Condividi
   cronaca

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-10-2014

Tragico incidente a Terracina, perde la vita un giovane

.

L'impatto mortale tra uno scooter e un'auto è avvenuto aa Terracina in via Stradone La Valle,alle ore 21.00. Sul Maxi scooter c'erano a bordo due giovani che a seguito dell'urto con una vettura sono finiti a terra uno di loro è morto l'altro è rimasto ferito gravemente ed è stato ricoveratoi all’ospedale Fiorini di Terracina. Non si conoscono ancora le dinamiche dell'incidente, sul posto carabinieri, polizia stradale e vigili del fuoco.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-10-2014

Bando per la concessione del contributo per i canoni di affitto

.

Dal 30 settembre fino 29 ottobre è possibile presentare la domanda per ricevere un contributo per il pagamento dell'affitto.La liquidazione effettiva delle somme relative alla erogazione del contributo x l'affitto è subordinata all'effettivo frasferimento di risorse sufficienti da parte della Regione Lazio .Le categorie ammesse :Titolari di pensione Lavoratori dipendenti ed assimilati,Lavoratori sottoposti a procedure di mobilità o licenziamento nel corso dell'anno 2013 e che alla data di pubblicazione, del bando siano in attesa di occupazione ,Famiglie monoreddito con almeno tre figli a carico .Reddito famigliare annuo 2013 calcolato con metodi ISEE fsa non superiore Euro 8000,00 rispetto al quale il canone di affito risulti superiore al 24 %. I termini del bando sono molto variegati e per la istruzione della domanda è davvero utile utile recarsi ai fini informativi ,presso gli uffici del Segretariato Sociale in p.za del Popolo lato edicola . La spedizione della domanda deve essere effettuata tramite raccomandata A.R. entro il termine di scadenza previsto da bando .




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-10-2014

Aprilia, 30 enne si scaglia contro medici ed infermieri del Pronto Soccorso

.

D. B. G. 30enne pregiudicato di Aprilia è stato denunciato dai Carabinieri per i reati di “danneggiamento aggravato e violenza o minaccia a un P.U.”. L’uomo, in evidente stato di alterazione, probabilmente determinato dall’eccessivo abuso di psico-farmaci, si è scagliato dapprima contro un medico e due infermieri del Pronto Soccorso e successivamente ha danneggiato alcune apparecchiature mediche. Le sue intemperanze hanno causato l’interruzione del servizio fornito dal presidio ospedaliero per oltre un’ora. Per tale motivo è stato denunciato anche per il reato di interruzione di un servizio pubblico o di pubblica necessità.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

01-10-2014

Piromane del quartiere Isonzo, la Polizia denuncia un 40enne

.

Questa notte gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Latina, nel corso di alcuni controlli a soggetti sorvegliati speciali con obbligo di permanere nella propria abitazione dalle 22 alle 8 di mattina, resisi in passato responsabili di danneggiamenti mediante incendio, simili a quelli perpetrati nella notte tra il 28 ed il 29 settembre, hanno denunciato un cittadino di latina di 40 anni in quanto inosservante ai citati obblighi impostigli dal Tribunale di Latina, in passato imputato per reati di maltrattamenti in famiglia, violenza privata, danneggiamento seguito da incendio e lesioni personali. Nell’occasione sono state raccolte alcune dichiarazioni da parte del predetto individuo, palesatesi contraddittorie circa i propri movimenti in città nella notte tra il 28 ed il 29 settembre 2014, al punto tale da rendere necessario di sospendere la testimonianza ed indagare il citato soggetto anche per danneggiamento aggravato da incendio. Ulteriori elementi utili per il proseguo delle indagini, al vaglio degli agenti della squadra mobile, sono state raccolte attraverso gli impianti di video sorveglianza degli esercizi commerciali ubicati nelle via adiacenti i luoghi dei danneggiamenti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

45enne arrestato per tentato furto nella chiesa di Santa Rita

.

Il 45 enne fermato dalla Polizia è stato sorpreso dagli agenti mentre rovistava all'interno di alcuni armadi siti nei locali adiacenti la chiesa di Santa Rita a Latina nel pomeriggio di ieri. L'uomo dopo aver sfondato una cancellata si è introdotto nei locali, il parroco della chiesa si è accorto dei rumori sospetti e ha chiamato gli agenti di polizia.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

Controllo delle assicurazioni auto maxi operazione della Stradale, 385 auto sequestrate

.

Si è da poco conclusa la maxi operazione della Polizia Stradale finalizzata al controllo delle assicurazioni. Le pattuglie della Polizia Stradale di tutta Italia hanno condotto un’operazione che ha portato alla denuncia di 10 persone e al sequestro di 125 veicoli che circolavano sprovvisti di assicurazione per la Rc auto. Le regioni meno virtuose si collocano al Sud Italia, dove la percentuale dei veicoli irregolari si attesta intorno al 10% rispetto a quelli controllati. Continua così senza sosta l’impegno della Polizia Stradale in tutte le regioni d’Italia, tra controlli in tema di autotrasporto, verifiche del possesso dell’assicurazione obbligatoria, intestazioni fittizie ed altri delicatissimi temi in materia di sicurezza sulle nostre strade. Questa specifica attività di contrasto e repressione, coordinata dall’organo di vertice della Specialità della Polizia di Stato, è tesa a mantenere alta, nella sensibilità collettiva, la percezione di incisività degli organi della Polizia di Stato contro tutti quei comportamenti alla guida dei veicoli considerati particolarmente gravi, come quello di circolare sprovvisti di assicurazione o con tagliando assicurativo falso. Chi circola con un veicolo privo di assicurazione, oltre ad essere assoggettato ad una sanzione amministrativa pecuniaria di importo particolarmente elevato (da € 841,00 a € 3.366,00), subirà il sequestro del mezzo. Chi circola con documenti assicurativi alterati o contraffatti, invece, è soggetto alla confisca del veicolo. Infine, per coloro che hanno materialmente contraffatto i suddetti documenti, la sanzione prevista è la sospensione della patente per un anno. E’ opportuno rammentare che sul portale dell’automobilista del Dipartimento Trasporti del Ministero delle Infrastrutture e del Trasporti, accessibile al sito https://www.ilportaledellautomobilista.it/, è possibile consultare i numeri di targa dei veicoli immatricolati in Italia per verificare la regolarità con gli obblighi assicurativi RCA. Le informazioni presenti sul portale sono aggiornate quotidianamente dalle compagnie assicuratrici. A livello provinciale si fornisce il dato aggregato dall’inizio dell’anno, che ha visto mantenersi a livelli di guardia rilevante la casistica richiamata anche per la zona pontina, casistica che suggerisce una riflessione con riferimento ad una fetta non irrilevante di persone che ritengono di non rinunciare all’utilizzo del veicolo anche a costo di non ottemperare all’obbligo di assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla sua circolazione, accettando infine di assumere rischi patrimoniali e non patrimoniali di gran lunga superiori al costo della polizza. 385 i veicoli dall’inizio dell’anno corrente sequestrati perché circolavano sprovvisti di assicurazione per la responsabilità civile, di cui soltanto 21 “regolarizzati” con il pagamento in misura ridotta per effetto della riattivazione della polizza assicurativa risultata scaduta da non oltre i 30 gg., casi che perciò possono ricondursi, almeno in parte, a condotte superficiali e/o non diligenti da parte del conducente e/o proprietario del veicolo. In 8 casi il conducente è stato riferito alla A. G. per certificati o contrassegni assicurativi risultati falsi; in qualche caso sono state avviate indagini giudiziarie sui fornitori della documentazione sequestrata. Il dato va confrontato con quello del medesimo periodo (1 gennaio – 30 settembre) del decorso anno (328 violazioni accertate) e conferma pienamente il trend a livello nazionale




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

Fuoco, capogruppo UDC replica alle parole del NCD

.

“Sempre per amore di verità, è doveroso ricordare al capogruppo del NCD che i consiglieri raggruppati da qualche mese dietro una nuova sigla hanno fatto parte integrante di questa maggioranza fino a poche ore fa, e non solo formalmente ma anche di fatto. Appare puerile il tentativo di buttare negli occhi dei cittadini i soli 20mila euro che il povero assessore Di Cocco dice di aver speso, per marcare il presunto scarso apporto del NCD nello spendere i “decimi” del bilancio 2014 nelle more della sua approvazione. Il capogruppo del NCD, infatti, sa bene che i suoi consiglieri sono stati parte integrante dell’azione amministrativa, condividendone azioni e obiettivi a partire dall’attività del presidente della commissione urbanistica fino alle delibere di Giunta e Consiglio. Ecco perché, a proposito di distonia, appare scellerata e non certo la linea più responsabile quella scelta dal NCD di adoperarsi, a livello provinciale, per creare un percorso politico di altra natura rispetto alla coalizione al governo nel capoluogo, indicando inoltre una candidata presidente che nelle recenti elezioni comunali era invece sostenuta dal centrodestra, anche dall’Udc, a cui la candidata avrebbe dovuto rendere conto, o quanto meno informare, prima di infilarsi in un percorso con il Pd. Evidentemente bisognerà prendere atto che a Cisterna il sindaco ha una maggioranza diversa da quella che l’ha eletta”. Latina, 30 settembre 2014 MARCO FUOCO (CAPOGRUPPO UDC)




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

Gestore del distributore di benzina di Via dei Volsci picchiato e rapinato nel pomeriggio

.

Il gestore del distributore di benzina sito in Via dei Volsci a Latina è stato aggredito da un uomo armato nel primo pomeriggio del 30 settembre. L'uomo mentre era la sua bicicletta è stato avvicinato da un uomo che dopo aver chiesto di consegnarli dei soldi al suo diniego lo ha colpito alla testa e gli ha sottratto la bici per poi darsi alla fuga. Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

Latina Scalo, 28enne arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

.

Il 29 settembre i Carabinieri delle Stazioni di Latina Scalo e Borgo Podgora, coadiuvati da personale del Nucleo Cinofili Carabinieri di Roma, nel corso di un servizio mirato al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, traevano in arresto M. A., 28enne, attualmente detenuto in regime degli arresti domiciliari. L'uomo, nel corso di una perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di 50 grammi di hashish, 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione nonchè di materiale atto al confezionamento delle dosi. L’arrestato veniva trasferito presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

Sottrae da un negozio un capo di abbigliamento, arrestata una donna cinese

.

Una donna, di nazionalità cinese, arrestata per rapina impropria.Nel pomeriggio del 29 settembre in Latina, presso un centro commerciale, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, traevano in arresto per rapina impropria una cittadina cinese, in Italia senza fissa dimora. In particolare, la prevenuta dopo essersi impossessata di un capo d’abbigliamento dal quale strappava le barre antitaccheggio guadagnando l’uscita, veniva fermata dai dipendenti di un altro negozio che avevano assistito alla scena. La malfattrice cercava di divincolarsi con violenza nel tentativo di darsi alla fuga, venendo infine bloccata dal personale di sicurezza del centro commerciale. I Militari dell’Arma sopraggiunti, procedevano all’arresto della donna, trattenuta nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

30-09-2014

I Carabinieri denunciano un pregiudicato che evade la sorveglianza speciale

.

Il 29 settembre 2014, in Fondi, i Carabinieri della locale Tenenza hanno deferito in stato di libertà N. S., 27 pregiudicato del posto, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno, poiché non rintracciato, durante un controllo di rito in orario notturno, all’interno della propria abitazione.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

29-09-2014

Due malviventi rapinano il Bar del Mol sulla Monti Lepini

.

In due, armati e con il volto travisato hanno rapinato il gestore del bar del Mol a Borgo Montello. La rapina è avvenuta sulla via Monti Lepini alle ore 19.15 del 29 settembre. Il proprietario del bar è stato fermato dai due banditi e minacciato con la pistola, l'uomo ha consegnato loro il denaro che aveva con sé, l'incasso della giornata, circa 1.500 euro. Dopo la rapina è stata allertata la Squadra Volante della Polizia che sta indagando su quanto accaduto.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

29-09-2014

Giovane 24enne tenta di estorcere denaro alla nonna

.

Il 29 settembre a Norma, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto L.A., 24enne, con pregiudizi penali, per avere tentato di estorcere denaro alla nonna convivente, cagionandole dolori al collo e stato ansioso post traumatico. L’anziana donna ha sporto denuncia querela nei confronti del nipote per i maltrattamenti subiti anche in passato. Il giovane è trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato per domani 30 settembre




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

29-09-2014

Cane randagio attraversa più volta la Pontina, catturato dal servizio veterinario

.

Intorno alle ore 8.00 nei pressi del KM76.00 sulla strada regionale Pontina, un cane randagio di grossa taglia ha attraversato più volte la carreggiata provocando allarme tra gli automobilisti. E' stato allertata la Polizia stradale che constato il pericolo ha fatto intervenire il servizio veterinario della ASL per catturare l'animale. Il randagio è stato affidato ad un canile




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

29-09-2014

Terracina, allenatore di calcio finisce in manette per spaccio

.

Domenica 28 settembre a Terracina, i carabinieri del reparto operativo – Nucleo Investigativo di Latina, hanno tratto in arresto D. P. 28 enne del luogo, libero professionista, nonché allenatore di calcio giovanile, resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo mentre si trovava a bordo della propria autovettura, veniva fermato per un controllo di polizia, questi alla vista dei militari gettava fuori dal finestrino un piccolo quantitativo di stupefacente del tipo cocaina e nel contempo per guadagnare la fuga accelerava repentinamente l’autovettura, urtando uno dei militari operanti provocandogli delle lesioni guaribili in 15 giorni. Dopo un breve inseguimento il giovane, veniva bloccato, successivamente si procedeva ad effettuare una perquisizione presso la sua abitazione, dove veniva rinvenuto il seguente materiale: gr. 37 circa di sostanza stupefacente tipo cocaina in vari involucri carta; gr. 205 circa di sostanza stupefacente tipo hashish in vari involucri cellophane; una pianta di marijuana in essiccazione ed un involucro cellophane contenente medesima sostanza per un peso complessivo di gr. 150 (centocinquanta) circa; nr. 118 semi di cannabis; gr. 580 di sostanza da taglio; materiale vario atto confezionamento dosi; somma complessiva di euro 4.100 circa, verosimilmente provento di illecita attività. Il materiale rinvenuto veniva posto sotto sequestro e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente, mentre l’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Latina.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

29-09-2014

Auto in fiamme nella notte a Latina, è caccia al piromane

.

In diversi punti della città sono stati avvolti dalle fiamme degli scooters e delle auto. Il bilancio è di tre ciclomotori e 6 auto. I veicolo posteggiati in Via Pontinia, Via Isonzo, Via Parini, VIa Priverno e Via San Tommaso D'Aquino sono rimasti dannegiati nel corso della notte, provvidenziale l'intervento dei Vigili del Fuoco. Su quanto accaduto indagano le Forze dell'Ordine.Gli uomini della Polizia di Stato – Questura di Latina, sin dalle prime ore del mattino sono all’opera per individuare il piromane che nel corso della notte si è reso responsabile dell’incendio di alcune autovetture e scooter parcheggiati nelle vie del capoluogo. Diverse sono le perquisizione effettuate, dagli agenti della Polizia di Stato, che coadiuvati dagli specialisti della Polizia Scientifica, stanno in queste ore raccogliendo ogni elemento utile all’individuazione del responsabile di questi atti vandalici. Nessun elemento viene trascurato dai “ detective” della Questura di Latina, che stanno verificando i filmati delle telecamere di sorveglianza poste nei pressi degli esercizi commerciali, banche e distributori di carburante. Si indaga soprattutto tra i soggetti che annoverano precedenti specifici per incendio e danneggiamenti, anche in virtù del fatto che le auto incendiate sono tutte intestate a cittadini che nulla hanno mai avuto a che fare con le forze dell’ordine.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-09-2014

Dal 1° Ottobre accesso controllato in alcune aree del Fogliano

.

Da mercoledì 1 ottobre la gestione del comprensorio Borgo di Fogliano e podere Cicerchia, nel Parco Nazionale del Circeo, prevedrà l’accesso controllato di alcune aree umide delicate e fondamentali per la vita degli uccelli migratori che qui si riposano, trovano cibo e nidificano. Per comunicare e diffondere le motivazioni e strategie di gestione attuate, vi sarà la prima giornata di informazione mercoledì 1 ottobre. Presso Villa Fogliano per tutta la giornata scuole e visitatori potranno partecipare a visite guidate, vedere filmati sul parco, partecipare ad attività di osservazione degli uccelli e di scoperta della vita e importanza delle zone umide. A questo evento del primo ottobre seguiranno altri quali il successivo del 4 e 5 ottobre con le giornate Europee per il birdwatching. La decisione è avvenuta dopo una serie di incontri di coordinamento tra il Corpo Forestale dello Stato con l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Fogliano e il Coordinamento Territoriale per l’Ambiente e l’Ente Parco Nazionale del Circeo. Per collaborare nella gestione della fruizione di questa area sono state inoltre coinvolte anche le associazioni ambientaliste e naturalistiche del territorio. Tutto questo al fine di stabilire un dialogo fattivo con le popolazioni locali, i visitatori dell’Area del borgo di Villa Fogliano in particolare, e del Parco Nazionale del Circeo in generale. Per sensibilizzare riguardo i valori e le fragilità degli ambienti naturali del nostro territorio e per far crescere una fruizione sempre più attenta, responsabile e partecipe degli obiettivi di conservazione della vita e bellezza del territorio Pontino.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-09-2014

Profanazione della chiesa Stella Maris, la polizia denuncia un uomo

.

La Polizia di Stato – Questura di Latina ha individuato e denunciato un soggetto ritenuto responsabile del grave atto di danneggiamento della chiesa “Stella Maris”, che questa estate aveva tanto impressionato per la portata sacrilega del gesto. Come si ricorderà, il primo agosto presso la parrocchia “Stella Maris” di Latina, nei pressi del lungomare, alcuni soggetti si erano introdotti in chiesa danneggiando molti suppellettili e arredi sacri, lasciando pensare, in un primo momento, ad un gesto che avesse intenzioni dissacranti o blasfeme, anche perché erano state deturpate immagini sacre della Vergine.Già dal primo intervento, il personale Digos riteneva poco attendibile l’ipotesi di un gesto riconducibile a sette sataniche o comunque dallo sfondo antireligioso o sacrilego, rilevando tracce di un tentativo di furto poi terminato in danneggiamento in considerazione del fatto che i ladri non si erano ritenuti soddisfatti di quanto trovato. La conseguente attività investigativa condotta da personale DIGOS, supportata nell’occasione da personale appartenente al Gabinetto di Polizia Scientifica, ha portato alla certa individuazione di uno dei protagonisti del fatto, confermando le ipotesi investigative.In particolare la preziosa attività della Polizia Scientifica ha consentito di evidenziare, su di alcuni oggetti lasciati in terra all’interno della chiesa dai vandali, alcuni frammenti di impronte dai quali, tramite comparazione presso la banca dati nazionale, è emersa la certa riferibilità ad un cittadino di origine slava, J.P. di anni 18, in Italia senza fissa dimora e gravato da precedenti di Polizia specifici: furto, danneggiamenti ed altro. La persona è stata quindi deferita in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per la violazione degli artt. 635 e 404 c.p., fugando ogni dubbio sulla natura predatoria dei fatti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-09-2014

Notte di controlli ad Aprilia, sette persone denunciate dai carabinieri

.

Il 26 settembre, in Aprilia (LT), a conclusione di controlli svolti nella decorsa notte, i militari del N.O.R.M. del locale Reparto Territoriale, hanno denunciato all’A.G. in stato di libertà, sette persone, in particolare: - un pregiudicato di Latina, non veniva trovato nella propria abitazione, violando le prescrizioni impostegli dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con l’obbligo di permanere in casa; - due uomini, di cui uno pregiudicato, ed una donna, venivano sorpresi alla guida dei propri veicoli in stato di ebbrezza, come acclarato dagli accertamenti etilometrici, riportando un tasso alcolemico superiore al limite consentito; - tre uomini, di cui due pregiudicati, per aver condotto i propri veicoli senza aver conseguito la relativa patente.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-09-2014

Aggredisce e rapina una prostituta in piazza del Quadrato, arrestato un 27enne africano

.

A pochi passi dal centro di Latina dopo aver consumato un rapporto sessuale con una giovane meretrice la malmena e le ruba la borsa. La giovane donna ha dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso del Santa Maia Goretti. La Polizia ha attivato subito le ricerche e grazie alla descrizione dell'aggressore fornita dalla vittima, ha individuato l'uomo e condotto in Questura.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-09-2014

Autogrù lesiona il ponte Montarelli sulla Pontina, gravi disagi per gli auotmobilisti

.

Grave disagio per gli automobilisti, questa mattina sulla SS.148 alle ore 09.15 all’altezza del Km. 45+800 direzione Nord in prossimità della zona “Montarelli”. Un complesso veicolare con trattore Iveco con alla giuda D.F. classe 1956, aveva appena caricato sul rimorchio una macchina operatrice, incurante del fatto di non aver bloccato la benna dell’autogru ha iniziato la sua marcia, imboccata la SS.148 all’altezza della zona “Montarelli” ha scontrato violentemente il pilone centrale del ponte pedonale, lesionandolo e facendo crollare i calcinacci che si sono riversati sulle autovetture che sopraggiungevano, allontanandosi senza prestare soccorso. Grazie all’ immediato intervento delle pattuglie del Distaccamento Polizia Stradale di Aprilia che hanno deviato il traffico sulla corsia laterale si è potuto evitare che l’incidente avesse gravi conseguenze. Il mezzo è stato rintracciato in un deposito poco distante. Personale dell’ASTRAL e dei Vigili del Fuoco ha assicurato che in serata verrà ripristinata la funzionalità della SS.148.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-09-2014

Sequestrati ad Aprilia dai carabinieri capi di abbigliamento, scarpe e cd contraffatti

.

Il 25 settembre, nell’ambito di un servizio per il contrasto alla vendita dei prodotti contraffatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno denunciato in stato di libertà E. M. M. 40enne e A. M. 35enne, entrambi di origini marocchine, residenti ad Anzio, commercianti, censurati, per “introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi” e “detenzione ai fini della vendita di duplicazioni di opere dell’ingegno”.I due sono stati trovati in possesso, complessivamente, di 72 cd musicali privi di contrassegno SIAE, nonché di 105 paia di scarpe sportive e 7 capi di abbigliamento con marchi contraffatti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-09-2014

Expo 2015: prima riunione provinciale di confronto in camera di commercio

.

Si è svolto presso la Sala Mignano della Camera di Commercio di Latina il primo incontro di confronto provinciale sui temi legati alla prossima Esposizione Universale che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015. Hanno partecipato, insieme al Presidente della Camera di Commercio di Latina Vincenzo Zottola e al Coordinatore del gruppo di lavoro per il Lazio Albino Ruberti, le rappresentanze dei Comuni della provincia di Latina e delle associazioni di categoria. “Expo 2015 rappresenta” ha commentato Vincenzo Zottola “una grande opportunità per il Lazio e per la provincia di Latina di attrarre flussi turistici e di business promuovendo le proprie peculiarità produttive e imprenditoriali legate all’agroalimentare, alle produzioni tipiche, alla sostenibilità ambientale, alla pesca e alle ricchezze storico-culturali dei territori. Come Unioncamere Lazio abbiamo siglato un protocollo di intesa con Regione Lazio e Roma Capitale proprio per coordinare al meglio le attività che coinvolgono imprese ed enti locali”. “A Latina” ha concluso “esiste già una palestra di sistema avviata insieme al Comune di Latina nei mesi scorsi con il Tavolo di Sviluppo Strategico e che coinvolge tutti i Comuni della provincia. Attraverso progettualità specifiche, come Pianura Blu, abbiamo dimostrato una grande capacità di stare insieme. Ora dobbiamo individuare progettualità serie e innovative che leghino prodotti e territori e che diano alle imprese opportunità di business che vadano anche oltre con Expo”. Le attività della Regione Lazio si concentreranno su due binari. A Milano, oltre a partecipare alla mostra dell’Italia delle Regioni, il Lazio avrà un proprio spazio espositivo permanente. A Roma e nelle altre province verrà costruito un programma specifico di mostre e di eventi con l’obiettivo di attrarre flussi turistici e di coinvolgere le delegazioni estere. Sono già 142 i Paesi che hanno aderito ad Expo 2015, la maggior parte dei quali ha a Roma la propria sede di rappresentanza, attraverso ambasciate e consolati. “Stiamo lavorando” ha sottolineato Albino Ruberti “alla costruzione di un racconto unitario che rafforzi la nostra identità regionale e che ci consenta di competere con tutti i nostri colleghi a livello globale”. Sono 8 i percorsi tematici individuati dal tavolo di coordinamento regionale: Roma capitale globale del cibo, il cammino dell’acqua, interazioni tra città e campagna, sostenibilità alimentare, l’origine e la qualità delle produzioni, gli itinerari turistici laziali e la centralità dei Fori nell’immaginario generale.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-09-2014

Giovane donna incinta viene scippata, fugge lo scippatore extracomunitario

.

La giovane, al sesto mese di gravidanza è stata aggredita in Piazza del Popolo a Latina. La 27enne vittima di uno scippo è caduta a terra, fortunatamente non riportando ferite ed è riuscita a recuperare la borsa dalle mani dall'uomo del Nord Africa, che dopo aver commesso il reato si è dato alla fuga. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-09-2014

Ignorati i limiti di velocità, la Stradale contesta 20 infrazioni sulla Pontina

.

Il Compartimento di Polizia stradale per il Lazio, sezione di Latina nel corso dei mesi estivi ha intensificato l’opera di prevenzione e repressione per il contrasto delle velocità pericolose. Ancora nella giornata di ieri, 24 settembre, con specifici servizi attuati sia in orario antimeridiano che pomeridiano la sezione di Polizia stradale di latina, a mezzo di pattuglie del distaccamento di Aprilia ha nuovamente presidiato la Pontina nel tratto Borgo Piave – limite provincia utilizzando il veicolo in colori di serie attrezzato con l’apparecchiatura denominata “Provida 2000”. Nonostante il traffico intenso registrato su questa arteria il personale in servizio ha avuto occasione di contestare complessivamente 20 infrazioni di cui 9 per violazione dei limiti di velocità oltre i 40 chilometri orari con contestuale ritiro di altrettante abilitazioni alla guida e registrando velocità pericolose ricomprese tra i 120 e i 178 chilometri orari (velocità media). In un caso risultava contestata la grave violazione di cui all’articolo 142 comma 9 bis del Codice della strada che prevede 821 euro di sanzione pecuniaria, la decurtazione di 10 punti, nonché il ritiro della patante per la sospensione da 6 a 12 mesi. Un’altra patente è stata ritirata perché scaduta di validità, mentre è stato sanzionato un conducente il cui veicolo non era assicurato. Un conducente cittadino di origine rumena I.G. di 28 anni, è stato denunciato per guida senza patente di un ciclomotore. I punti della patente decurtati dal personale in servizio nella mattinata sono stati complessivamente 112 e poco meno di 8mila euro gli importi di contravvenzione elevati. Con l’occasione la Polizia ricorda che a far data dal 19 gennaio 2013 la guida di ciclomotori senza aver conseguito relativo titolo abilitativo costituisce in ogni caso contravvenzione penale punibile con l’ammenda da euro 2.257,00 a euro 9.032,00 e il reato è rimesso alla competenza del tribunale




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-09-2014

Rinvenute spranghe di ferro nel bus dei tifosi del Latina, scatta il Daspo per i neroazzurri

.

E' costata cara la trasferta agli ultras nerazzurri. Sono state ben 5 le spranghe di ferro rinvenute dalla Polizia di Pescara prima del match con il Pescara. Il Bus che trasportava i tifosi è stato setacciato e per i 53 occupanti potrebbe scattare il DASPO.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-09-2014

Incendi sulla Itri- Sperlonga, l'appello dell'associazione ISA

Riceviamo e pubblichiamo

Abbiamo assistito, come ogni anno, inermi e sbigottiti all’ultimo incendio propagatosi tra Itri e Sperlonga. Questo non costituisce che l’ultimo in ordine di tempo degli incendi verificatosi negli ultimi dieci giorni. Altre zone di Itri, infatti, erano state soggette allo stesso trattamento.Pur comprendendo le difficoltà enormi affrontate nel presidiare un territorio vasto come quello comunale di Itri, pur sapendo gli sforzi compiuti nell’assoldare volontari per le squadre di soccorso incendi, non possiamo che registrare un sensibile aumento del problema.In primis la prevenzione. Molti terreni sono incolti ed abbandonati, in barba alle ordinanze comunali. Questi terreni con erbe alte e sterpaglie sono la corsia preferenziale per il facile propagarsi di incendi. Il problema sta che tali terreni sono di proprietà di privati, ma anche di proprietà pubblica e comunale, rendendo difficile l’applicazione di norme che anche il Comune stesso ha difficoltà a far rispettare. A volte alcune norme per la tutela della macchia mediterranea impediscono la corretta pulizie delle terre, impedendo di creare appropriate aree frangi fuoco, mettendo i proprietari nel rischio di dover essere al centro tra ordinanze comunali e limitazioni ambientali.Il controllo del territorio, deve essere intensificato oltre che dai volontari anche dall’autorità provinciale, dotata di propria polizia e su cui ricade la Strada Provinciale (appunto) Itri – Sperlonga.Come Associazione Turistica ISA ( Itri Sperlonga Accomodation), rappresentando le esigenze di chi opera nel settore dell’ospitalità e vedendo minacciate da vicino le nostre strutture chiediamo più attenzione, presidio del territorio e rispetto per le regole. Sui terreni colpiti da incendio infatti non si può edificare per molti anni ma non si può neanche più pascolare.Chiediamo fortemente un tavolo condiviso su tale problema a cui possano sedersi tutte le forze interessate, per scongiurare la deriva di un fenomeno che sembra essere senza risoluzione.Daniele IadiciccoPresidente Associazione TuristicaISA – Itri Sperlonga Accomodation




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-09-2014

Coldiretti: Ortofrutta in difficoltà per l'embargo russo

Riceviamo e pubblichiamo

“Come Coldiretti Latina reclamiamo attenzione sulla grave crisi dell’ortofrutta a seguito dell’arcinoto embargo della Russia”. Così Saverio Viola, direttore della Coldiretti pontina che ieri, in sede di consiglio regionale di Coldiretti Lazio, con il presidente, Carlo Crocetti, ha nuovamente evidenziato le difficoltà delle imprese pontine. “Per noi – ha detto – è necessario aumentare le indennità di ritiro e, in alcuni casi, valutare l’opportunità di ampliare la lista dei prodotti e magari individuare anche altri percorsi con i quali dare risposte alle nostre imprese gravemente penalizzate da quanto accaduto”. La Commissione Ue ha reso noti i dati parziali relativi alle richieste dei diversi stati per la crisi delle pesche e nettarine e per l’embargo russo, aggiornati al 12 settembre scorso. Per pesche e nettarine, l’Italia, nel periodo 11/8-12/9, ha ritirato prodotto per 9.452 tonnellate, pari al 39 per cento del totale Ue. Nel dettaglio sono 1.303 tonnellate di pesche (di cui 231 per la distribuzione gratuita) e 8.149 tonnellate di nettarine (di cui 1.513 per la distribuzione gratuita). “Se consideriamo una resa media di 20 tonnellate/ha, - spiega Viola - si tratta di poco più di 470ha di superficie, a dimostrazione di un intervento attivato dall’UE troppo tardivamente per risultare utile. Nel provvedimento per l’embargo russo, sospeso dall’Ue il 10/09 per eccesso di richieste e per la necessità di alcune verifiche, risulta chiaro come la Polonia abbia fatto la parte del leone (87 per cento del totale delle richieste), evidentemente grazie alle indennità elevate per i loro costi di produzione. L’Italia ha richiesto solo lo 0,27 per cento del totale, ovvero 458.864€, per 1.326 tonnellate di prodotto. Oltre a problemi di carattere burocratico – continua Viola - che hanno frenato la presentazione delle richieste italiane, risulta palese come le indennità di ritiro siano molto appetibili per paesi con costi di produzione bassi, la Polonia ad esempio, mentre risultino meno interessanti per i paesi, come l’Italia, che hanno costi di produzione elevati. E’ per questo motivo che Coldiretti chiede che le indennità di ritiro, vista la straordinarietà della situazione, la cui genesi non è agricola o di mercato, ma politica, vengano innalzate tenendo conto dei costi di produzione. “Non vorremmo – conclude Viola - che i quantitativi ritirabili, che verranno suddivisi per paese nel prossimo provvedimento che verrà attivato dall’Ue (per evitare che tutte le risorse vadano ad un solo paese o a pochi paesi), rimanessero una teoria e che l’Ue ci venisse poi a dire (danno e beffe!) che non era vero che l’Italia avesse tutti questi problemi. Se le indennità di ritiro rimarranno troppo basse, c’è il rischio concreto che l’Italia non riesca a ritirare dal mercato quanto programmato. LA POSIZIONE COLDIRETTI SUI PRODOTTI E’ evidente che al di là di quelli effettivamente esportati dall’Italia in Russia, che soffrono e soffriranno di un danno diretto, c’è il problema degli altri che, pur non esportati dall’Italia in Russia, si troveranno a fare i conti con danni indiretti generati dall’aumento dell’offerta sul mercato di prodotti similari degli altri paesi che esportavano in Russia e con i danni indiretti generati dall’effetto sostituzione di ortaggi con ortaggi e di frutta con frutta generato dal basso livello dei prezzi di alcuni di questi prodotti. Se il prezzo di mercato dell’ortaggio “x” crolla per eccesso di offerta, a causa dell’invio sul mercato italiano dei prodotti che i partner comunitari non possono esportare in Russia, i consumatori potrebbero scegliere di comprare “x” al posto di “y” , facendo crollare la domanda e quindi anche il prezzo di “y” , anche se “y” non era esportato in Russia, né dall’Italia né da un altro partner Ue. Ecco perché è necessario che siano aumentate le indennità di ritiro e sia ampliata la lista dei prodotti ortofrutticoli che ne possono beneficiare.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-09-2014

Latina, furto da 'Susi' sventato dalla Polizia

.

Il tentativo di furto è avvenuto nella notte, intorno alle ore 3.00. Tre malviventi hanno sfondato la vetrina con un'auto utilizzata come ariete (una Classe A della Mercedes) e stavano per far man bassa nel negozio 'Susi' di Latina, noto per i prestigiosi marchi di abbigliamento sito in via Umberto I a Latina. L'arrivo della Polizia ha evitato il furto e ha messo in fuga i delinquenti. Sono ancora in corso le indagini per acciuffare i tre malviventi.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-09-2014

Formia, fermata dai finanzieri una 25enne, nella borsetta aveva 25 gr di droga

.

Nel pomeriggio di domenica 21 settembre, i baschi verdi di Formia hanno tratto in arresto una 21enne del luogo, gia’ nota ai militari per precedenti di spaccio di stupefacenti. L’atteggiamento della donna alla guida di un’autovettura lungo via Appia lato Napoli, aveva da subito insospettito i militari operanti che procedevano quindi a bloccare l’autovettura su cui viaggiava.Il successivo controllo permetteva di rinvenire occultati nella borsa della ragazza, 25 grammi circa di sostanza stupefacente di tipo marijuana e 510 euro in contanti.La successiva perquisizione dell’abitazione della donna da parte dei militari ha permesso il rinvenimento di ulteriori 50 grammi circa del medesimo stupefacente. La marijuana e il contante, frutto dell’attivita’ illecita, e’ stato sequestrato e la 21enne M.D.M. tratta in arresto per Violazione dell’ art. 73 comma 1 del d.p.r. 309/90, e condotta Presso la casa circondariale femminile di Rebibbia.



.ULTIME NOTIZIE:
Tragico incidente a Terracina, perde la vita un giovane
Plus: arriva anche la pista ciclabile lungo i canali
Un nuovo Stadio Comunale a Latina con un progetto di finanza, la proposta di De Amicis
Bando per la concessione del contributo per i canoni di affitto
Aprilia, 30 enne si scaglia contro medici ed infermieri del Pronto Soccorso
A Campoverde la finale del Campionato Regionale di Autocross
Le civiche pontine ribadiscono la loro autonomia e la loro equidistanza dai due blocchi
Piromane del quartiere Isonzo, la Polizia denuncia un 40enne
Approvato a tarda notte il bilancio di previsione 2014
Malattie cronico degenerative, la Neurochirurgia del Goretti presenta il congresso
Il sindaco ottiene dalla Regione Il prolungamento della stagione balneare per gli operatori del lido
MAD Lillabox: Lucia Finocchito 'Brasile - appunti di viaggio 2', fotopittura
Piantumazione di due alberi nel giardino della scuola dell'infanzia A. Manzi: il plauso del sindaco
Approvata dal consiglio comunale di Latina l’assegnazione di aree per costruire 200 abitazioni per categorie svantaggiate
Giovedì presentazione della stagione FITA
45enne arrestato per tentato furto nella chiesa di Santa Rita
Controllo delle assicurazioni auto maxi operazione della Stradale, 385 auto sequestrate
Fuoco, capogruppo UDC replica alle parole del NCD
Gestore del distributore di benzina di Via dei Volsci picchiato e rapinato nel pomeriggio
La Regione Lazio ha autorizzato il prolungamento della stagione balneare fino al 26 ottobre
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593