar così come del mobilio e un cavo elettrico. Proseguono le indagini dal parte del personale della Polizia Scientifica per individuare l’autore dell’insano gesto confermato come incendio doloso. Sempre nella notte appena trascorsa sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di possesso di sostanze stupefacenti, B.M. e F.F. due 20enni del capoluogo. Erano circa le 23,30 quando gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine fermavano una Fiat Punto. All’interno viaggiavano B.M. e F.F. che venivano perquisiti. I due giovani nascondevano nelle tasche dei pantaloni Haschis e marijuana nascoste in un pacchetto di sigarette e in un involucro di cellophane.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-02-2015

Viola per 23 volte gli obblighi di presentazione alla Polizia Giudiziaria, arrestata

.

In questo fine settimana personale della Polizia di Stato ha proceduto all’arresto di A. M. B. di anni 32 cittadina romena da anni residente a Latina, destinataria di Ordinanza di Arresti Domiciliari emessa dalla Corte di Appello di Roma per aver violato gli obblighi di presentazione alla P.G. La donna, con precedenti arresti per reati contro il patrimonio, stupefacenti, evasione, era sottoposta da un anno all’obbligo quotidiano di presentazione in Questura per apporre la firma, a seguito di un precedente arresto sempre da parte della Polizia per un furto aggravato consumato nel giugno 2014 in un negozio di abbigliamento del C.C. Latina Fiori, ma più volte, ben 23, era stata segnalata dagli agenti della Divisione Anticrimine all’Autorità Giudiziaria per violazioni alla misura imposta, ben 23, e la Corte di Appello di Roma in considerazione della ripetitività delle condotte inottemperanti poste in essere dalla donna, ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.



.ULTIME NOTIZIE:
Armi e coca, la Polizia arresta un minore in Via dei Bonificatori
Alta Diagnostica, Ialongo (FI): Ottimo risultato, continueremo a lavorare per superare i veti della Regione
Disagi in Via Teano, l'intervento di Antonio Bottoni
Zuliani: Dirigenti e impiegati comunali trattati come pedine
Che fine farà il servizio di endoscopia a Fondi? Il presidente dell'ANTR scrive a Caporossi
Satricum allagato, danni oltre il previsto
La terra trema ancora, scossa tellurica avvertita nella provincia di Latina
Causa un incidente stradale e si rifiuta di sottoporsi ad accertamenti, denunciato dai Carabinieri
Elisa Goethals solo exhibition e Concerto Jazz Experience Quartet
Opera Prima Teatro presenta: 'Istoria di un’anima'
Chimera Books & Reading nuovo appuntamento a La Feltrinelli
Valore Donna interviene sulla questione degli occupanti dell'area del mercato settimanale
2 progetti della camera di commercio di latina per expo 2015 approvati dalla regione lazio
Procedure di iscrizione nel registro delle imprese: accordo tra Notai di Latina e Camera di Commercio
Controllo alla circolazione stradale. Sette persone denunciate
Arrestati tre cittadini indiani per sequestro di persona e lesioni
Secondo Memorial Tonino De Gregorio, evento di beneficenza per la LILT
Iuliano:'Fortunati? Si, ma è segno che il vento è cambiato
Virtus presenta il suo album al Sottoscala9
Il doposcuola di Alessia e i suoi Angeli ONLUS
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593