Condividi
   cronaca

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-01-2015

Rissa all'interno della Farmacia Fiacco, la Polizia denuncia gli autori

.

Poco dopo la mezzanotte, personale della Squadra Volante, impegnato nella consueta attività di controllo del territorio, era costretta ad intervenire nei pressi delle autolinee, dove è ubicata la farmacia Fiacco, poiché tre persone avevano ingaggiato una rissa all’interno della stessa. Nonostante l’arrivo degli operatori, le tre persone, due cittadini romeni ed uno cingalese, continuavano la loro condotta, incuranti delle intimazioni ad interrompere immediatamente lo scontro fisico. Solo con l’impiego della forze veniva riportato l’ordine all’interno della farmacia e con l’aiuto dei testimoni ricostruita la vicenda. Nella circostanza si appurava che i due romani avevano tentato di allontanare invano con la forza il cingalese che mendicava all’altezza dell’incrocio fra via Romagnoli e viale Le Corbusier. Ne era scaturita una furiosa rissa terminata all’interno della farmacia di turno, dove il cittadino del Bangladesh aveva tentato riparo. I tre, perquisiti e condotti presso la Questura di Latina, venivano denunziati in stato di libertà per il reato di rissa.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-01-2015

Arrestato un 52enne trovato in possesso di 4 dosi di cocaina

.

Nelle prime ore del 23 gennaio a Sezze sulla SS.7 Appia, all’interno del Bar presso il distributore carburante “Fiamma 2000”, i Carabinieri delle Stazioni di Latina Scalo e Borgo Podgora, nel corso di un servizio per il controllo del territorio, hanno tratto in arresto C. M., 52enne del luogo, già sottoposto obblighi di P.G.. L’uomo, nel corso di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di grammi 2 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisa in 4 dosi, la somma contante di euro 60, quale probabile provento di attività delittuosa, nonché materiale per il confezionamento, tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime di detenzione domiciliare, nelle more della celebrazione del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-01-2015

Sabaudia, due cittadini rumeni arrestati per sfruttamento della prostituzione

.

Nella mattinata del 23 gennaio a Sabaudia, i Carabinieri, al termine di specifica attività info-investigativa, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di “favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione” due cittadini di nazionalità rumena C.S.C., 30enne, residente in provincia di Roma e P.G., 20enne,domiciliato a Velletri.Gli accertamenti eseguiti hanno consentito di appurare che i due favorivano e sfruttavano la prostituzione di due loro connazionali, rispettivamente di anni 19 e 34.Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-01-2015

Il consigliere comunale Alfredo Cassetti entra a far parte del gruppo IdeaLista

Riceviamo e pubblichiamo

Questa mattina, 23 gennaio 2015, il consigliere comunale del Comune di Cisterna di Latina, Alfredo Cassetti, ha comunicato la sua adesione al gruppo consiliare IdeaLista. “Siamo contenti di accogliere Alfredo come nuovo membro del nostro gruppo, perché sappiamo che la sua esperienza sarà utile per portare avanti i progetti che abbiamo già intrapreso in questi primi mesi di Amministrazione” dichiarano i componenti di IdeaLista. “Alla base della mia scelta c’è la stima reciproca che mi unisce ai consiglieri di IdeaLista- commenta il consigliere Alfredo Cassetti -. Grazie alla fattiva collaborazione che c’è stata in questi mesi di consiliatura e alla conoscenza più approfondita che ho con alcuni di loro, ho maturato la decisione di aderire al gruppo e al loro progetto. Spero che la nostra squadra porti avanti con determinazione gli impegni in campagna elettorale assunti verso i cittadini. Per storia e sensibilità personale la mia attenzione volge maggiormente nel sociale: in questo momento di grave depressione economica- conclude Cassetti- le nostre azioni devono essere rivolte alle persone più in difficoltà”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-01-2015

Continua il contrasto all’abusivismo edilizio, nuova operazione dei Carabinieri a Sermoneta

.

Il giorno 22 gennaio, alle ore 18.30,a Sermoneta, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito all’A.G. in stato di libertà, un 34enne del luogo, per violazione delle norme in materia edilizia.L’uomo è ritenuto responsabile di aver proseguito i lavori finalizzati alla realizzazione di un’abitazione unifamiliare in cemento armato per complessivi mq 110, già sottoposta a sequestro, violando l’ordinanza di sospensione dei lavori emessa dal Sindaco del citato Comune. Lo stesso proprietario era stato condannato ad abbattere l’opera abusiva.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-01-2015

L'avvocato Anna Maria Bernardini de Pace si occuperà del caso della vedova di borgo Piave

.

Una donazione importante è stata fatta alla donna di Latina, madre di quattro bambini e vedova, in grave difficoltà economica e con la casa in fase di pignoramento. Una benefattrice inizialmente anonima si era fatta avanti dopo aver visto l'intervista televisiva della donna a Mattino Cinque, la trasmissione Mediaset che aveva affrontato qualche giorno fa il suo caso. Quella benefattrice oggi si è presentata telefonicamente a Valentina Pappacena ed è uno degli avvocati più importanti d'Italia: Anna Maria Bernardini de Pace. L'avvocatessa milanese è rimasta colpita, durante la trasmissione televisiva, dal caso della donna di borgo Piave ed ha deciso di fare una donazione in denaro per risolvere almeno in parte i problemi economici di quella famiglia. Ma c'è di più: l'avvocato ha anche deciso di occuparsi personalmente della vicenda giudiziaria che ha colpito la donna, visionando le carte processuali per fare eventualmente intervento mirato contro la richiesta di sfratto che ormai pende sulla famiglia e contro la causa di pignoramento dell'abitazione. La donna, una volta diventata vedova, ha infatti scelto di impiegare i pochi soldi rimasti per mantenere i suoi quattro bambini, che oggi hanno 4, 10, 11 e 13 anni. Non ha quindi potuto onorare diversi debiti, tra i quali le spese di condominio, ed è proprio da quest'ultimo - al quale deve circa duemila euro di arretrati - che nel 2011 ha preso le mosse la vicenda giudiziaria. “Si tratta di un caso con svariate anomalie e siamo ben contenti della decisione presa dall'avvocato, che ringraziamo sia sotto il profilo umano, per la donazione economica alla donna in difficoltà seguita dalla nostra associazione, sia per l'impegno professionale che ha preso nei suoi confronti, per accertare la correttezza della procedura, che a nostro avviso presenta diversi punti oscuri” - hanno commentato il presidente di Valore Donna Valentina Pappacena e il vice presidente Ferdinando Tripodi. “Su questa vicenda chiediamo l'attenzione anche da parte delle istituzioni locali – ribadiscono – anche perché i servizi sociali del Comune di Latina sono ancora nella fase colloquiale, mentre la famiglia è già in condizioni d'emergenza: su di essa c'è già la scure dello sfratto e del pignoramento della casa”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-01-2015

Traffico di reperti archeologici, arresti anche in provincia di Latina

.

Nella mattinata i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Napoli e della Compagnia CC di Capua, in collaborazione con quelli dei Comandi Provinciali di Caserta, Napoli, Frosinone e Latina e con l’ausilio del 7° Elinucleo CC di Pontecagnano, a conclusione di indagine denominata “Dedalo”, avviata nel 2011 e coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (CE), hanno dato esecuzione, nelle provincie di Caserta, Napoli, Frosinone e Latina, all’ordinanza cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di 18 persone, due delle quali residenti in questa provincia, rispettivamente, S.S. 40enne di Formia e M.A., 49enne di Sabaudia, tutte accusate di aver costituito un’associazione per delinquere finalizzata alla ricerca illecita, attraverso scavi clandestini , all’impossessamento e alla ricettazione di reperti archeologici. Nel corso delle operazioni sono stati recuperati oltre 1500 reperti archeologici e opere contraffatte, oltre ad attrezzatura utilizzata dai tombaroli nel corso degli scavi, per un valore complessivo di 2.500.000 euro. Tra le aree di interessi nelle quali avvenivano gli scavi clandestini, sono state individuate quelle di Pompei (NA), Paestum (SA) e Pozzuoli (NA), ove tra l’altro venivano recuperati un “cratere a campana” di grandi dimensioni del IV-II secolo A.V., un’anfora della Magna Grecia ed altre opere di grande valore. Una parte dei reperti archeologici trafugati veniva illecitamente esportata anche in Europa – Spagna e negli stati Uniti d’America.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-01-2015

Sequestrato il cantiere in Via Piave, il permesso a costruire risulta illegittimo

.

Il Personale del Nucleo investigativo (NIPAF)del comando provinciale di Latina, coadiuvato da personale dei Comandi Stazione, sta dando esecuzione, questa mattina, al Decreto di Sequestro Preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale Ordinario di Latina in data 22.01.2014 (Dr.ssa Mara MATTIOLI)su richiesta del Sostituto Procuratore Dr. Gregorio CAPASSO. Il sequestro riguarda un grande complesso residenziale/commerciale antistante la strada denominata “Via Piave”, articolato su più livelli (4 piani fuori terra e piano seminterrato) e costituito da ben 23 appartamenti e locali destinati ad attività commerciale situata al piano terra, per un valore commerciale stimato di 10 milioni di euro. L’area su cui insiste la struttura edilizia risulta essere di proprietà della srl Piave Costruzioni a cui veniva rilasciato da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale di Latina il permesso a costruire ora ritenuto illegittimo dall’Autorità Giudiziaria inquirente. Il sequestro è l’epilogo di una intensa e complessa attività di indagine svolta dal Nucleo Investigativo del CFS di Latina, sotto l’attento e costante coordinamento del Dr. CAPASSO, che ha portato alla luce diverse criticità rilevate, non solo sui titoli edificatori rilasciati alla Piave Costruzioni S.r.l. ma, più in generale, sulle procedure amministrative che hanno portato all’approvazione della variante di Borgo Piave, anch’essa ritenuta illegittima dal GIP del Tribunale di Latina. In particolare la variante al PPE (che ha permesso al lotto di proprietà della Piave Costruzioni Srl di aumentare esponenzialmente la capacità edificatoria), veniva approvata dalla Giunta Comunale di Latina sul presupposto, non ritenuto fondato, che le modifiche apportate a tale piano particolareggiato esecutivo fossero conformi al piano regolatore generale (PRG), escludendo, in tal modo, il Consiglio Comunale (organo a cui sono attribuite le competenze per le variazioni urbanistiche), laddove le stesse, in realtà, incidevano in maniera rilevante sulla strumentazione generale (PRG).




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-01-2015

Cimitero di Aprilia, crolla il braccio di una gru, nessun ferito

.

L'incidente è avvenuto stamane intorno alle ore 9.30 all'interno del cimitero comunale in via Cattaneo ad Aprilia. All'interno della struttura, è stato allestito un cantiere per la realizzazione di nuovi loculi, il braccio di una gru si è spezzato crollando sopra una struttura che contiene dei loculi già occupati. Nessun ferito, neanche tra gli operai della ditta che sta eseguendo i lavori. La struttura che contiene i loculi non dovrebbe aver subito danni enormi e i danneggiamenti riguarderebbero il cornicione, e forse le lapidi di alcune delle tombe. Non è ancora chiaro il motivo del crollo del braccio della gru, i lavori al momento sono fermi, ma la ditta sta sostituendo la gru danneggiata per far ripartire i lavori.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-01-2015

Parte il progetto s.o.s. bullismo droga nella scuola

.

Nella mattinata, è stato presentato dal portavoce della Questura D.ssa Manuela Iaione e da un responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale l’avvio del progetto “S.O.S. Bullismo Droga nella Scuola”. Lo scopo dell’iniziativa è quello di avviare una rinnovata azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ed al fenomeno del bullismo che possano vedere coinvolti come vittime o autori gli studenti. Per l’occasione il Ministero dell’Interno ha istituito un’unica utenza telefonica alla quale gli interessati potranno inviare un sms per segnalare gli episodi di spaccio di sostanze stupefacenti e di bullismo rilevati all’interno delle scuole e nelle immediate vicinanze. Il numero prescelto per tale servizio è il 43002. Attraverso questo numero verde si potrà inviare un sms di S.O.S. che dovrà contenere all’inizio l’indicazione della provincia nella quale si è verificato l’evento da segnalare. Il servizio è gratuito e le segnalazioni verranno trattate nel rispetto della privacy. La Questura di Latina ha raccolto l’iniziativa facendo stampare migliaia di copie di un volantino la cui veste grafica è stata appositamente realizzata da personale della Polizia Scientifica, il cui slogan “Si alla Scuola – No al Bullismo – No alla Droga” incoraggia gli studenti e le loro famiglie a denunciare senza paura per contribuire ad arginare questo preoccupante fenomeno ormai altamente diffuso tra i giovani. Il progetto prevede numerosi incontri con i ragazzi delle scuole della provincia e verrà seguito e curato dall’Isp.Sup. della Polizia di Stato Tommaso Malandruccolo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-01-2015

Truffa on-line, la Polizia denuncia una donna

.

Ancora una truffa online in danno di ignoti cybernauti. L’aumento esponenziale delle transazioni in rete internet espone gli ignari utenti a rischi di truffe operati da delinquenti specializzati. La Polizia di Stato della Questura di Latina, ha appena concluso le indagini per l’ennesima truffa online denunciata da un cittadino residente in Gaeta. B. M., 46enne di Gaeta, trovava un’inserzione interessante sul settore elettrodomestici del portale www.subito.it.: un robot multifunzione “Bimby” ad un prezzo allettante offerto dalla sedicente Angela. Contattata sul servizio di posta elettronica del sito subito.it, l’inserzionista confermava la disponibilità dell’elettrodomestico e il prezzo di euro 190,00 da versare con ricarica su una postepay, le cui coordinate venivano comunicate per posta elettronica. Effettuato il pagamento, l’acquirente chiedeva il numero di tracciamento della spedizione ma l’inserzionista si rendeva irreperibile. Dopo alcuni giorni, non ricevendo la consegna, la parte offesa realizzava di essere stato vittima di truffa e si portava negli uffici della Polizia di Stato per denunciare il fatto. Veniva avviata un’indagine per ripercorrere le varie fasi della condotta truffaldina, acquisendo l’annuncio dall’ufficio abusi di Subito.it e incrociando i dati degli intestatari degli account, dei documenti, delle utenze e della postepay utilizzata. L’utenza telefonica rilasciata per l’inserzione risultava essere una sequenza di fantasia, mentre la postepay risultava intestata a persona ignara. La cifra versata dal querelante veniva immediatamente movimentata verso altra postepay intestata alla donna, nata e residente a Napoli già segnalata decine di volte all’Autorità Giudiziaria per precedenti specifici, condotte attuate con il medesimo modus operandi. P.P. veniva deferita all’A. G. di Cassino per i reati di truffa e sostituzione di persona con richiesta di delega di indagine per svolgere più approfonditi accertamenti finalizzati all’individuazione di eventuali complici.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

22-01-2015

La Asl di Latina licenzia tre dipendenti del servizio veterinario

.

I dipendenti della Asl nei mesi scorsi erano stati sospesi dall'azienda ASL a seguito di un procedimento a loro carico. L'azienda a seguito di alcune verifiche interne si era accorta delle numerose assenze non giustificate e aveva segnalato il comportamento irregolare dei dipendenti anche alla magistratura. I provvedimenti che sono stati adottati dalla ASL erano stati presi in base al contratto collettivo di lavoro dei dipendenti, alcune indagini erano state avviate anche dai carabinieri del Nas che avevano sequestrato documentazione relativa ai dipendenti. Alla fine sono stati licenziati dalla Asl con un provvedimento firmato dal direttore generale, Michele Caporossi, il procedimento disciplinare si è quindi conluso con la misura più grave prevista.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-01-2015

42enne armato di coltello terrorizza un gruppo di adolescenti

.

Gli uomini delle volanti, alle ore 11,50 di ieri, sono intervenuti in P.zza della Libertà a seguito di una segnalazione pervenuta al “113” nella quale alcuni giovanissimi, di età compresa tra i 14 e i 16 anni, riferivano di essere stati avvicinati da un energumeno che, brandendo un coltello di grosse dimensioni, si divertiva a spaventarli a morte. Gli agenti hanno subito ricevuto una sommaria descrizione dell’autore dei gravi fatti narrati, il quale si era nel frattempo allontanato, rintracciandolo in un vicino bar mentre era tranquillamente intento a gustarsi un cocktail. A.P. classe 1972, ben noto agli operanti in quanto gravato da numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, è stato quindi condotto presso gli Uffici della Questura e deferito alla locale Procura della Repubblica, con conseguente sequestro del coltello utilizzato.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-01-2015

Ennesimo incidente: ottantenne ferito sulla Litoranea

.

Ancora un incidente stradale da segnalare nel nostro territorio. Il sinistro è avvenuto questa mattina intorno alle 8.00 sulla Litoranea nei pressi del Comune di Sabaudia. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalle forze dell'ordine e dai soccorritori sembra che un 80enne alla guida di un furgone Iveco Turbo Daily stesse uscendo dal ponticello di un'abitazione, quando un'auto con alla guida una donna sopraggiungeva sulla strada. Inutile ogni tentativo di frenare, l'impatto è stato fortissimo e ad avere la peggio è stato proprio l'anziano. L'uomo, infatti, è stato sbalzato fuori dall'abitacolo del furgoncino. Ora è ricoverato all'Ospedale S. Maria Goretti di Latina. La Litoranea è rimasta chiusa al traffico per circa un'ora per poter permettere tutte le operazioni di soccorso.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

20-01-2015

Incidente mortale nei pressi dell'Icot, un 67enne travolto da un mezzo pesante mentre attraversa la Pontina

.

L'incidente mortale è avvenuto intorno alle ore 12.00 sulla strada Regionale Pontina, al KM 73, all'altezza dell'Icot a Latina. Secondo le prime informazioni un uomo dell'età di 67 anni,Roberto Negrizioli, sarebbe stato travolto da un mezzo pesante della LatinaAmbiente mentre attraversava la strada nei pressi dell'Icot. Sul posto Carabinieri e VIgili Urbani per verificare quanto accaduto. Inutili i soccorsi, l'uomo sarebbe morto poco dopo l'impatto.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

20-01-2015

'S.O.S. bullismo, droga nella scuola', il progetto della Questura

.

Domani 22 gennaio alle ore 10.00 presso la sala riunioni della Questura, verrà presentato alla stampa dal portavoce della Questura d.ssa Manuela Iaione e da un responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale l’avvio del progetto “S.O.S. Bullismo Droga nella Scuola”. Lo scopo dell’iniziativa è quello di avviare una rinnovata azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ed al fenomeno del bullismo che possano vedere coinvolti come vittime o autori gli studenti. Per l’occasione il Ministero dell’Interno ha istituito un’unica utenza telefonica, che verrà presentata alla stampa, alla quale gli interessati (studenti, genitori, insegnanti, etc…) potranno inviare un sms per segnalate gli episodi di spaccio di sostanze stupefacenti e di bullismo rilevati all’interno delle scuole e nelle immediate vicinanze.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

20-01-2015

Cerca di avere un posto letto al Pronto Soccorso senza avere bisogno di cure, denunciato dai Carabinieri

.

Il 20 gennaio a Terracina i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile identificavano e denunciavano all’Autorità Giudiziaria, un uomo che, durante la scorsa notte, sebbene non necessitasse di cure mediche, si rivolgeva al locale servizio di pronto soccorso, nella dichiarata prospettiva di ottenere un posto letto in una camera per trascorrere la notte. Lo stesso, ricevuto il giusto diniego da parte dei sanitari, si distendeva sul pavimento della sala d’attesa, impedendo l’accesso dell’utenza a quella struttura sino all’arrivo dei Carabinieri.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

20-01-2015

Rumeno tenta di vendere bigiotteria spacciandola per gioielleria, denunciato dai Carabinieri di Latina Scalo

.

Nella mattinata del 19 gennaio a Latina Scalo, i Carabinieri nel corso di un servizio di controllo del territorio, sorprendevano un uomo di nazionalità romena che, nei pressi del Bar dello scalo ferroviario, tentava di vendere a delle donne anziane anelli oro in realtà falsi. L’intervento dei militari consentiva di evitare che altre malcapitate potessero divenire facili vittime dell’uomo, il quale è stato identificato e denunciato all’Autorità Giudiziaria.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

19-01-2015

Picchiano e derubano una 14enne alla fermata del bus, individuati gli autori nel campo rom Al Karama

.

Nella tarda mattinata del 19 gennaio in Piazza del Quadrato, una ragazza quattordicenne di Latina, in attesa dell’autobus che la riportava a casa dopo la scuola, veniva avvicinata da un giovane che le sferrava un forte pugno nello stomaco per impadronirsi del telefono iphone che la ragazza aveva in mano fuggendo velocemente a piedi viale Vittorio Veneto lasciando la ragazza a terra ferita. Alcuni testimoni accorsi in aiuto della ragazzina, immediatamente avvertivano il 113 del fatto e chiamavano l’ambulanza . Nel frattempo un giovane in auto che aveva visto il fatto informava gli operatori del 113 che, mentre si trovava in transito sulla propria autovettura notava l’aggressore salire a bordo di un veicolo condotto da un complice dirigersi in tutta fretta in direzione Roma indicando il modello dell’auto, la relativa targa nonché la descrizione dei due balordi. La segnalazione permetteva alla Sala Operativa di accertare l’esattezza dei dati infatti, lo stesso modello di auto era stato più volte segnalato a Roma allontanarsi da luoghi dove erano stati commessi reati di natura predatoria. Veniva pertanto segnalato il fatto a tutte le pattuglie presenti sul territorio ed in particolare alla Polizia Stradale in servizio sulla SR. 148 Pontina finanche alla Questura di Roma . Nel frattempo una Volante dell’U.P.G.S.P. si portava presso il campo nomadi “Al Karama” di Borgo Bainsizza dove veniva rinvenuta occultata e abbandonata l’auto con targa straniera usata per la rapina. Successivamente, anche grazie alle informazioni ed alle descrizione degli autori, prese sul luogo dei fatti, nonché dalle impronte lasciate sul cofano di un auto in sosta da uno dei due e prontamente rilevate dalla Polizia Scientifica, si riusciva ad identificare uno degli autori domiciliato presso Al Karama un nomade del 90 pluripregiudicato. Attualmente, sono in corso delle battute con uomini e mezzi per rintracciare entrambi gli autori della rapina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

19-01-2015

Rapinata una giovane donna in Piazza del Quadrato

.

La giovane donna è scesa alla fermata dell'autobus in Piazza del Quadrato a Latina introno alle ore 14.00 quando due malviventi a bordo di un'auto l'hanno seguita e rapinata. I due sono scesi dall'auto, l'hanno picchiata per poi fuggire con la borsa della sfortunata giovane.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

19-01-2015

Indiano travolto da un'Audi a Campoverde, rischia di perdere un piede

.

L'incidente è avvenuto stamane a Campoverde in Aprilia. Un indano a bordo di un motorino è stato travolto da un'auto, un'Audi, dopo l'impatto, la persona alla guida del mezzo è scappata via senza prestare soccorso, anche se poi si è recato nel commissariato di Cisterna per autodenunciarsi. L'indiano a bordo del motorino è stato soccorso dopo l'impatto dagli operatori sanitari dell'Ares 118 che lo hanno trasportato in ospedale, a causa delle ferite profonde l'uomo rischia di perdere il piede.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

19-01-2015

38 enne arrestata dalle Fiamme Gialle a Priverno per spaccio di cocaina

.

Si è conclusa con un arresto l’attività investigativa delle Fiamme Gialle del comando provinciale di Latina nei confronti di un’incensurata di Priverno. Da tempo i finanzieri della compagnia di Terracina seguivano gli spostamenti della giovane, S.D., queste le sue iniziali, di anni 38. La stessa fermata nei pressi della sua abitazione, e la successiva perquisizione presso la sua abitazione ha permesso il rinvenimento di quasi un etto di cocaina purissima suddivisa già in quattro confezioni di vario peso pronte per essere immesse sul mercato illegale. La perquisizione domiciliare ha permesso altresì il rinvenimento di bilancini elettronici di precisione e di vari grammi di sostanza da taglio che hanno palesato inequivocabilmente che la giovane, svolgesse una vera e propria attività di spaccio. Lo stupefacente, i bilancini e la sostanza utile per il taglio sono stati invece sottoposti sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria per la donna sono scattate le manette in violazione dell’art 73 c.1. bis del d.p.r. 309/90 e in mattinata sarà giudicata per direttissima.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

19-01-2015

Fondi, i carabinieri fermano due pusher indiani

.

La scorsa notte, a Fondi, i Carabinieri della locale Tenenza, nell’ambito di alcuni servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di droga, hanno tratto in arresto, in diverse circostanze, due cittadini indiani, S.N., 29enne e S. G., 38enne, entrambi residenti a Fondi.In particolare i due pusher, alla vista dei militari dell’Arma, tentavano di disfarsi, il primo, di un involucro, contenente gr. 5 circa di eroina, mentre il secondo, cercava di ingerire un altro involucro contenente circa gr. 8,4 della medesima sostanza.Gli arrestati, nella mattinata odierna, sono stati condotti innanzi all’Autorità Giudiziaria, per la celebrazione del rito direttissimo, mentre lo stupefacente sottoposto a sequestro.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

18-01-2015

Investe una donna e non le presta soccorso, denunciato dai Carabinieri un uomo al Circeo

.

Il 17 gennaio a San Felice Circeo, i Carabinieri hanno identificato e denunciato in stato di liberta’ una persona che nella serata del 16 c.m., mentre percorreva via Domenichelli a bordo della propria autovettura, investiva una donna, allontanandosi senza prestarle il dovuto soccorso.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

18-01-2015

12 senegalesi denunciati dai Carabinieri a Roccagorga

.

Interruzione di un servizio pubblico e manifestazione non autorizzata, 12 persone denunciate dai Carabinieri.Il 17 gennaio a Roccagorga i Carabinieri a conclusione di una specifica attivita’ investigativa, identificavano e denunciavano in stato di libertà dodici giovani, di cittadinanza senegalese, per interruzione di pubblico servizio e manifestazione non autorizzata. I 12 nel corso della manifestazione inscenata il 4 gennaio, bloccavano il transito veicolare sulla S.P. Rocchigiana, impedendo anche il passaggio degli autobus Cotral – impegnati in quella tratta.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

17-01-2015

In un tragico incidente a Cisterna perde la vita un uomo di 41 anni

.

Un uomo di 41 anni, nella serata di ieri, ha perso il controllo della sua auto, una Polo Wolksvagen, ed è finito contro il guard rail della Tangenziale di Cisterna. Il 41 enne è morto sul colpo, inutili i soccorsi degli operatori sanitari dell'Ares 118 che giunti sul posto hanno potuto solo constatarne il decesso. Sul posto è intervenuta la polizia stradale per verificare quanto accaduto, e, gli uomini dei i vigili del fuoco di Aprilia per rimuovere il mezzo dalla strada.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

17-01-2015

Rapina e malmena un anziano in Viale Kennedy, arrestata dalla Polizia una nomade

.

La Polizia della Questura di Latina, nella mattina di oggi ha tratto in arresto D. Europa del 1995, già pregiudicata per rapina. Alle ore 09.45 circa è giunta al 113 la segnalazione di una persona anziana aggredita e rapinata davanti la farmacia comunale in via Kennedy. L’anziano ha raccontato al personale della Squadra Volante intervenuto sul posto di essere stato avvicinato da una giovane donna rom mentre si apprestava ad entrare nella sua auto. La giovane si è offerta di fare sesso in cambio di soldi ma al diniego dell’anziano, lo ha aggredito e minacciato con un taglierino. La donna ha poi violentemente aggredito il vecchio e lo ha rapinato del telefono e del portafoglio contenete circa 200 euro dandosi alla fuga. Il povero anziano se pur scosso è riuscito comunque a dare una precisa descrizione della donna. Immediatamente la Volante ha iniziato una battuta in zona alla ricerca della giovane , che poco dopo è stata individuata in viale Le Courbusier. Alla vista degli agenti della Polizia di Stato la donna ha tentato di fuggire ma dopo un breve inseguimento è stata bloccata immediatamente dagli uomini della volante. Immobilizzata e perquisita gli operatori della volante hanno rinvenuto indosso alla donna quanto poca prima la stessa aveva rapinato all’anziano. Condotta in Questura la donna è risultata essere nata in Romania nel 1995, pregiudicata. La giovane rom è stata arrestata per rapina e tradotta presso il carcere femminile di Rebibbia in attesa di essere giudicata.Sono in corso ulteriori indagini e non si esclude che la rom possa essere l’autrice di un altro episodio analogo accaduto nei giorni scorsi sempre ai danni di un anziano con lo stesso modus operandi.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

17-01-2015

Regione Lazio, ritorna il maltempo, la nota della Protezione Civile

.

“Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalle prime ore di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani, e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio ‘precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento’. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso altresì un Avviso di criticità idrogeologica codice giallo su Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha emesso l’Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza e ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Regionale al numero 803.555”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

17-01-2015

La banda delle casseforti mette a segno un nuovo colpo in Via dei Cappuccini

.

Non sembrano arrestarsi i colpi messi a segno dalla banda delle casseforti. Si presume che siano gli stessi che nei giorni scorsi hanno smurato la cassaforte dei punti Conad, e di alcune ville di persone facoltose tra cui Tati Luna e Pasquale MAietta. Questa volta i banditi hanno colpito nella notte all'interno di un'abitazione di un imprenditore in Via dei Cappuccini a Latina. I ladri sono entrati in azione e dopo aver smurato la cassaforte,come d'abitudine l'hanno portata via ricolma di denaro e preziosi. SU quanto accaduto indagano le forze dell'ordine.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

17-01-2015

Si spaccia per 'Questore', smascherato dagli agenti un 42enne a Gaeta

.

Ieri pomeriggio, a Gaeta, gli uomini del Commissariato hanno denunciato per truffa ed usurpazione di funzione pubblica M. Luigi, nato a Caserta classe 1973, pluripregiudicato. Nelle prime ore del pomeriggio di ieri un uomo si reca presso un distributore di benzina presentandosi al gestore come il “Questore Martinelli”. Il presunto “Questore” richiede la ricarica della carta “you and ENI “ della figlia, impossibilitata a farlo poichè bloccata sull’autostrada per Firenze. L’uomo fornisce come garanzia della sua “anomala” richiesta proprio il numero del Commissariato dicendosi disposto anche a fare avvicinare un’auto della Polizia. Il gestore insospettito chiama comunque il 113 raccontando quanto sta accadendo. Agli operatori del commissariato il fatto è subito apparso come il tentativo di una truffa, e per tale ragione fanno un riscontro sul telefono e l’intestatario del numero della targa che risulta essere M. Luigi, nato a Caserta classe 1973, pluripregiudicato. Tempestivamente una volante del Commissariato si porta presso il distributore e poco distante rintraccia e ferma il “ sedicente Questore Martinelli”. L’uomo agli agenti della Polizia di Stato che lo hanno bloccato ha subito confessato la truffa. Per tale ragione il 42enne, con già precedenti specifici, è stato denunciato.



.ULTIME NOTIZIE:
Chiarato: Si torni a votare se non coerenti con le libee programmatiche
Latina sconfitto a Crotone: ora è ultimo in classifica
Rissa all'interno della Farmacia Fiacco, la Polizia denuncia gli autori
Arrestato un 52enne trovato in possesso di 4 dosi di cocaina
Sabaudia, due cittadini rumeni arrestati per sfruttamento della prostituzione
Groviglio urbanistica, l'intervento del consigliere De Amicis
Tumori della Pelle, Cittadini al Lavoro e LILT scendono in campo con visite gratuite
Urbanistica, il Sindaco avvia una procedura di accertamenti interni
Pronto Soccorso al collasso, anche il Sindaco scrive a Zingaretti
Salvatore Moretti, festeggia i suoi 70 anni di attività, il premio dell'amministrazione
'Contratto di fiume e parco dei Lepini', il bilancio del convegno
'Buonumore a teatro' a Cori
Il Vescovo di Latina incontra gli operatori della Stampa ad un anno dal suo insediamento
Il consigliere comunale Alfredo Cassetti entra a far parte del gruppo IdeaLista
Continua il contrasto all’abusivismo edilizio, nuova operazione dei Carabinieri a Sermoneta
Regolamento per i matrimoni all’esterno della casa comunale, l'intervento del consigliere Bracchi
L'avvocato Anna Maria Bernardini de Pace si occuperà del caso della vedova di borgo Piave
Sermoneta, scuola, Comune e associazioni unite per il recupero dell'antica Via dei Silici
Il sindaco di Cisterna revoca l'incarico all'assessore Coluzzi
Il (PAES) della Città di Latina accettato dalla Commissione Europea
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593