Condividi
   cronaca

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

La polizia municipale arresta un uomo a Latina Scalo

.

Una pattuglia del Comando della Polizia municipale di Latina facente capo al Comandante Passaretti, sabato scorso durante il normale servizio di pattugliamento in località Latina Scalo ha effettuato un intervento di pubblica sicurezza che ha portato poi all’arresto di un uomo. I due agenti, i marescialli Testa e Baccari, in seguito a diverse segnalazioni di cittadini, hanno diffidato i due soggetti individuati in evidente stato di ebbrezza ad allontanarsi dalla pizzeria dove si trovavano e ad avere un comportamento più civile. Li hanno poi seguiti a distanza in direzione della Stazione Ferroviaria per poi intervenire nuovamente quando uno dei due ha cercato di entrare in un’auto in sosta che non era di sua proprietà. A quel punto gli agenti hanno bloccato i due individui chiedendo i documenti dei quali solo uno dei due era in possesso, mentre l’altro si è dato alla fuga. Il soggetto identificato, di origini romene e residente a Nettuno ha comunque cercato di scappare tentando anche di colpire l’agente con una pietra e dando vita ad una colluttazione per cui gli agenti hanno dovuto usare uno spray anti aggressione. Una volta riusciti ad ammanettare l’uomo, lo hanno poi condotto al comando di Polizia Locale di Latina con l’ausilio di una pattuglia dei Carabinieri e sottoposto allo stato di arresto. La vicenda si è conclusa con l’arresto del soggetto che è stato processato per direttissima e condannato con l’obbligo di firma presso la polizia locale di Nettuno.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Aprilia, arrestato l’autore di un sinistro stradale, in evidente stato di ebbrezza alcolica

.

Il 1° settembre 2014, alle ore 09.00 circa, in Aprilia (LT), militari del locale Reparto Territoriale, hanno tratto in arresto B.M. 37 enne romeno, pastore, censurato. In particolare, il predetto, in evidente stato di ebbrezza alcolica, alla guida della propria autovettura, dopo aver percorso una strada di quel centro, in senso di marcia vietato, impattava frontalmente contro un’altra autovettura, il cui conducente fortunatamente non riportava ferite. Il responsabile del sinistro, durante l’intervento degli uomini dell’Arma, si rifiutava di sottoporsi ad accertamento etilometrico, minacciando ed inveendo con violenza contro gli operanti, ad uno dei quali provocava una ferita alla mano. L’arrestato è stato trasferito al Tribunale Ordinario di Latina per essere giudicato con rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Denunciato l’Amministratore di Acqualatina S.P.A. per interruzione di pubblico servizio

.

Il 1° settembre 2014, in Sonnino i militari del locale Comando Stazione, a conclusione di specifica attività investigativa, scaturita in seguito alle denunce presentate da alcuni cittadini del posto, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria l’Amministratore della Società Acqualatina S.P.A., responsabile dell’erogazione del servizio idrico in provincia di Latina. Nella circostanza i militari dell’Arma, hanno avuto modo di verificare diverse anomalie e disservizi nella gestione del servizio idrico locale, tali da creare ripetuti disagi in alcune zone di quel centro.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Le associazioni dei consumatori si mobilitano contro gli aumenti tariffari di Acqualatina

riceviamo e pubblichiamo

L’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Servizio Idrico (AEEGSI), Autority competente per legge alla gestione e controllo del Sistema Idrico Integrato, con deliberazione del 31/07/2014 n. 379/2014/S/Idr pubblicata sul proprio sito internet, ha avviato un procedimento nei confronti di Acqualatina volto ad accertare la violazione delle disposizioni in materia di servizio idrico integrato e adottare provvedimenti sanzionatori e prescrittivi a carico della Società stessa. Tale deliberazione contrasta con quanto da sempre affermato da Acqualatina secondo cui, a seguito dell’ispezione eseguita dall’AEEGSI in collaborazione con il Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza alla fine dello scorso mese di marzo, aveva ricevuto i complimenti per la gestione complessiva del servizio. La notizia appare particolarmente grave in quanto sarebbero stati introdotti surrettiziamente dati contabili nella trasmissione all’Autority dei bilanci aziendali, comportando, secondo quanto riportato nella delibera, “difetto di veridicità”, nonché difetto “di raccordo tra i valori desumibili dalla documentazione contabile ed i valori riportati nella modulistica trasmessa (all’AEEGSI), nonché nell’erroneità delle informazioni trasmesse e nell’inosservanza delle procedure di compilazione prescritte”. Dal provvedimento si desumerebbe anche che sull’operato di Acqualatina non vi sarebbe stata la dovuta attenzione della Segreteria Tecnica dell’ATO4, cioè l’organismo che deve vigilare sulle attività di Acqualatina in nome e per conto della Conferenza dei Sindaci, che, lo ricordiamo, è il socio pubblico di maggioranza di Acqualatina rappresentando le cittadinanze facenti parte del territorio dell’ATO4. In buona sostanza, anche secondo quanto appare rilevabile dalle notizie pubblicate, la società avrebbe prodotto all’AEEGSI bilanci contenenti dati non veritieri, tra l’altro valorizzando “alla voce “saldo conguagli e penalizzazioni” per gli anni 2012 e 2013 rispettivamente gli importi di € 4.500.000 e € 3.415.711 senza l’apposita prescritta approvazione dell’Ente d’Ambito”. Quelle appena citate, insieme ad altre contestazioni mosse ad Acqualatina, tra cui l’aver aggiornato nel 2013 retroattivamente la tariffa del 2012 senza la preventiva approvazione dell’Ente d’Ambito, inducono l’OTUC, la Consulta Provinciale degli Utenti e dei Consumatori e il Cordinamento Consumatori a chiedere ad Acqualatina l’immediata sospensione dell’applicazione dell’adeguamento tariffario approvato il giorno 7 agosto 2014 dalla Conferenza dei Sindaci. Inoltre richiediamo alla Segreteria Tecnica Operativa dell’ATO4 di rivedere globalmente la materia alla luce di quanto segnalato dall’Aeegsi, sottoponendo la situazione all’esame del Consiglio di Presidenza e alla Conferenza dei Sindaci, al fine di addivenire ad un adeguamento tariffario in linea sia con i dettami dell’Autority che della normativa vigente. CONSULTA PROVINCIALE OTUC COORDINAMENTO UTENTI E CONSUMATORI LT LATINA CONSUMATORI LT




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Maltempo, mareggiate e forti venti nel Lazio

.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile ha emesso l’avviso di condizioni metereologiche avverse n. 14098 DPC/RIA/44544 dal 1 settembre, e per le successive 24 – 36 ore, si prevedono sul Lazio venti forti con rinforzi a burrasca, dai quadranti settentrionali, con mareggiate lungo le cose esposte. Precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale.I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequenti attività elettriche e forti raffiche di vento.“Il Centro Funzionale Regionale ha emesso altresì un Avviso di criticità idrogeologica nelle Zone di Allerta del Lazio: codice arancione – moderata sulle zone Appennino Rieti, Aniene e Bacino del Liri; codice giallo – ordinaria Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Roma e Bacini Costieri Sud. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha emesso l’Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale ed invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Regionale al numero 803.555″.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Viola i divieti di avvicinarsi alla ex moglie ed alla figlia, arrestato un 46 enne a Norma

.

Il 30 Agosto a Norma, i Carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Latina, traevano in arresto T.G. pregiudicato 46 enne, resosi responsabile del reato di “atti persecutori”. L’uomo, nonostante gli fossero stati imposti alcuni divieti, non vi ottemperava, continuando a molestare ex coniuge e figlia. L’arrestato, espletate le dovute formalità veniva tradotto, in regime degli arresti domiciliari, presso la propria abitazione, ove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Controlli sul litorale, il bilancio della Polizia Stradale

.

La notte appena trascorsa la Sezione Polizia Stradale di Latina ha riproposto sulle strade pontine il consueto dispositivo estivo mirato a rafforzare il pattugliamento del territorio e diretto a prevenire le cd. “stragi del sabato sera” composto da 4 equipaggi, della Sezione e dei Distaccamenti di Aprilia e di Formia, con la partecipazione di personale della Sezione di Roma aggregato all’Ufficio temporaneamente aperto presso l’I.P.I. di Nettuno, con presidio della zona Lido di Latina e Borgo Sabotino. Il territorio interessato dai controlli è stato teatro proprio nei giorni passati di rilevante fenomeno infortunistico. Il servizio, concretizzatosi in nr. 3 diversi posti di controllo e coordinato da Ispettore Capo della Sezione, ha consentito di controllare complessivamente oltre 40 veicoli ed altrettanti conducenti; di questi 5 sono stati trovati positivi all’alcol test con l’etilometro, uno dei quali con un tasso alcolemico superiore del triplo al limite di legge. Uno dei conducenti fermati e controllati ha opposto rifiuto di sottoporsi alla prova con l’etilometro e per tale motivo verrà denunciato ai sensi dell’art. 186 comma 7 C.d.S. la cui fattispecie prevede lo stesso impianto sanzionatorio della casistica più grave di positività accertata. Altro conducente neopatentato, infine, è stato sanzionato ai sensi dell’art. 186bis C.d.S. per aver condotto il veicolo con un tasso alcolemico superiore al consentito per tale categoria di conducenti. Sette dunque complessivamente le patenti ritirate per la successiva sospensione da parte della Prefettura. Il personale operante ha visto ampiamente confermata la necessità di tali costanti servizi e controlli allorchè si è avuta notizia di un investimento purtroppo con esito mortale avvenuto lungo la SR 213 Flacca all’altezza di Gaeta – S. Agostino ove alla progressiva chilometrica 20+770 insiste un attraversamento pedonale. Immediatamente la pattuglia del Distaccamento di Formia ha raggiunto unitamente al proprio Comandante Isp. Capo Pasquale Canzano il luogo del sinistro che per tutta la notte è stato interessato dai rilievi. Un giovane di Formia del 1985, C. A., ha purtroppo perso la vita a seguito del pieno investimento da parte di C. N., classe 1991, anch’egli residente a Formia, il quale a bordo di una moto di grossa cilindrata percorreva a velocità non adeguata quel tratto di strada ed in condizioni psico-fisiche risultate non normali. A quanto risulta dai primi accertamenti l’investimento è avvenuto sulle strisce pedonali e per una serie di casi fortuiti non ha avuto più gravi conseguenze atteso che ad attraversare la strada in quel momento, ca. le 01,20 odierne, era un nutrito gruppo di ragazzi usciti da un locale del posto. Al conducente della moto, rimasto ferito in maniera seria unitamente al passeggero, è stata ritirata l’abilitazione alla guida e lo stesso verrà deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino (FR). Ulteriori risultati conseguiti la notte appena trascorsa sul piano della repressione delle condotte di guida imprudenti: nr. 12 conducenti sono stati multati per ulteriori diverse violazioni al C.d.S., tra questi ben quattro avevano omesso di sottoporre a revisione l’autoveicolo, mentre altri due circolavano con la patente scaduta di validità. un altro è stato sorpreso a circolare senza copertura assicurativa, con conseguente sequestro amm.vo del veicolo. I punti decurtati risultano complessivamente 82.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

Jeep si ribalta per un incidente, ferito il conducente

.

L'incidente è avvenuto all'incrocio di via Michelangelo Latina nella mattinata di domenica a pochi passi dei giardinetti pubblici.Coinvolte due vetture, una Matiz e una Jeep, quest'ultima si è capovolta dopo l'impatto e il conducente è rimasto ferito.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-09-2014

29 enne muore investito da una moto a Gaeta

.

Investito su lungomare: muore Angelo Capolino un 29enne di Formia.Il giovane ha perso la vita nella notte dopo essere stato investito da una moto.L'incidente è avvenuto sulla Flacca, sul lungomare Sant’Agostino mentre il giovane si trovava con alcuni amici, due di questi sono rimasti feriti e soccorsi dagli operatori dell'Ares 118. Il giovane 29enne è morto sul colpo, sul posto per i rilievi di rito gli agenti della polizia stradale. A bordo delle due ruote un 23 anni Formia.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

31-08-2014

Picchia e segrega in casa la convivente: arrestato un cittadino del Ghana

.

Nella nottata del 30 agosto 2014, in Latina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza reato A. F., 28enne cittadino del Ghana ritenuto responsabile dei reati di “maltrattamenti in famiglia continuati, lesioni personale e sequestro di persona”. L’uomo ha percosso la propria convivente, una 24enne di origine nigeriana, procurandole lesioni guaribili in gg.10. e l’ha segregata, successivamente, in bagno insieme alla propria figlia di anni 2. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Latina




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

31-08-2014

Latina, dopo i gravi fatti di cronaca la Polizia intensifica i controlli in città

.

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e di contrasto ai fenomeni criminali, intensificati nella città di Latina, anche alla luce dei noti fatti di cronaca delle ultime settimane, nella giornata di ieri, personale della Squadra Mobile, della Squadra Volante e del reparto Cinofili, impiegato in un servizio straordinario coordinato, ha proceduto ad un controllo mirato di luoghi abitualmente frequentati da pregiudicati, tra cui un centro scommesse, alcuni locali utilizzati da gruppi ultras del Latina ed un bar.In tale contesto, F.V., classe ’81, noto alle Forze dell’Ordine, già censurato per gravi reati contro la persona e il patrimonio, veniva trovato in possesso di strumenti atti ad offendere, sottratti alla sua disponibilità e sottoposti a sequestro. Lo stesso è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato contestato.Durante le operazioni le pattuglie in servizio nei pressi dei luoghi controllati hanno anche sorpreso C.M., classe ’95, figlio di un noto pluiripregiudicato locale, già indagato varie volte per reati contro la persona, il quale conduceva il veicolo senza aver mai conseguito la patente di guida.Il giovane veniva denunciato a piede libero, mentre il veicolo sottoposto a fermo.Contestualmente in un altro luogo, abitualmente ritrovo di pregiudicati dediti allo spaccio di stupefacenti, veniva denunciato in stato di libertà un giovane K.S., classe 1982, per possesso di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, che, trovato in possesso di diverse dosi di hashish, tentava di reagire all’operazione di polizia.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

31-08-2014

Incidente mortale in Via dei Cappuccini, perde la vita un 43enne

.

Il 43 enne viaggiava sul suo maxi-scooter T-Max. Per cause ancora da accertare, poco dopo le 12.00 lungo via dei Cappuccini il centauro si è scontrato contro un'auto, una Fiat Idea. L'uomo, Luciano Alagna, dopo l'impatto è stato soccorso e trasportato al Goretti di LAtina, dove è morto poco dopo per le ferite riportate. Sul luogo dell'incidente è intervenuta la Polizia per verificare quanto accaduto.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

31-08-2014

Polizia Stradale, continuano i controlli sulla strada regionale Pontina

.

La sezione Polizia Stradale di Latina continua a mantenere alto il livello di guardia per il contrasto alle condotte di guida pericolose soprattutto afferenti i casi più gravi di violazione dei limiti di velocità imposti sulle arterie maggiormente trafficate. Ciò per prevenire i tragici incidenti stradali che continuano a funestare le strade della provincia e che vedono nella eccessiva velocità dei veicoli e nella totale noncuranza della segnaletica imposta la principale causa; ancora una volta il personale dipedente ha efficacemente utilizzato il sofisticato sistema di rilevazione delle velocità in modalità “inseguimento” montato su veicolo in colori di serie e denominato “Provida 2000”. Durante l’intera mattinata e parte del pomeriggio odierni, nonostante il traffico intenso che oramai quotidianamente si registra sulla S.R. 148 Pontina, soprattutto nel tratto Roma – Borgo Piave, si é avuta l’occasione di contestare ben 6 infrazioni ai limiti di velocità, di cui una afferente una velocità accertata superiore di oltre i 60 km/h a quella consentita che, si rammenta, è pari a 90 km/h. Il personale in servizio di controllo e repressione delle velocità pericolose sul tratto di S.R. 148 Pontina Borgo Piave – Aprilia nel tardo pomeriggio di ieri 29 agosto ha inoltre bloccato un autoarticolato carico di verdura surgelata movimentata da una ditta di Cisterna di Latina che viaggiava a una temperatura ben superiore a quella stabilita per il trasporto di tali merci. Al conducente, il cui comportamento di guida aveva dato luogo al controllo, é stata ritirata la patente di guida perché l’apparecchiatura cronotachigrafica di bordo non era al momento funzionante e la merce é stata sequestrata dal personale di quest’ufficio congiuntamente a personale della Asl di Latina intervenuta sul posto in virtù delle specifiche competenze tecniche. Sono in corso accertamenti per chiarire tutti gli aspetti dell’attività di trasporto esercitata dai soggetti coinvolti nella vicenda. Le velocità pericolose registrate nel corso del servizio odierno hanno superato in un caso i 170 km/h. Per tali ipotesi di violazione si ribadisce l’applicazione della sanzione pecuniaria nella misura più alta pari a 821 euro (senza possibilità di alcuna riduzione del 30%) e la sospensione della patente di guida per un periodo non inferiore a sei mesi, oltre i dieci punti di decurtazione dalla patente, che risultano infine complessivamente decurtati in numero di 60 per tutto il servizio. Si continuerà a dare notizia degli esiti di questo impegno nella fondata convinzione di amplificarne l’efficacia preventiva.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-08-2014

Fermato per un controllo, aggredisce i Carabinieri: denunciato un pregiudicato croato

.

Il 28 agosto, alle ore 20.00 circa, in via La Cogna ad Aprilia, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno deferito in stato di libertà N. B., 58enne pregiudicato di origini croate, domiciliato ad Aprilia, nullafacente, per i reati di “ricettazione, violenza e resistenza a un P.U., guida sotto l’influenza dell’alcool e guida con patente revocata”.L’uomo è stato fermato a bordo di un’autovettura, modello Audi A2, risultata provento di furto, in evidente stato di ebbrezza alcolica e con patente revocata. L'uomo, nel tentativo di sottrarsi al controllo, ha aggredito i due Carabinieri, procurando ad entrambi lesioni giudicate guaribili in gg 7 dai sanitari dell’Ospedale di Aprilia.L’autovettura è stata sottoposta a sequestro.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

29-08-2014

Indiano ridotto in stato di schiavitù, interviene la Polizia

.

Dopo un’indagine durata quattro mesi, la Polizia di Stato di Terracina ha deferito alla Magistratura per il reato di sfruttamento dell’immigrazione clandestina e riduzione in schiavitù, falso e truffa, un imprenditore di Fondi di 49 anni, che gestiva un noto camping terracinese. I fatti, ricostruiti dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato P.S. Terracina, hanno avuto inizio nel lontano 2011; quando un indiano entrato clandestinamente in Italia, di appena diciannove anni, viene assunto dal gestore del camping col compito di guardiano notturno ed uomo di fatica. Per tutte queste mansioni percepiva seicento euro al mese a fronte di ininterrotte 24 ore lavorative e di un giaciglio in una roulotte all’interno del camping. Quando, nell’ottobre del 2012, viene emanata la normativa italiana che consente ai datori di lavoro di regolarizzare i dipendenti irregolari, lo straniero viene costretto a pagarsi da solo i relativi contributi di legge pur di ottenere la sua regolarizzazione, iniziando di fatto a lavorare senza più alcuna retribuzione. Infatti il suo datore di lavoro, approfittando dell’ignoranza dell’indiano, non gli eroga più alcuna somma di denaro di fatto affamando il ragazzo. Non solo; quando il ragazzo si ammala, soltanto la pietà di alcuni avventori del camping, che gli portano del cibo nella roulotte ove dorme, gli consente di riacquistare la forza fisica per lasciare il camping e giungere, infine, a denunciare i fatti alla Polizia di Stato. L’attività investigativa condotta dai poliziotti trova puntuali riscontri al racconto del ragazzo; la Polizia verifica addirittura che nessuna somma è stata versata nelle casse dello Stato; nessun contributo previdenziale, trattenuto dallo stipendio da erogarsi al giovane indiano, viene versato all’INPS; nessuna busta paga fatta firmare al ragazzo risulta genuina; nessun permesso di soggiorno per emersione può essere emesso. Ma soprattutto, si trova conferma dello stato di assoluto abbandono in cui viene lasciato il giovane “schiavo” quando si ammala, che non si alimenta per più di quattro giorni fino a quando i suoi lamenti vengono fortunosamente uditi da una famiglia del frusinate in vacanza nel camping, che si preoccupa di fornirgli un minimo di assistenza e che, unica tra i vari avventori e turisti, non si sottrae a testimoniare in tal senso presso gli investigatori. Adesso lo sfruttatore 49 enne di Fondi dovrà rispondere dei gravi reati commessi, anche sotto il profilo fiscale rischiando la chiusura dell’attività.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-08-2014

Incidente in Via Epitaffio, nessun ferito grave

.

Nella mattinata, intorno alle ore 10.00 è avvenuto un incidente stradale in via Epitaffio nei pressi del semaforo di via Congiunte. Coinvolti nell'impatto un furgone ed una Mercedes, che si sono urtati frontalmente, nessun ferito grave, ma molti disagi per il traffico. Sul posto i carabinieri per ricostruire la dinamica dell'incidente.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-08-2014

Sabaudia, scomparso un 22enne di Tivoli

.

Non si hanno più notizie di un giovane scomparso mercoledì scorso. Il 22enne di Tivoli, animatore turistico è scomparso da un campeggio di Sabaudia dopo una partita di calcetto. In serata sono partite le ricerche, i carabinieri di Sabaudia, i volontari dell’Anc e il gruppo comunale di protezione civile hanno perlustrato la zona limitrofa al campeggio senza risultati. Le ricerche sono tuttora in corso.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-08-2014

Ponza, soccorso un diportista dalla Unità navale della Guardia di Finanza

.

Nel corso della attività di vigilanza per finalità di polizia economico finanziaria, condotta nelle acque dell’arcipelago pontino, i finanzieri costituenti l’equipaggio del battello di Servizio operativo B.S.O. 200 della Sezione Operativa Navale di Gaeta hanno soccorso, nella tarda mattinata di oggi, un diportista ponzese di 60 anni, la cui unità era in avaria per mancato avviamento del motore fuoribordo. L’attenzione dei militari è stata richiamata dal proprietario del natante, che impossibilitato a governare in sicurezza la propria barca nelle acque antistanti Cala dell’Acqua, lungo il versante occidentale di Ponza. Prontamente soccorso dall’equipaggio del B.S.O. 200, lo sfortunato diportista, spaventato per la repentina avaria del motore che impediva alla barca di allontanarsi da un tratto di mare caratterizzato da scogli affioranti, è stato accompagnato a Cala Feola dall’imbarcazione delle Fiamme Gialle che con immediatezza e perizia marinaresca hanno condotto il natante da diporto in acque sicure.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-08-2014

Spiagge Sicure, proseguono i controlli contro l'abusivismo commerciale

.

Nell’ambito dell’iniziativa “Spiagge Sicure”, promossa dal Ministero dell’Interno per contrastare i fenomeni della produzione e smercio di prodotti contraffatti, dell’abusivismo commerciale e dello sfruttamento della mano d’opera clandestina, particolarmente marcati nel periodo estivo, la Questura di Latina, il Comando Provinciale Guardia di Finanza e la Polizia Municipale di Latina hanno eseguito mirati servizi di contrasto al fenomeno. Nel predetto servizio ogni Reparto impiegato ha proceduto secondo le proprie peculiarità, creando un’efficace sinergia operativa. Il personale impiegato ha proceduto in piazzale dei Navigatori al sequestro di occhiali da sole contraffatti e altra merce griffata destinata alla vendita, che veniva abbandonata da alcuni venditori abusivi che riuscivano a darsi alla fuga fra i bagnanti. Sul Lungomare Pontino si procedeva penalmente a carico di un venditore abusivo di origine marocchina di anni 45, in possesso di regolare permesso di soggiorno, al quale venivano sequestrati circa 200 articoli destinati alla vendita in spiaggia. Un altro venditore, nei pressi di Capoportiere, riusciva a sfuggire al controllo dandosi a precipitosa fuga confondendosi fra i bagnanti, costretto però ad abbandonare una borsa con 100 occhiali da sole con marchi illegalmente riprodotti. Analoga dinamica si verificava sempre sul litorale, allorquando un altro ambulante abbandonava un sacco contenente 50 occhiali sfuggendo al controllo. Durante il servizio venivano effettuati 6 controlli nei confronti di sette stranieri e due autoveicoli.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-08-2014

Sfonda in vetro di un'auto e tenta di fuggire, fermato dalla Polizia

.

Il personale della Polizia di Stato della Squadra Volante è intervenuto prontamente in via Pasubio, nei pressi della Chiesa Santa Maria Goretti, in quanto alcuni passanti avevano segnalato una persona che aveva appena infranto il vetro di un’autovettura Mercedes Classe A lì parcheggiata. Il personale della Volante giunta sul posto, constatato che effettivamente l’autovettura presentava il vetro rotto, dopo aver sentito i testimoni presenti, diramava immediatamente alle altre Volanti presenti sul territorio la descrizione del presunto responsabile. Nel frattempo il malfattore, vistosi scoperto, si dava alla fuga in direzione delle autolinee cercando così di far perdere le proprie tracce. L’intuizione degli operatori della Volante che nella ricerca del malfattore decidevano di perlustrare anche la stazione degli autobus veniva premiata. Difatti l’equipaggio giunto alle autolinee, si metteva alla ricerca del ladro anche sugli autobus in partenza e l’uomo veniva rintracciato proprio sull’autobus diretto a Minturno, suo comune di nascita e residenza. Generalizzato per S.R., classe 1965, pluripregiudicato, lo stesso è stato perquisito e trovato in possesso di un martelletto frangivetro, occultato all’interno della tasca posteriore dei pantaloni indossati, arnese che veniva sottoposto a sequestro. Pertanto, il fermato veniva accompagnato presso gli Uffici di Polizia per gli accertamenti di rito al termine dei quali veniva denunciato in stato di libertà per tentato furto e possesso di arnesi atti allo scasso.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Lunghe attese al Pronto Soccorso i militanti di Casapound mettono in atto un'azione di protesta al Goretti

Riceviamo e pubblichiamo

Azione shock nella notte al Goretti di Latina Nella notte i militanti di CasaPound hanno affisso all'ingresso dell'Ospedale Goretti di Latina uno striscione recante la scritta "Eravamo in fila al Pronto Soccorso" con al fianco due immagini raffiguranti scheletri umani. "Sicuramente un'immagine un po' forte, ma che serve a riportare all'attenzione in maniera decisa il problema del pronto soccorso di Latina", afferma CasaPound. "Tutti i giorni file interminabili, pazienti abbandonati sulle barelle in attesa di ricovero, gli stessi lavoratori sottoposti a turni di lavoro stressanti che devono far fronte alla rabbia dei cittadini in attesa. Inoltre nella sala d'attesa "soggiornano" barboni che utilizzano il pronto soccorso come domicilio, un'immagine da terzo mondo insomma. Una città grande come Latina non può avere un pronto soccorso che deve accogliere persone provenienti da mezza provincia; la spending review attuata non può riguardare un servizio di emergenza così importante. "Non è possibile attuare tagli orizzontali ed indiscriminati nel servizio sanitario" continuano i militanti dell'Associazione " che DEVE garantire il diritto alla salute dei cittadini. I costi eccessivi sono dovuti sicuramente a sprechi e a cattive gestioni della sanità pubblica, dove il clientelismo e gli interessi delle strutture private la fanno da padroni. E' necessario cambiare la concezione della spesa sanitaria, che deve essere vista come risorsa e non come costo. Recuperare risorse per garantire servizi efficienti è possibile: basterebbe cominciare da una riforma del prontuario farmaceutico eliminando tutti quei farmaci doppi e costosi; basti pensare che in Europa la gran parte dei paesi prevede una media di circa 700 farmaci a prontuario, in Italia siamo a 8.000 con prezzi esorbitanti a carico del SSN. "Nel frattempo", concludono i militanti di CP, "le vittime di questo sistema sanitario continuano ad essere i cittadini ed i lavoratori del settore. Diritto alla salute, Stato Sociale, questa è CasaPound!".




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Polizia di Stato, continuano i controlli sul territorio

.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio intensificati in tutta la provincia anche per i noti fatti di cronaca degli ultimi giorni, nella sola giornata di ieri personale della Polizia di Stato ha proceduto a denunciare in stato di libertà diverse persone responsabili di vari reati. A Latina: L.L., di anni 35 di Latina e V.D., anch’essa di Latina, classe 1957, sono state denunciate a piede libero per il reato di ingiurie, scaturite per motivi di vicinato. B.F. di Roma, di anni 50, è stato denunciato in stato di libertà dopo aver ingiuriato e minacciato un coetaneo; M.R., di 68 anni, è stata indagata in stato di libertà per aver offeso e picchiato, causandole lesioni, una sua conoscente, a seguito di una discussione degenerata in lite. Inoltre, nella serata di ieri, personale della Squadra Volante interveniva presso l’istituto scolastico “Giovanni Cena”, ove era stata segnalata la presenza di numerosi giovani che, scavalcando la recinzione, si erano introdotti nel cortile, salendo poi sul tetto della scuola tramite la scala antincendio. Alla vista degli operatori i giovani tentavano di nascondersi, e solo dopo una lunga opera di persuasione i dieci giovani, di entrambi i sessi, desistevano dalla bravata, scendendo rassegnati. Da un sopralluogo accurato nulla sembrava essere stato danneggiato dagli stessi, che probabilmente cercavano solo un posto per appartarsi. Tutti i minori venivano successivamente affidati ai genitori direttamente sul posto, con l’invito a mantenere una maggiore vigilanza sui propri figli. Terracina. Personale del Commissariato di P.S. di Terracina ha proceduto ad individuare D.P.M., di anni 46, responsabile di un furto in abitazione, procedendo alla sua denuncia in stato di libertà. Cisterna. Stessa sorte per D.I., di 25 anni, anch’egli scoperto e denunciato dagli investigatori del Commissariato di P.S. di Cisterna per furto. Per aver violato gli obblighi di assistenza nei confronti della propria famiglia, è stato invece denunciato B.M, tunisino di anni 53, trapiantato da anni nel comune di Cisterna. Formia. Gli operatori del Commissariato di P.S. di Formia, hanno invece proceduto a denunciare un cittadino turco, N.S., di anni 54, da anni residente a Napoli, per aver fornito false attestazioni sulla propria identità ad alcuni agenti durante un controllo di Polizia. Durante i servizi sono state controllate complessivamente nr.126 persone e 62 autovetture, effettuati sette posti di controllo, elevate 45 contravvenzioni, sequestrati 2 veicoli, e ritirate 5 patenti e carte di circolazione.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Aprilia, sventato dai Carabinieri un furto in un esercizio commerciale

.

Due donne arrestate ad Aprilia.Il 26 agosto, alle ore 18.00 circa, i militari del locale Reparto Territoriale hanno tratto in arresto due donne, cittadine romene, O.T., 39 enne, e C.A. 38 enne, nullafacenti, incensurate, per aver asportato capi di abbigliamento - del valore di circa 200,00 - da un esercizio commerciale del centro.La refurtiva recuperata è stata restituita ai proprietari, mentre le due donne trattenute in camere di sicurezza in attesa della celebrazione rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Autocisterna di ribalta sulla Pontina, sfiorata la strage

.

L'incidente è avvenuto al KM 37.00 della strada regionale Pontina nel territorio di Aprilia intorno alle ore 18.00.Un'autocisterna marca Volvo diretta verso Roma è uscita fuori strada ribaltandosi e si è riversata nelle vicinanze di un gruppo di case. I residenti impauriti dal forte rumore sono immediatamente accorsi sul luogo del sinistro ed hanno allertato i soccorsi per 'autista 56enne che è rimasto ferito ed in stato di choc. SUl posto la polizia stradale di Aprilia, la polizia di Roma e i vigili del fuoco, per rimuovere il veicolo e per la messa in sicurezza della strada. Probabilmente il mezzo pesante ha perso il controllo a causa dell'esplosione di una ruota.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Pontinia, individuata dai finanzieri una piantagione di marijuana

.

Rimane alta l’attenzione delle Fiamme Gialle del comando provinciale di Latina al contrasto e alla produzione dello spaccio di sostanze stupefacenti. A solo due giorni dall’arresto di tre giovani incensurati per spaccio di cocaina, i finanzieri della compagnia di Terracina, scoprono una coltivazione di canapa indiana nel comune di Pontinia. Dopo giorni di monitoraggio del territorio tra Latina e Terracina, veniva individuato, nella giornata di ieri e ben occultata tra l’erba secca, una coltivazione di canapa indiana irrigata con un artigianale impianto la cui acqua veniva prelevata da un’abitazione poco distante dal terreno. La perquisizione domiciliare, effettuata nell’immediatezza, ha permesso di rinvenire ulteriori semi di canapa indiana pronti per essere coltivati. Le piante di canapa indiana, alte quasi due metri e dal peso di quasi 13 chili unitamente ai semi rinvenuti presso l’abitazione sono stati sequestrati mentre per il responsabile, un giovane di Pontinia, S.G., 24 anni, é stato arrestato ai sensi dell’art 73 del d.p.r. 309/1990.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Vertenza SCM, l'appello della CGIL al curatore fallimentare

Riceviamo e pubblichiamo

“La vertenza SCM, società da tempo in regime fallimentare e da sempre in ammortizzatori sociali, sta purtroppo volgendo al termine. La seconda metà del prossimo mese di ottobre infatti, scadrà la ulteriore prologa semestrale della CIGS concessa dalla Regione Lazio. I lavoratori, nonostante i molti tentativi di richiamare l’attenzione con il fine di dare ulteriore visibilità alla vicenda, sono allo stremo”.Lo afferma il segretario generale della Filctem Cgil della provincia di Latina Walter Cassoni, che poi aggiunge: “Inoltre la mancanza di qualsivoglia certezza occupazionale per il futuro alimenta legittime tensioni più che condivisibili. Il dott. Macale, curatore fallimentare delegato a cui va tutta la nostra stima in quanto da sempre ha dato priorità alle tutele delle maestranze, alla fine della CIGS non potrà far altro che porre in mobilità tutti i dipendenti della SCM di fatto licenziandoli. A lui, soprattutto oggi che nessun imprenditore ha manifestato interesse all’acquisizione del sito per una fattiva continuità dell’attività produttiva ed occupazionale, la FILCTEM e la CGIL di Latina (nelle persone del segretario generale Walter Cassoni e segretario confederale Dario D’Arcangelis) chiedono espressamente di non tralasciare alcuna soluzione e di prendere in considerazione qualsiasi percorso che potrebbe porre le basi per ulteriori e virtuosi sbocchi e opportunità. Pur nel rispetto dei singoli ruoli, e degli interessi ad essi direttamente riconducibili, riteniamo la attuale situazione inerente la desertificazione industriale in atto nella nostra provincia una tale priorità da imporre soluzioni coraggiose e, se necessario, al di fuori dei soliti canoni adottati fin ora che magari il più della volte si sono rilevati esclusivamente difensivi e quindi conservativi. Lo dobbiamo alla nostra coscienza edai nostri figli prima ancora che ad uno sviluppo sano duraturo e sostenibile da troppo tempo latitante”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-08-2014

Norma, arrestati due giovani per spaccio di sostanze stupefacenti

.

Il 25 agosto, alle ore 22.30 i Carabinieri della Stazione di Norma hanno tratto in arresto C. A., 27enne e M. D. 25enne, entrambi del luogo, incensurati, per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” I due, a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso, rispettivamente, di gr. 35 di hashish e gr. 22 di marijuana, nonché di materiale per confezionamento delle dosi, il tutto sottoposto a sequestro. Entrambi sono stati sottoposti al regime degli agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-08-2014

Cerca un rapposto sessuale con l' ex moglie, respinto la picchia a sangue: arrestato dai carabinieri

.

Nella nottata del 25 agosto, a Latina, i Carabinieri della Stazione di Borgo Grappa hanno tratto in arresto Luciano Di Guida, 53enne pregiudicato del luogo, poiché ritenuto responsabile dei reati di “maltrattamenti in famiglia, lesioni e tentata violenza sessuale”.L’uomo, ricevuto il rifiuto alla richiesta di consumazione di un rapporto sessuale da parte dell’ex consorte, l’ha colpita al volto e al corpo procurandole lesioni giudicate guaribili in 25 giorni senza conseguenze dai sanitari dell’ospedale di Latina.L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-08-2014

Latina, tentato furto al circolo del tennis, la polizia arresta un rumeno

.

La notte, gli uomini dell Polizia hanno tratto in arresto il cittadino rumeno OLARESCU Gabriel Crauciunel nato in Romania il 25.12.1987 per il reato di tentato furto aggravato. Alle ore 2.00 il personale della Squadra Volante, grazie ad una tempestiva segnalazione giunta al 113, veniva inviato dalla Sala Operativa della Questura al circolo del tennis sito all’interno dei giardini pubblici in via delle Medaglie d’Oro, ove era segnalata la presenza di due persone all’interno.Sul posto veniva immediatamente notata l’effrazione di un lucernaio di accesso alla struttura sportiva e due persone che tentavano la fuga. Immediatamente gli operatori bloccavano il cittadino rumeno prima che riuscisse ad uscire dall’impianto ed impedivano che fosse asportato materiale informatico dall’interno degli uffici. Il complice invece riusciva a fuggire facendo perdere le sue tracce.Il cittadino rumeno, già noto per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, sarà giudicato per direttissima nella giornata di oggi.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-08-2014

Auto in fiamme nella notte nei pressi di Via Isonzo

.

Non sembra arrestarsi in questa fine estate la scia di episodi malavitosi. Nella notte sono stade incendiate due auto in Via Priverno e in via San Tommaso D'Aquino. Gli episodi si sono verificati intorno alle ore 2.oo, provvidenziale l'intervento dei vigili del fuoco che ha evitato che le fiamme si propagassero ad altre vetture. Su quanto accaduto indagano i carabinieri.



.ULTIME NOTIZIE:
All’interno dell’Azienda Agricola Ganci di Latina va in scena Mistero Buffo, di Dario Fo e Franca Rame
‘Frammenti di attualità’, secondo appuntamento a Cori
La polizia municipale arresta un uomo a Latina Scalo
Aprilia, arrestato l’autore di un sinistro stradale, in evidente stato di ebbrezza alcolica
Denunciato l’Amministratore di Acqualatina S.P.A. per interruzione di pubblico servizio
Le associazioni dei consumatori si mobilitano contro gli aumenti tariffari di Acqualatina
Maltempo, mareggiate e forti venti nel Lazio
Festival dei Castelli Romani 2014
Il tour solistico di Marco Lo Russo conclude l’estate nell’Italia del nord
Tutto pronto per il Ponza Lola Trophy 2014
A Formia FumettinBici il 6 settembre
Festa della Madonna del Rifugio a Norma
Viola i divieti di avvicinarsi alla ex moglie ed alla figlia, arrestato un 46 enne a Norma
Controlli sul litorale, il bilancio della Polizia Stradale
Jeep si ribalta per un incidente, ferito il conducente
29 enne muore investito da una moto a Gaeta
Latina Calcio, Facci:Figliomeni e Negro sono in uscita
MAD ottava tappa: la letteratura nei luoghi dell'Odissea
Picchia e segrega in casa la convivente: arrestato un cittadino del Ghana
Latina, dopo i gravi fatti di cronaca la Polizia intensifica i controlli in città
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593