Condividi
   cronaca

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-03-2015

'Sabaudia per l’acqua', nasce il comitato per la difesa degli utenti

Riceviamo e pubblichiamo

Nasce “Sabaudia per l’Acqua”, un comitato spontaneo ed apolitico di cittadini che vogliono meglio approfondire la situazione di ingiustizia e soprusi che li ha visti protagonisti. In questi giorni sono arrivate le bollette di Acque Potabili con enormi importi che fanno riferimento al ricalcolo delle somme già fatturate nel quinquennio 2010-2014, relative ai servizi di fognatura e depurazione. «Riteniamo che tali addebiti siano ingiustificati come tariffe applicate ed improponibili per un periodo trascorso e già fatturato e regolarmente pagato – commentano dal comitato – Ragion per cui invitiamo i cittadini di Sabaudia che intendono contestare le bollette ricevute da Acque Potabili per gli ingiusti ed illegittimi aumenti e per l'incomprensibile definizione del deposito cauzionale, a partecipare alla riunione di presentazione del comitato “Sabaudia per l’Acqua”». Tale incontro si svolgerà sabato 28 marzo alle ore 15 presso la parrocchia SS. Annunziata di Sabaudia. Durante la riunione saranno distribuiti i modelli per la contestazione ad Acque Potabili e per richiedere l’intervento delle autorità di controllo: Autorità per l'energia il gas ed il sistema idrico - Direzione Consumatori, Conciliazioni e Arbitrati e Garante del Servizio Idrico Integrato presso la Regione Lazio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-03-2015

Gli uomini della Guardia di Finanza arrestano 4 persone dedite al traffico degli anabolizzanti

.

I militari del Comando Provinciale di Latina hanno condotto un’operazione a contrasto dei traffici illeciti di sostanze steroidi e anabolizzanti utilizzate nelle palestre. I Finanzieri della Compagnia di Latina, dopo aver sequestrato circa 3.500 tra fiale e pasticche di sostanze steroidi anabolizzanti – tra cui il nandrolone – illegalmente detenute, che avrebbero consentito di ottenere, una volta divise, circa 5.000 dosi di sostanza dopante, (pari ad un valore commerciale di circa 500.000 euro sul mercato illegale) nonche’ 60.000 euro in contanti provento dell’attivita’ illecita, in data odierna hanno eseguito quattro misure di custodia cautelare in carcere su disposizione della Procura della Repubblica di Roma – direzione distrettuale antimafia Carlo Lasperanza.Le indagini svolte, anche mediante intercettazioni telefoniche e telematiche, hanno rilevato l’esistenza di un’organizzazione dedita all’importazione ed alla commercializzazione di sostanze medicali di provenienza estera di natura anabolizzante e/o psicotropa, queste ultime soggette alla disciplina di cui al dpr nr.309/1990 – testo unico sugli stupefacenti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-03-2015

Gli uomini della Guardia di Finanza arrestano 4 persone dedite al traffifo degli anabolizzanti

.

I militari del Comando Provinciale di Latina hanno condotto un’operazione a contrasto dei traffici illeciti di sostanze steroidi e anabolizzanti utilizzate nelle palestre. I Finanzieri della Compagnia di Latina, dopo aver sequestrato circa 3.500 tra fiale e pasticche di sostanze steroidi anabolizzanti – tra cui il nandrolone – illegalmente detenute, che avrebbero consentito di ottenere, una volta divise, circa 5.000 dosi di sostanza dopante, (pari ad un valore commerciale di circa 500.000 euro sul mercato illegale) nonche’ 60.000 euro in contanti provento dell’attivita’ illecita, in data odierna hanno eseguito quattro misure di custodia cautelare in carcere su disposizione della Procura della Repubblica di Roma – direzione distrettuale antimafia Carlo Lasperanza.Le indagini svolte, anche mediante intercettazioni telefoniche e telematiche, hanno rilevato l’esistenza di un’organizzazione dedita all’importazione ed alla commercializzazione di sostanze medicali di provenienza estera di natura anabolizzante e/o psicotropa, queste ultime soggette alla disciplina di cui al dpr nr.309/1990 – testo unico sugli stupefacenti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-03-2015

Formia, la Polizia arresta il presunto rapinatore della Gelateria Lavezzi

.

Al termine di una intensa attività di indagine, la Polizia di Stato ha arrestato M. Giovanni Emanuele nato a Formia (LT) il 18 Maggio1987, ritenuto responsabile della rapina effettuata ai danni della nota gelateria Lavezzi di Formia.Dopo la mezzanotte di lunedì scorso due persone a bordo di un motorino di colore grigio avevano rapinato la gelateria portando via 2000.00 Euro in contanti. Dalla denuncia successivamente raccolta, dall’esame dei filmati estrapolati e dalla versione fornita dai testimoni che avevano intravisto gli autori del reato, è scaturito che nel locale aveva agito un uomo armato di coltello con viso coperto da casco, alto circa mt 1.80 /1.90, indossante jeans ed una particolare felpa con cappuccio con una andatura leggermente claudicante. L’uomo, una volta consumata la rapina, si era allontanato a bordo di motociclo Sh di colore grigio sul quale lo aspettava un complice.L’attività degli agenti della squadra del Commissariato di Formia, hanno ipotizzato che l’autore del reato potesse essere M. Giovanni, personaggio noto per i gravi pregiudizi di polizia e penali da cui è gravato.Dopo un’attività di rintraccio effettuata sul territorio, la persona sospettata è stata fermata a bordo di un motorino corrispondente a quello usato in occasione della rapina. Il pregiudicato, accortosi della presenza degli agenti del Commissariato di Formia ha tentato di dileguarsi, ma dopo poco è stato nuovamente individuato e portato negli Uffici del Commissariato di Formia. Dalla perquisizione personale, è stato rinvenuto materiale utile per effettuare delle comparazioni con il video della rapina precedentemente acquisito. In particolare sono stati ritrovati gli indumenti indossati dall’autore del reato. Al termine di tutta l’attività di riscontro MO. Giovanni è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e come disposto dal sost. proc. ARMANINI della Procura di Cassino è stato associato nella Casa Circondariale di quel Centro.Mentre lo accompagnavano in carcere il fermato è andato in escandescenza e ha colpito ripetutamente con i piedi l’abitacolo di sicurezza dell’autovettura di servizio, riuscendo a divellere dal suo alloggiamento il vetro dello sportello posteriore. Nuovamente immobilizzato con l’intervento di altro personale inviato sul posto in ausilio, l’arrestato è stato fatto salire su altra auto di servizio che lo ha condotto a Cassino, con un ulteriore capo di imputazione per resistenza e danneggiamento aggravato. Sono in corso accertamenti volti ad individuare il complice del rapinatore.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-03-2015

Corruzione in Tribunale, gli indagati si difendono

.

Le persone indagate nell'inchiesta sulle tangenti al Tribunale di Latina si difendono e negano ogni addebito, intanto gli inquirenti proseguono senza sosta le indagini per individuare altre persone responsabili di corruzione, concussione, turbativa d'asta e falso . Il Commercialista Massimo Gatto interrogato avrebbe sostenuto l'estraneità ai fatti che gli sono stati contestati. Anche la Cancelliera RIta Sacchetti avrebbe sostenuto la regolarità del suo lavoro e avrebbe sostenuto che le conversazioni intercettate sarebbero state fraintese. Anche l'altro interrogato , il brigadiere della Guardia di Finanza accusato di accesso abusivo al sistema informatico avrebbe sostenuto la sua estraneità ai fatti che gli sono stati imputati.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-03-2015

Arrestato un evaso a Gaeta, l'uomo ai domiciliari si era sfilato il braccialetto elettronico

.

Nella serata del 24 marzo personale della Polizia di Stato procedeva all’arresto in flagranza di reato per evasione di T.G., di anni 43, sottoposto al regime degli arresti domiciliari. L’uomo era stato sottoposto, nello scorso mese di novembre, agli arresti domiciliari con l’applicazione del dispositivo tecnico del “braccialetto elettronico” su provvedimento del GIP del Tribunale di Roma, in considerazione della sua particolare pericolosità. Già dalla sua immediata collocazione agli arresti domiciliari aveva evidenziato varie problematiche legate alla sua situazione affettiva, familiare ed economica, tanto da rendersi necessari numerosi interventi da parte del personale del Commissariato di P.S. di Gaeta nonché di personale del 118, con continui trasferimenti presso il Pronto Soccorso di Formia a causa anche di frequenti atti di autolesionismo che ne evidenziavano chiaramente una volontà distruttiva ed estremamente instabile. Negli ultimi giorni tale situazione si era particolarmente acuìta tanto che, lo stesso faceva scattare di proposito l’allarme del braccialetto elettronico, collegato con la Questura di Latina, rendendo necessari continui interventi di personale di questo Ufficio. Proprio nella serata di ieri 24 marzo, giungeva, per l’ennesima volta, una segnalazione che il dispositivo era andato in allarme ed il personale della Polizia di Stato si recava, come di consueto, presso l’abitazione dell’uomo per verificarne la presenza in casa.Non avendo risposta e temendo che il T.G. potesse essere stato colto da malore, richiedeva l’intervento dei Vigili del Fuoco per accedere all’interno dell’abitazione dove, una volta entrati, appurava l’assenza dell’uomo il quale si era staccato il braccialetto elettronico ed era scappato.Scattava tempestivamente il piano di ricerca del detenuto, che permetteva il suo rintraccio immediato in Via Colle S. Agata, nascosto tra la vegetazione. Nella circostanza si accertava che l’uomo non indossava più il braccialetto elettronico, e pertanto sussistendo evidenti elementi della pericolosità di tale persona, desumibili da una chiara e palese premeditazione dell’azione delittuosa, nonché dalla pericolosità sociale evidenziatasi già con pregresse azioni criminose, l’uomo veniva immediatamente tratto in arresto. Successivamente, come disposto dal P.M. di turno, T.G. veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino in attesa di giudizio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-03-2015

In tasca 20 dosi di hashish pronte per lo spaccio, arrestato un giovane

.

Nel corso della mattinata di ieri nel comune di Santi Cosma e Damiano, i Carabinieri NORM della Compagnia di Formia, a conclusione di specifico servizio finalizzato a stroncare un florido mercato di “fumo” nei pressi di istituti scolastici, hanno tratto in arresto V. A., 20enne del luogo, per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”Il giovane, nel corso di perquisizione veicolare e domiciliare, è stato trovato in possesso di nr.16 bustine di sostanza stupefacente del tipo "hashish", già confezionate e pronte per l’uso, per un peso complessivo di gr.22, unitamente a materiale per il confezionamento delle relative dosi, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità giudiziaria è stato sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, in attesa del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-03-2015

Rc auto nel Lazio, i costi si abbassano del 13,7%. A Latina si pagano le polizze più alte

.

Come nel resto d’Italia anche nel Lazio il costo delle polizze auto, negli ultimi mesi, ha subito un calo molto sensibile: 13,7% in meno in un anno e 7,5% in meno rispetto a sei mesi fa. Questo è quanto emerge nell’Osservatorio RC Auto di Facile.it (http://www.facile.it/assicurazioni.html) e Assicurazione.it. Lo studio ha calcolato che per pagare una polizza RC auto nel Lazio, a febbraio 2015, sono serviti in media 607,05 euro, premio più elevato di quello registrato a livello nazionale che si ferma a 586,46 euro. L’analisi relativa al Lazio e alle sue province può essere consultata in versione integrale al link http://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-lazio.html ed è il risultato del controllo sia dei prezzi che praticano le compagnie in Italia, sia dei preventivi che richiedono gli utenti. Se negli ultimi dodici mesi il calo delle polizze auto è stato a doppia cifra in tutte e cinque le province, le differenze di prezzo e di abbassamento dei costi sono evidenti. L’assicurazione auto più economica a febbraio 2015 è stata quella registrata nella provincia di Viterbo, dove la media è pari a 472,1 euro: nel Viterbese si sono registrati anche i cali maggiori della regione, visto che i costi si sono abbassati di quasi il 20% nell’ultimo anno (-19,5). Ben lontano da questa cifra contenuta è il premio medio della provincia di Latina che, a febbraio, è stato di 718,9 euro, nonostante un calo annuale vicino al 16%. Chi ha risparmiato meno nell’ultimo anno e ha visto scendere il costo delle assicurazioni in maniera più contenuta sono stati gli automobilisti della provincia di Frosinone: qui in un anno i premi sono scesi dell’11,6% e negli ultimi sei mesi hanno subito perfino un leggerissimo aumento (0,6%). Se si analizzano in dettaglio i tre profili “tipo”* presi in esame dal comparatore di polizze Rc auto Facile.it, nel Lazio tutti gli automobilisti si trovano a pagare premi superiori alla media nazionale. Ma a essere più penalizzati sono sicuramente i giovani neopatentati: per loro i premi costano mediamente 1581,8 euro, mentre a livello nazionale la media si è fermata a 1453,6 euro. Dallo studio emerge anche che nella regione supera la media nazionale il numero di automobilisti che guida in prima classe di merito: per non aver mai fatto incidenti, ma anche per il ricorso alla legge Bersani, il 55% di chi guida nel Lazio ha dichiarato di appartenere alla classe migliore (contro il 52,6% della media nazionale). Segue una tabella riassuntiva dei prezzi medi per l’RC auto, con variazioni semestrali e annuali, per le cinque province del Lazio: Premio medio in euro % -6mesi % -12mesi Frosinone 523,01 +0,7 -11,6 Latina 718,94 -12,4 -15,7 Rieti 565,71 -13,3 -14,6 Roma 607,45 -7,3 -13,5 Viterbo 472,14 -12 -19,5 Lazio 607,05 -7,5 -13,7 Italia 586,46 -9,4 -17,4 * Il Focus Facile.it ha preso in esame i prezzi disponibili sul mercato per i seguenti profili: 1) Uomo/40 anni/Diplomato/Sposato/Guida una Ford Focus 1.6 Diesel/Prima classe di merito/Nessun sinistro denunciato negli ultimi 5 anni. 2) Donna/35 anni/Diplomata/Sposata/Guida una Opel Corsa 1.4 Benzina/Quarta classe di merito/Nessun sinistro denunciato negli ultimi 5 anni. 3) Uomo/19 anni/Studente/Single/Guida una Fiat Punto 1.3 Diesel/Neopatentato quattordicesima classe di merito/prima assicurazione.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-03-2015

Catalent di Aprilia, una realta’ in crescita nel disastrato panorama pontino

Riceviamo e pubblichiamo

Si è svolto, presso Unindustria Latina, un incontro tra la Direzione della Catalent Italy spa di Aprilia e le segreterie territoriali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil di Latina, unitamente alla rsu di stabilimento, per una valutazione dell’andamento aziendale dopo la chiusura della procedura di mobilità terminata alla fine dello scorso mese di dicembre. Lo stabilimento pontino appartiene alla Catalent, Inc. leader globale nello sviluppo di tecnologie avanzate di somministrazione dei farmaci e soluzioni di sviluppo per farmaci, farmaci biologici e prodotti sanitari, nutrizionali e cosmetici destinati al consumo. Il gruppo impiega all'incirca 8.000 unità, compresi oltre 1.000 ricercatori, in 25 strutture che operano nei cinque continenti, e nell'esercizio fiscale 2014 ha generato un fatturato di oltre 1,8 miliardi di dollari. Nel sito pontino sono attualmente impiegate 348 persone, con una incidenza di personale femminile che supera il 50% del totale, che operano nei tre settori cardine dell’azienda: il farmaceutico, il nutrizionale e la cosmetica. Il management di Catalent ha illustrato lo stato attuale dello stabilimento, le prospettive di crescita e sviluppo di alcuni settori specifici, evidenziando nel contempo le difficoltà di un’azienda che muove il proprio business in settori commerciali non sempre stabili e dove la concorrenza è sempre più agguerrita. Le prospettive dei prossimi anni sembrano comunque interessanti, e tracciano un quadro tutto sommato positivo, con volumi in crescita ed occupazione stabile, e con progetti di investimento che, se approvati dalla Compagnia, potrebbero generare ulteriori aumenti di produzione. Secondo l’azienda infatti, il favorevole rapporto euro – dollaro, che aiuta nelle esportazioni, ed il nuovo quadro di riferimento normativo sul mercato del lavoro, potrebbero produrre effetti migliorativi nell’andamento dei conti aziendali, determinando un costo finale del prodotto maggiormente competitivo nei confronti delle altre aziende del Gruppo Catalent. Commenta Roberto Cecere Segretario Generale della Femca Cisl di Latina “ Le notizie che provengono dalla Catalent di Aprilia sono certamente interessanti, e dimostrano come il coinvolgimento del sindacato nelle scelte aziendali porti a risultati positivi e a governare meglio le situazioni di crisi. Ci auguriamo che, chiusa la procedura di mobilità, la nuova organizzazione interna che si sta implementando, tenga conto della necessità di stabilizzare contratti di lavoro fino ad oggi precari, approfittando delle nuovi leggi sull’occupazione, e si indirizzi ancor di più sulla formazione continua del personale. Solo coinvolgendo, formando ed informando i propri lavoratori in modo continuativo, un’azienda può pensare di avere figure professionali sempre più qualificate ed in grado di rispondere, con tempestività e prontezza, alle innovazioni che specie un mercato complesso come quello della farmaceutica richiede.”




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-03-2015

Multe Autovelox, partono gli avvisi bonari

.

La Polizia Provinciale di Latina sta provvedendo, in questi giorni, alla verifica annuale dei verbali relativi a violazioni al Codice della Strada i cui importi non risultano saldati dai titolari o dai conducenti di veicoli oggetto delle contestazioni. Le missive spedite, che fanno riferimento all’anno 2011, sono richieste di pagamento che non presentano alcun importo aggiuntivo per interessi di mora rispetto a quando già dovuto dagli utenti. Proprio per evitare ulteriori disagi e andare incontro ai cittadini, l’Ente ha optato per l’invio di questi avvisi bonari che consentono la verifica e la relativa possibilità di sanare, per ogni contestazione, prima che il tutto venga spedito all’agenzia incaricata per la riscossione con un ulteriore aggravio di costi per l’utenza. La Polizia Provinciale di Latina raccomanda tuttavia un’ulteriore verifica, da parte dei cittadini interessati, dei dati relativi ai verbali, in quanto a causa di un disguido dovuto al mancato invio da parte di Poste Italiane delle copie di alcuni cedolini relativi ai pagamenti effettuati per i verbali emessi sempre nel 2011, le lettere spedite potrebbero interessare anche contestazioni già sanate e definite da tempo. I cittadini che avessero già provveduto al pagamento possono inviare copia della ricevuta all’indirizzo mail: servizioautovelox@provincia.latina.it. Per qualsiasi ulteriore informazioni gli uffici della La Polizia Provinciale di Latina sono a disposizione per ulteriori chiarimenti anche al numero 0771/708750 il martedì e il giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00. Inoltre sul sito istituzionale dell’Ente all’ indirizzo www.provincia.latina.it nella sezione servizi on line alla pagina sanzioni on line si possono verificare tutti i dati e la documentazione relativa ai verbali oggetto di contestazione.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-03-2015

Ritorna il maltempo, nuova allerta meteo per la provincia di Latina

.

Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalle prime ore di oggi, per domani e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio ‘precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso altresì un Avviso di criticità idrogeologica codice giallo su tutte le Zone di Allerta del Lazio. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha emesso l’Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza e ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Regionale al numero 803.555”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-03-2015

Pesce senza controllo, ambulante denunciato

.

La Guardia Costiera di Gaeta ha portato a termine una significativa attività di vigilanza nell’ambito della filiera della pesca allo scopo di garantire un prodotto ittico di qualità al consumatore finale. L’azione di controllo, svolta nel comune di Sperlonga, ha consentito di individuare un quantitativo di prodotti ittici posti in vendita in violazione della normativa sulla rintracciabilità. L’azione dei militari è frutto di un’attività investigativa svolta a seguito di alcune segnalazioni relative ad una autovettura privata impiegata alla vendita al dettaglio di prodotti ittici. Le indagini svolte consentivano di individuare il proprietario del mezzo ed il modo in cui svolgeva la sua abusiva attività di venditore ambulante. Questa mattina, i militari della Guardia Costiera di Gaeta, in collaborazione con i Carabinieri della locale Stazione, dopo una attività di osservazione e pedinamento, fermavano il proprietario di un fuoristrada mentre, in una via cittadina, era intento alla vendita abusiva del pesce. I militari accertavano la dubbia provenienza dei circa 40 chilogrammi di prodotto ittico posto in vendita, in quanto il venditore risultava sprovvisto della documentazione necessaria per individuare l’origine del pesce, e lo sottoponevano a sequestro, elevando una sanzione pecuniaria di euro millecinquecento. L’utilizzo dell’autovettura privata per effettuare l’abusiva vendita ambulante, costava al proprietario anche il fermo amministrativo del mezzo con elevazione di una ulteriore sanzione amministrativa di circa duemila euro. Il prodotto sequestrato, ritenuto idoneo al consumo dalla competente ASL, veniva dato in beneficienza ad una associazione di volontariato




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-03-2015

A Latina la presentazione dell’Indagine Congiunturale del centro studi Federlazio

Riceviamo e pubblichiamo

Mercoledì 1° aprile alle ore 11.00 presso la sede della Federlazio di Latina, in piazza del Mercato 11, ci sarà la presentazione dell’Indagine Congiunturale del centro studi Federlazio, relativa al II semestre 2014. Una fotografia di quella che è la realtà economica del Lazio e della provincia di Latina con dati, aggiornati, che riguardano le aziende del nostro territorio. Come nostra abitudine, insieme alla Congiunturale, approfondiremo un tema di stretta attualità che questa volta sarà il Quantitave Easing, il piano pensato dalla BCE, per rilanciare l’economia dell’Europa. Una maxi iniezione di liquidità, 1.140 miliardi ad un ritmo di 60 miliardi al mese fino al 2016, con l’acquisto dei Titoli (in gran parte di Stato) da parte della BCE. L’Italia, stimano gli analisti, dovrebbe ricevere fino a 150 miliardi. Tracceremo un primo bilancio per capire meglio gli effetti positivi che il Quantitave Easing sta avendo sull’economia reale. I mercati sembrano galvanizzati: lo spread è sceso sotto i 90 punti e l’euro viaggia sotto quota 1,10 dollari a livelli mai visti in 11 anni. Per approfondire il tema ci avveleremo del supporto del Prof. Bernardino Quattrociocchi, Titolare della cattedra di Economia e Gestione delle imprese presso la Facoltà di Economia de La Sapienza che ci spiegherà gli effetti attesi del Piano Draghi sulla nostra economia. Interverrà anche un rappresentante della Banca Popolare del Lazio per chiarire, insieme a lui, come verrà gestito questo aumento di liquidità dalle banche.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-03-2015

Videosorveglianza in città, in arrivo nuove telecamere

.

L’Amministrazione Comunale, nell’ottica di una più attenta politica per la sicurezza, ha deciso di dotarsi di un sistema di videosorveglianza a supporto delle attività di controllo del territorio da per monitorare particolari zone attraverso il supporto di una sala operativa. Detti lavori sono iniziati formalmente in data 09 marzo 2015 con la sistemazione della centrale operativa del Comando dei Vigili Urbani e la bonifica di tutti i siti esistenti. Nei prossimi giorni si provvederà a rimuovere i vecchi dispositivi e a sostituirli con apparati di nuova generazione oltre che ad installare n.5 nuove telecamere nei nuovi siti sotto indicati: 1. Esterno Stazione FFSS; 2. Via Neghelli angolo Via Lago Ascianghi; 3. Via Cesare Battisti angolo Via Neghelli; 4. Interno Stazione Autolinee; 5. Piazza della Libertà. Si ricorda che i siti attualmente coperti dalle telecamere sono: 1. Via Epitaffio incrocio Via Pantanaccio; 2. Via Ezio incrocio Via Terenzio; 3. Largo Silvestri, ingresso giardini; 4. Piazza San Marco angolo via Gramsci; 5. Via Pio VI incrocio Viale La Marmora; 6. Parcheggio Autolinee Nuove; 7. Rotatoria Borgo Piave; 8. Largo dell’Aviatore; 9. Via Quarto; 10. Rotatoria Via del Piccarello; 11. Viale Kennedy incrocio Via Zani; 12. Via del Lido incrocio Via Picasso; 13. Via Isonzo incrocio Via Dell’Agora; 14. Via Paganini incrocio Via Jommelli; 15. Via P.L. da Palestrina incrocio Via Respighi. E’ previsto, inoltre, l’integrazione, nel sistema generale di videosorveglianza, anche di alcune aree già coperte da telecamere ed in particolare: 1. Parco Attrezzato Quartiere Nuova Latina; 2. Mercato settimanale; 3. Piazza Santa Maria Goretti; 4. Esterno Servizio Mobilità presso Stazione Autolinee. I siti videosorvegliati saranno segnalati da apposita segnaletica collocata nelle zone interessate conforme a quella riportata nel provvedimento del 29.04.2004 emesso dal Garante per la Privacy. Il sistema di videosorveglianza in alta definizione (HD) potrà essere integrato nel tempo con nuove dotazioni e con implementazioni delle prestazioni. Piena soddisfazione è stata espressa dal sindaco Giovanni Di Giorgi: “Si tratta di uno strumento importante che va nella direzione delle tutela delle libertà dei nostri cittadini. L’implementazione del sistema di videosorveglianza, così come pianificato, si inquadra in un più ampio progetto che questa Amministrazione intende perseguire in tempo rapidi e immediatamente percepibile”. Anche il vice sindaco Enrico Tiero ha voluto esprimere la sua soddisfazione: “Siamo convinti che i lavori avviati consentiranno ai nostri cittadini di poter avere maggiore sicurezza, percepita ma anche reale. In ogni città è ormai indispensabile poter contare su un sistema di videosorveglianza efficace che possa consentire una migliore e più tranquilla convivenza sociale”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-03-2015

Un tentato furto e un furto a segno nella notte a Latina

.

I soliti ignoti hanno messo a segno un furto e un tentato furto a Latina. Il tentato furto è stato perpetrato ai danni della titolare del megastore Benetton, Daniela Claretti. I malintenzionati hanno provato ad entrare in piena notte in casa della donna dal terrazzo, ma è suonato l'allarme che li ha fatti desistere e fuggire prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. Il furto messo a segno invece è stato quello ai danni dell'esercizio commerciale Non solo Fumo 2 in largo Cirri, sempre a Latina. L'effrazione c'è stata verso le 3.00 di notte e i malviventi sono fuggiti con le slot machine, sigarette e gratta e vinci.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-03-2015

Esce fuoristrada con l'auto ad Aprilia, due fratelli feriti

.

Un gravissimo incidente si è verificato questa mattina verso le 9.00 su via del Padiglione ad Aprilia. Secondo una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri, dalla Polizia locale e dai soccorsi del 118 giunti sul posto sembra che un ragazzo di 20 anni abbia perso il controllo della sua auto, finendo contro un muro di cinta di un'abitazione. Insieme a lui viaggiava il fratello 15enne. Entrambi feriti il 20enne si trova ricoverato alla Clinica Città di Aprilia e il fratello di 15 anni è stato trasportato d'urgenza al Bambin Gesù di Roma.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

Travolta sulla Pontina una 50enne ucraina

.

Investita sulla Pontina una donna di Aprilia nella serata di venerdì 20 marzo nel territorio del comune di Pomezia. La donna di nazionalità ucraina, F. N. di 50 anni è stata identificata dagli agenti della polizia stradale grazie alla comparazione delle impronte digitali. Il corpo della donna, infatti, dopo l'incidente non era stato identificato.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

L'impegno della Fiom per i lavoratori dell'Aviointeriors

Riceviamo e pubblichiamo

E’ dall’otto di ottobre che i primi lavoratori licenziati dalla società sono in presidio fuori lo stabilimento, altri si sono aggiunti con i licenziamenti successivi, alcuni di loro devono ancora percepire le loro spettanze. In un paese normale la vertenza Aviointeriors avrebbe avuto una connotazione sindacale, qui invece siamo difronte al paradosso Italiano, un imprenditore che nella sua carriera ha collezionato una serie di fallimenti, e nessuno dice nulla. Anzi quando il sindacato si spinge oltre il suo ruolo, denunciando alle autorità preposte e al Tribunale di competenza, scopri che probabilmente si è entrati in un sistema di “convivenza” d’illeciti e altro, viste gli ultimi avvenimenti che la scorsa settimana hanno visto coinvolto un giudice della sezione fallimentare del Tribunale di Latina e un sotto ufficiale della Guardia di Finanza (almeno a quanto si è letto dalla stampa). La cosa grave che il tutto passa nell’indifferenza più totale, in un malcostume tutto Italiano, dove le scelte del governo, invece di contrastare tale sistema, si concentrano a precarizzare anche il lavoro stabile e a ridurre i diritti, ormai affievoliti, da una crisi sempre più incomprensibile. Per questo che la Fiom CGIL, nella determinazione che la caratterizza da oltre 110 anni, non può accettare che venga cancellata la storia delle conquiste sindacali, a tal proposito nel dimostrare la vicinanza a quei lavoratori che si battono nel rivendicare la dignità prima di tutto, mercoledì 25 alle ore 11,00 presso lo stabilimento dove è collocato il presidio, farà visita il Segretario Nazionale Maurizio Landini.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

Per la vertenza Selex, un'assemblea con Maurizio Landini, il segretario generale della Fiom

.

La condizione economica e sociale della provincia di Latina è e resta, nella sua piena drammaticità, in questo scenario si colloca anche la nuova vertenza della Selex Es di Cisterna di Latina. Il quadro si inserisce nel contesto più ampio di Finmeccanica alla luce dell’imminente varo del piano industriale da parte dell’amministratore delegato Mauro Moretti, in una situazione aziendale che viene considerata molto grave, appunto quella di Finmeccanica, che negli ultimi anni si è trasformata da gioiello dell’industria nazionale e internazionale, in una struttura che progressivamente ha visto impoverirsi la propria missione industriale, il management (spesso scelto per sue appartenenze non per capacità), i prodotti e le capacità di presidiare i propri interessi nelle joint venture di carattere internazionale. Debito enorme, patrimonio dimezzato e fatturato in progressivo calo, oltre alla perdita di capacità tecnologica in alcune aree, sono oggi i punti deboli da affrontare per poter ripartire con scelte e investimenti in grado di superare questo momento difficilissimo, nel tempo più breve possibile. Tutti i più importanti competitor, infatti, nel frattempo non sono stati fermi e si sono avvantaggiati sempre più. La Selex ES di Cisterna, la più grande azienda metalmeccanica in provincia di Latina con i suoi oltre 650 addetti, entra in pieno nelle dinamiche di riorganizzazione e ristrutturazione che Finmeccanica sta mettendo in campo, e con una certa preoccupazione la Fiom osserva, valuta e propone misura adeguate al mantenimento occupazionale, infatti, nell’ultimo incontro avvenuto a Roma tra azienda, coordinamento sindacale e le segreterie nazionali di Fim-Fiom-Uilm, è emerso nell’illustrazione del piano 2013-2017 una forte criticità sui stabilimenti di Giuliano, Fusaro, Pomezia e Cisterna di Latina. E’ anche per questo motivo che mercoledì 25 dalle ore 09,00 come organizzazione sindacale abbiamo deciso di svolgere una assemblea con le maestranze dello stabilimento pontino, alla presenza di Maurizio Landini Segretario generale della Fiom, Rosario Rappa segretario nazioanale responsabile del gruppo Finmeccanica e Fabrizio Podetti responsabile nazionale del gruppo Selex es, per discutere e dibattere sulla situazione aziendale.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

Sclerosi Multipla e Riabilitazione, Il convegno organizzato dall’AISM e dal Centro Armonia

L'iniziativa avrà luogo Sabato 28 Marzo

Proseguono le attività di divulgazione della Sezione Provinciale dell’AISM di Latina che, in collaborazione con il Centro di Riabilitazione “Armonia” di Latina, ha organizzato il convegno “Sclerosi Multipla e Riabilitazione”. L’evento, rivolto a persone con sclerosi multipla ed a tutti coloro che sono interessati, si terrà sabato 28 Marzo a partire dalle 8.45 nell’aula conferenze del Centro di Riabilitazione “Armonia” in Via Piave, Km. 69 a Latina, con ingresso libero. La sclerosi multipla è una malattia neurologica che può esordire ad ogni età della vita, anche se per lo più tra i 20 e i 40 anni, e che è più frequente nelle donne, che sono colpite in numero doppio rispetto agli uomini. In Italia si contano 72.000 casi. Le cause sono ancora in parte sconosciute, anche se la ricerca ha fatto grandi passi avanti nel chiarire il modo con cui la malattia agisce, permettendo così di arrivare ad una diagnosi ed a un trattamento precoce così da poter consentire alle persone con SM di mantenere una buona qualità di vita per molti anni. Nell’ambito del trattamento un ruolo fondamentale, in sinergia con la terapia farmacologica, è svolto anche dalla riabilitazione. Il processo riabilitativo nelle persone con SM deve prevedere un approccio globale e specifico per ogni paziente, che coinvolga diversi operatori sanitari: fisiatra, neurologo, fisioterapista, terapista occupazionale, logopedista, infermiere, psicologo, assistente sociale, urologo, sessuologo, neuropsicologo, oculista. Proprio per saperne di più, per capire come agire ed a chi rivolgersi che la Sezione Provinciale AISM di Latina, in collaborazione con il Centro di Riabilitazione Armonia di Latina hanno organizzato il convegno di sabato 28 Marzo. A partire dalle 9.00, al tavolo dei relatori, dopo i saluti della Presidente della Sezione Provinciale dell’AISM di Latina Dott.ssa Maria Rosaria Serge, si alterneranno il Prof. Marco Salvetti dell’Università “La Sapienza” di Roma che illustrerà le ultime conquiste terapeutiche e le prospettive future; la Dott.ssa Silvia Rossi dell’Università di “Tor Vergata” di Roma che illustrerà i progressi finora compiuti nel chiarimento delle basi funzionali della disabilità nella SM; il Dott. Fioravante Capone dell’Università Campus Biomedico di Roma con una relazione sulle novità nella valutazione e nel trattamento dei disturbi dell’equilibrio e della deambulazione; il Dott. Jonathan Bemporad dell’Osp. “S. Giovanni Battista” di Roma ed operante presso il Centro Riabilitazione “Armonia” di Latina che illustrerà quali strumenti utilizzare per il controllo della spasticità. Sarà poi la volta del Dott. Giuseppe Palieri dell’Ospedale “San Raffaele” che farà il punto su quando e come utilizzare gli ausili alla mobilità. Si presterà anche, ad opera del Dott. Andrea Stramaccioni del Centro di Riabilitazione “Armonia” di Latina, una particolare attenzione a come l’aspetto psicologico possa influenzare la rispondenza alla terapia. Al termine del convegno si terrà una tavola rotonda per discutere le problematiche inerenti i servizi operativi sul territorio. Al dibattito parteciperanno il Dott. Giuseppe Nicolucci dell’Ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina, il Dott. Jonathan Bemporad in rappresentanza del Centro Armonia, il Dott. Lorenzo Forte dell’ASL Latina e la Dott.ssa Brunella Mazzotta referente dei servizi sociali per il Comune di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

Latina, sventato un furto in centro commerciale e denunciato l’autore

.

Nella tarda serata del 22 marzo in un centro commerciale di Latina, militari del locale N.O.R.M.– Aliquota Radiomobile, traevano in arresto V.I.C. 24 enne romeno che, dopo aver manomesso alcune placche antitaccheggio, trafugava capi di abbigliamento tentando di nasconderli sotto il giaccone “molto capiente” che indossava.I militari dell’Arma tempestivamente intervenuti arrestavano il romeno, recuperando la refurtiva, poi restituita al proprietario. Il giovane è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del giudizio con rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

Carambola con il suv, un 45 enne ferito gravemente sulle strade di Cisterna

.

L'incidente è avvenuto stamattina intorno alle ore 9.00 nel Comune di Cisterna in località 'Le Castella' precisamente in via Giovanni XXIII. Un Suv è usito fuori strada, alla guida del mezzo un uomo di 45 anni. Per cause ancora da accertare, l'uomo alla guida ha perso il controllo del mezzo e dopo una carambola è finito all'interno di una cunetta al bordo della strada. Il 45 enne è rimasto ferito in maniera grave e trasportato dai soccorritori in eliambulanza all'ospedale Santa MAria Goretti di Latina in codice rosso. Sul lato passeggero viaggiava una donna che si è ferita in maniera meno grace.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-03-2015

Muore un bambino di tre anni a Cisterna

.

E' morto a Cisterna un bambino di tre anni per cause mediche ancora da chiarire. Il bambino che presentava vomito e difficoltà respiratorie era stato visitato al punto di primo soccorso di Cisterna e al Bambin Gesù. In entrambi i casi il bimbo era stato dimesso. Nella mattinata il bimbo si è sentito male nuovamente, i genitori hanno allertato i soccorsi , sul posto è intervenuta un'eliambulanza, ma purtroppo il piccolo non è riuscito a sopravvivere. Sul corpo del bimbo è stata disposta l’autopsia e su quanto accaduto è stata avviata un'inchiesta. Una nota diramata dall' ospedale Bambino Gesù di Roma segnala che il piccolo era un paziente cronico già seguito dall'Ospedale con precedenti ricoveri per una patologia rara e complessa di tipo neuro-muscolare, non curabile, ancora in fase di definizione. Al Pronto Soccorso era stato visitato e idratato, ed è rimasto sotto osservazione per oltre 6 ore, durante le quali gli episodi di vomito non si sono ripresentati. Il bambino non aveva febbre né presentava sintomi a carico dell’apparato respiratorio e cardio-circolatorio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-03-2015

Erri De Luca colto da malore alla fine di un' escursione a Gaeta

.

Il noto scrittore Erri De Luca, in visita a Gaeta è stato colto da un malore al termine della scalata di una parete rocciosa a ridosso della spiaggia in località Grottone. Lo scrittore è stato elitrasportato in codice rosso all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina intorno alle ore 15.00.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-03-2015

Aprilia, i Carabinieri arrestano un pregiudicato per detenzione di sostanze stupefacenti

.

Il 21 marzo ad Aprilia, nel corso di un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri del locale Reparto Territoriale hanno tratto in arresto D.M.L., 39enne, già sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G., poichè trovato in possesso a seguito di perquisizione locale - di gr 180 di hashish, 2 bilancini elettronici e materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente. L’ arrestato è stato sottoposto alla detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo fissato per il 23 marzo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-03-2015

Aprilia, i Carabinieri arrestano due rumeni per rapina

.

Durante la nottata ad Aprilia, i Carabinieri del locale Reparto Territoriale hanno tratto in arresto due rumeni, rispettivamente di anni 46 e anni 33, in Italia senza fissa dimora, poiché ritenuti responsabili di “rapina in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere”. I due hanno costretto due loro connazionali a consegnargli euro 2.000, provento di elemosine ed attività lavorative saltuarie, provocandogli, all’atto della rapina, lesioni giudicate guaribili in 5 giorni per “trauma cranico e contusione toracica” e 4 per “contusione toracica e frontale”. Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-03-2015

Barista e spacciatore, i carabinieri arrestano un 26enne a Cisterna

.

26enne arrestato con diverse dosi di cocaina ben nascoste in un doppiofondo di un accendino. Denunciato il fratello per il medesimo reato, vendeva “fumo”. Nella nottata di ieri a Cisterna di Latina, all’ interno di un pub i Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 26enne, barista, trovato in possesso – a seguito di perquisizione personale e domiciliare - di 5 dosi di cocaina del peso complessivo di gr 2.5, nonché di due bilancini elettronici, di gr 8.5 di mannitolo, materiale per il confezionamento, documentazione comprovante l’illecita attività di spaccio e due accendini con doppio fondo utilizzati per il trasporto dello stupefacente.E' stato denunciato in stato di libertà anche il fratello del barista, perché trovato in possesso di gr 11 di marijuana. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato per il 23 marzo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-03-2015

Corruzione in Tribunale, un nuovo arresto nella notte

.

Un nuovo arresto nella notte a seguito dell' inchiesta sul sistema delle tangenti nelle procure fallimentari. La donna fermata è la suocera del giudice arrestato ieri dalla Polizia di Latina insieme ad altre sette persone. La donna, ex capo di gabinetto della Questura di Latina e ora presidente del comitato provinciale Unicef di Latina avrebbe avuto con sè un'ingente somma di denaro, circa 350mila euro e gli investigatori avrebbero trovato nella sua abitazione munizioni da guerra.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-03-2015

Padre e figlio fermati dai Carabinieri di Aprilia per riciclaggio e ricettazione

.

Nelle prime ore della mattinata odierna, ad Aprilia, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale, nell’ambito di più ampia attività tesa ad infrenare il dilagante fenomeno dei reati contro il patrimonio, hanno tratto in arresto S. F. ed il figlio S. E. originari del siracusano, rispettivamente 60enne e 30enne, entrambi residenti in questo centro, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Latina, che ha concordato con le risultanze comunicate dall’Arma di Aprilia in ordine ai reati di “riciclaggio e ricettazione in concorso”, poiché trovati in possesso, a seguito di perquisizione locale eseguita il 9 marzo u.s., di: ― un furgone Iveco Daily, la cui denuncia di furto è stata presentata da un cittadino ucraino il 9 marzo u.s., autista per conto di una società operante nel settore della grande distribuzione, alla quale potrebbe essere riconducibile anche altro cassone con all’interno parti di furgone, sulle quali sono in corso approfondimenti tesi ad individuarne la proprietà; ― una cella frigorifera contenente parti del relativo furgone, oggetto di furto denunciato il 2 marzo u.s. da un impiegato di una società operante nel comune di Jesi; ― un escavatore “HITACHI” con telaio punzonato e due cabine di camion marca Iveco recentemente riverniciati, nonché la carrozzeria sezionata e priva di telaio di una Smart Fortwo ed altra cella frigorifera, per i quali sono in corso accertamenti volti a stabilirne la proprietà. Durante la perquisizione sono stati, altresì, rinvenuti e sequestrati una fresa ed un trapano utilizzati per la contraffazione dei telai. Gli arrestati venivano associati presso la locale Casa Circondariale.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-03-2015

Latina, stupefacenti e denaro nel garage della villa: arrestato

.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio, gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Latina, nella serata di ieri, si sono recati in Via De Chirico, per procedere al controllo domiciliare a M. Silvio, nato a Latina il 02.09.1971, affidato ai servizi sociali con obbligo di permanenza presso l’abitazione dalle ore 21.00 alle ore 07.00. Giunti nei pressi della villetta, i poliziotti hanno notato due persone intente a suonare il citofono che, alla vista della volante, precipitosamente si sono dati alla fuga.Durante il successivo controllo, il M. era evidentemente nervoso e confermava di non conoscere le persone che erano scappate. Insospettiti dal’atteggiamento dell’uomo, e considerati i suoi precedenti specifici in materia di sostanze stupefacenti, gli uomini della Polizia di Stato hanno deciso di procedere con una perquisizione domiciliare. Nel corso della perquisizione, estesa anche al garage della villa, è stato rinvenuto un discreto quantitativo di sostanza stupefacente e precisamente una busta in plastica contenente un “sasso” di circa 150 gr. di cocaina, 8 bustine per circa 50 gr. sempre di cocaina, un “panetto” di circa 100 gr. di sostanza tipo hashish. E’ stata trovata anche una somma di denaro di Euro 11.500,00, verosimilmente provento dell’attività di spaccio nonchè un bilancino di precisione ed altro materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente.Tutto il predetto materiale è stato sottoposto a sequestro, e il M. Silvio, dopo le formalità di rito, è stato tratto in arresto per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, accompagnato presso la casa Circondariale di Latina.



.ULTIME NOTIZIE:
Festival della terra dal 27 al 29 marzo in piazza del Popolo
Teatro Opera Prima presenta 'Imprò Latina - Civitavecchia'
Attività istituzionale e di cerimoniale, Porcari: Determinazione illegittima, spesi 135mila euro
'Sabaudia per l’acqua', nasce il comitato per la difesa degli utenti
'Cittadini chiedono sicurezza', il 29 marzo ultimo giorno per firmare la petizione
(in)giustizia pontina, Pannone: Tribunale a rischio fallimento
Gli uomini della Guardia di Finanza arrestano 4 persone dedite al traffico degli anabolizzanti
Gli uomini della Guardia di Finanza arrestano 4 persone dedite al traffifo degli anabolizzanti
Formia, la Polizia arresta il presunto rapinatore della Gelateria Lavezzi
Festa dello Sport a Borgo Grappa
Immagini, documenti, ricordi della I Guerra Mondiale a Gaeta
Corruzione in Tribunale, gli indagati si difendono
Carlo Luffarelli presenta a Sezze il suo libro “Specchio della mia vita”
Raccolta cibo per "Gli amici di Birillo Onlus"
Pablo Candiloro espone alla Romberg
Espulsione dal M5Stelle, Iannuzzi ricorre al Tribunale
Nuova governance per il rilancio della Compagnia dei Lepini, Quirino Briganti eletto Presidente
Incontro pubblico coi cittadini di Tufette
'Le Streghe al Corso e i maghi del colore' di Elisa Saltarelli
Mostra di Arte Sacra a Sermoneta
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593