Condividi
   cronaca

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

28-07-2015

Sezze, lite tra fratelli degenera, uno di loro perde la vita per un colpo d'ascia

.

A perdere la vita Luciano Stirpe, 51 enne, morto dopo essere stato colpito con un'ascia dal fratello. L'uomo trasportato al Goretti è morto poco dopo nel nosocomio pontino. I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di ieri nel comune di Sezze, in località Fontane. La lite era cominciata in un bar, probabilmente a causa di questioni di eredità ed è poi sfociata nel sangue. GIovanni Stirpe avrebbe aggredito il fratello prima con un coltello e poi con un'ascia. Su quanto accaduto indagano i carabinieri coordinati dal sostituto procuratore Giuseppe Bontempo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Pensioni, Ugl si mobilita, assistenza gratuita gazebo saranno allestiti Sabato 1° Agosto a Latina e Sabato 8 Agosto a Ponza, San Felice Circeo e Saba

.

I diritti non vanno mai in vacanza, nemmeno quello a un’adeguata rivalutazione della propria pensione. E’ per questo che l’Ugl si mobiliterà in oltre 50 piazze italiane, da Nord a Sud fino alle isole, per fornire assistenza gratuita a chi vorrà avviare un ricorso alla magistratura contro il governo che, ancora una volta, volta le spalle alle categorie più deboli. A Latina i gazebo saranno allestiti Sabato 1° Agosto e Sabato 8 Agosto a Ponza, San Felice Circeo e Sabaudia. Il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, spiega che “abbiamo dato il via a questa iniziativa perché il governo, con prepotenza inaudita, ha aggirato e in larga parte cancellato la sentenza della Corte Costituzionale con il famigerato decreto Poletti. Il rimborso che verrà offerto ai pensionati, come recita il nostro slogan, è solo una parte di ciò che spetta loro di diritto. Non resta altro che ricorrere alle vie legali”. “A beneficiare del cosiddetto ‘bonus Poletti’ – prosegue il sindacalista – saranno soltanto 3,7 milioni di pensionati su una platea di 16,4 milioni, ovvero chi ha un reddito lordo compreso tra tre volte il minimo (circa 1400 euro lordi), e sei volte il minimo (circa 2.805 euro). Inoltre la differenza totale tra ciò che spetta di diritto alla categoria, e ciò che invece verrà effettivamente rimborsato, oscilla tra un minimo di 730 euro fino a circa 2.100 euro a persona. Non possiamo restare fermi a guardare quest’ingiustizia”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Cimitero di Latina, le associazione dei consumatori chiedono un incontro al Commissario Barbato

Riceviamo e pubblichiamo

Lo scrivente Coordinamento, costituito tra le seguenti associazioni di tutela dei consumatori: Adiconsum, Adoc, Codacons, Federconsumatori e Lega Consumatori, ha richiesto nello scorso maggio un incontro con l’allora sindaco pro-tempore della città. L’incontro, a causa dello scioglimento degli organi comunali, non ha avuto luogo. Ciò stante chiediamo alla S.V. di fissare urgentemente un appuntamento per discutere sui seguenti argomenti: 1) Ipogeo e tariffe cimiteriali, a seguito dell’accesso agli atti effettuato; 2) Affidamento a terzi dell’appalto per la gestione delle aree di sosta a pagamento, a seguito della mancata risposta del Dirigente del Servizio alla richiesta di accesso e della diffida ad adempiere emessa dal Difensore Civico Regionale del Lazio; 3) Manutenzione del verde pubblico e relativi tributi; 4) Chiarimenti in merito alle voci di cui alla tabella “A” allegata alla Deliberazione di C.C. n. 75/2014 del 5.9.2014 “Servizi indivisibili”. Si resta in attesa di conoscere la data del chiesto appuntamento.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Fortissimi odori nauseabondi dalla discarica di Borgo Montello

Riceviamo e pubblichiamo

Dopo che il 23 luglio per diverse ore, il 24 luglio dalla mattina fino alla sera anche oggi 25 luglio da oltre 1 ora fortissimi odori nauseabondi provenienti dalla discarica di Borgo Montello, si rinnova pertanto richiesta di sopralluogo e verifica delle condizioni igieniche, ambientale e salute pubblica per emissioni odorigene moleste dalla discarica di Borgo Montello e polveri, si chiede di conoscere la causa e i probabili danni alle persone e alla colture circostanti Anche quindi, come segnalato da mesi, si riscontra: 1) emissioni odorigine moleste ed emissioni di polveri volatilli dalla discarica di Borgo Montello; 2) nessuna risposta e/o informazione rispetto alle precedenti segnalazioni. Si rinnova la richiesta che tali informazioni vengano inserite nei fascicoli di VIA per gli impianti INDECO ed Ecombiente in fase istruttoria presso la regione Lazio, per i nuovi volumi e impianti presso la discarica di Borgo Montello. Si ripete la richiesta di informazioni in merito agli atti della stessa procedura di di VIA per gli impianti INDECO ed Ecombiente in fase istruttoria presso la regione Lazio, per i nuovi volumi e impianti presso la discarica di Borgo Montello. Si chiede di conoscere la causa e i probabili danni alle persone e alla colture circostanti, nonchè le analisi e le verifiche effettuate. L'evidente privazione della qualità della vita, dell'uso della proprietà privata e della dignità umana continua senza soste a causa di quelle che secondo ArpaLazio e Asl di Latina sono le autorizzazioni illegittimi senza rispetto delle distanze di legge e delle prescrizioni. Si informa che, qualora perdurasse il mancato intervento potrebbero peggiorare le gravi condizioni di salute delle persone che vivono a ridosso della discarica. Si rinnova, come da precedenti mail senza risposta, la richiesta di incontro al Commissario Prefettizio del Comune di Latina per informarlo della situazione sanitaria in quanto massimo responsabile della salute pubblica. Grazie dell'attenzione e della sensibilità:




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Nella notte perde la vita un centauro 33enne a Borgo Sabotino

.

Ancora un incidente mortale sulle strade pontine. Nella notte, intorno alle ore 4.00, a Borgo Sabotino, nei pressi del parcheggio Vasco De Gama, il 33enne Orazio Cozzi dopo aver perso il controllo della sua moto è caduto sulla strada. L'impatto è stato fatale per il giovane che gestiva una una pizzeria al taglio a Borgo Sabotino. Inutili i soccorsi, gli operatori sanitari dell'Ares 118 una volta giunti sul posto hanno solo potuto verificarne il decesso.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Operazione antidroga, sequestrati 30 kg. di cannabis ed una persona arrestata

.

Nella mattinata a Monte San Biagio, in località “Campo la Noce”, i Carabinieri della locale Stazione, al termine di specifica attività’ investigativa, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di “coltivazione di sostanze stupefacente ”M. E., 47enne del luogo. L’uomo, a seguito di mirati servizi di osservazione, controllo e pedinamento, è stato sorpreso nell’atto di irrigare n. 11 piante di canapa indiana, dell’altezza media di circa due metri e mezzo, occultate all’interno di una serra di proprietà del padre.L’intera coltivazione, del peso complessivo di kg. 30 circa, è stata estirpata, mente lo stupefacente sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato temporaneamente condotto presso il proprio domicilio, in regime di arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo fissato per la mattinata di domani.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Denunciata una persona per abusivismo edilizio a Sezze

.

Ieri a Sezze, i Carabinieri della Stazione CC di Latina Scalo, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, hanno denunciato, in stato di libertà, per il reato di “abusivismo edilizio”, un 54enne di Sezze, poiché, in assenza delle necessarie autorizzazioni, realizzava nei pressi della propria abitazione un capannone di circa 260 mq, sottoposto a sequestro preventivo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

27-07-2015

Vasto incendio in un'azienda agricola di Borgo Hermada

.

Il vasto incendio è divampato domenica intorno alle ore 12.00. I proprietari dell'azienda agricola sita in Via Guardiola a Borgo Hermada hanno allertato i soccorsi quando le fiamme hanno aggredito il fienile, mandando in cenere 1500 balle di fieno. Le fiamme stavano per aggredire la stalla, all'interno c'erano circa 200 bufale che sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco della squadra 3/A e 8/ A. Le fiamme sono divampate anche a Terracina nei pressi del Tempio di Giove, anche in questo caso è stato provvidenziale l'intervento dei Vigili del Fuoco.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-07-2015

Controllo nel sul pontino, i Carabinieri denunciano 13 persone

.

Durante l’arco della nottata odierna, nell’ ambito del territorio della Compagnia di Formia, nel corso di un predisposto servizio coordinato, teso ad infrenare i reati in genere, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà: - n. 2 (due) giovani, perché resisi responsabili, a bordo dei rispettivi autoveicoli, rispettivamente dei reati di guida senza patente, in quanto mai conseguita e omissione di custodia di cose sottoposte a sequestro; - n. 1 (uno) giovane, perché resosi responsabile dei reati di truffa e falsità materiale commessa da privato, per aver posto all’incasso, presso l’ufficio postale di Gaeta, un assegno postale clonato; - n. 1 (uno) 48enne, perché resosi responsabile dei reati di minaccia grave, nei confronti della moglie separata e porto abusivo di armi; - n. 1 (una) 47enne, perché resasi responsabile del reato di falsità materiale commessa da privato, perché sorpresa alla giuda di autoveicolo sprovvista di copertura assicurativa. Sono stati, inoltre, segnalati alla Prefettura di Latina, nr. 10 (dieci) giovani per uso di sostanze stupefacenti cui all’art. 75 DPR. 309/90. I predetti, sottoposti a perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti. A conclusione del servizio, sono stati recuperati e sottoposti a sequestro amministrativo, complessivamente grammi 25,70 di sostanza stupefacente del tipo “Hashish” e grammi 0,5 di sostanza stupefacente tipo “Cocaina”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

26-07-2015

Latina, 52 enne coltiva piante di marijuana: arrestato dai Carabinieri

.

Il 25 luglio, a Latina, i Carabinieri della Stazione di Borgo Sabotino, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto D.L.C. 52enne. L'uomo, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di n. 3 piante di marijuana alte mt. 2 cadauna.L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Ancora sangue sulle strade, muore un ragazzo di 16 anni

.

L'incidente mortale è avvenuto ieri Comune di Cisterna di Latina. Due veicoli un'auto e uno scooter si sono scontrati per cause ancora da accertare. Dopo l'impatto il giovane centauro ha perso la vita, per lui sono stati inutili i soccorsi degli operatari sanitari dell'Ares 118.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Auto alimentata a gas prende fuoco, salvo per miracolo il conducente

.

L'episodio è avvenuto a Cisterna in località Le Castella. Una Y Lancia alimentata a gas ha preso fuoco, il conducente provvidenzialmente si è accostato ed è uscito velocemente dal veicolo. Per domare le fiamme del mezzo sono intervenuti gli uomini dei Vigili del Fuoco della stazione di Aprilia. Sul posto anche la Polizia locale e gli uomini della Protezioni civile che hanno permesso il transito dei veicoli senza creare troppi disagi al traffico.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Aggredito un 18enne con una bottiglia di vetro a Ponza

.

Nel corso della mattinata di ieri a Ponza, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato, in stato di libertà, un 28enne di SS. Cosma e Damiano (LT), ritenuto responsabile del reato di “lesioni personali”. Il giovane nell'isola, per futili motivi, colpiva con una bottiglia un 18enne della provincia di Roma, procurandogli delle lesioni in diverse parti del corpo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Alla guida in stato di ebrezza: denunciato un 27enne al Circeo

.

Ieri a San Felice Circeo, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio hanno denunciato in stato di libertà, per il reato “guida in stato di ebrezza alcolica” un 27enne di Terracina. L'uomo è stato sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica da alcool.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Padre e figli coltivavano cannabis a Maenza: arrestati

.

Il 24 luglio, alle ore 21,00 circa, a Maenza, i Carabinieri della locale Stazione, unitamente al personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Terracina, al termine di specifica attività investigativa, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio e coltivazione abusiva di sostanza stupefacente”, Z. G., 53enne, Z. G., 22enne e Z. A., 29enne. I tre, rispettivamente padre e figli, a seguito di mirati servizi di osservazione, controllo e pedinamento, sono stati sorpresi nell’atto di coltivare, all’interno di un terreno di pertinenza della loro abitazione, tre piccole piantagioni di canapa indiana, di cui due in una serra, contenenti, complessivamente, 21 piante dell’altezza media di circa un metro e mezzo. La successiva perquisizioni domiciliare ha consentito di rinvenire kg. 2,7 di marijuana, contenuta in dodici barattoli di varie dimensioni, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente e la somma contante di euro 3.500, ritenuta probabile provento dell’illecita attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro. Gli arrestati sono stati temporaneamente ristretti nelle camere di sicurezza, nelle more della celebrazione del giudizio direttissimo, fissato per la mattinata odierna, mentre l’intera coltivazione è stata estirpata.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

26enne colta da malore nella sua tintoria esce nel piazzale di Largo Valli e muore

.

Dolore nel quartiere Q4 per la tragica morte della 26enne titolare della lavanderia nel centro commerciale Largo Valli. La donna colta da malore ha cercato di uscire dal negozie e si è accasciata poco dopo sul piazzale, inutili i soccorsi dell'Ares 118 che non sono riusciti a rianimare la giovane. Dolore e costernazione tra i presenti, la 26 enne era benvoluta e stimata in tutto il quartiere.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Lite per motivi di viabilità, denunciato un giovane di Terracina

.

Nella mattinata odierna gli Agenti del Commissariato di Terracina hanno eseguito una serie di perquisizioni conseguenti ad un grave episodio verificatosi lo scorso 22 Luglio quando, in pieno centro cittadino, a seguito di una lite per motivi di viabilità, un individuo aveva minacciato un altro brandendo un coltello a serramanico. Nella circostanza vi è stata anche una colluttazione tra le parti che, per mera fortuna, non ha avuto conseguenze drammatiche. L’episodio narrato, avvenuto in pieno giorno ha originato molta preoccupazione tra i cittadini, che avevano assistito alla scena. Le immediate ricerche volte al rintraccio del veicolo con il quale si era allontanato l’uomo armato di coltello non avevano avuto alcun esito, atteso che l’uomo aveva fatto perdere le proprie tracce. Le successive indagini svolte dalla Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia di Stato del Commissariato di Terracina hanno consentito l’acquisizione di importanti elementi che hanno permesso di indirizzare le ricerche nei confronti di specifici personaggi, arrivando all’attività eseguita oggi con le perquisizioni che hanno avuto esito positivo quando, all’interno di un’autovettura in uso ad un trentenne pregiudicato di origini campane e attualmente domiciliato a Terracina, è stata rinvenuta l’arma da ricercare, unitamente ad altri indizi concordanti circa la piena responsabilità dell’uomo per i fatti in argomento. Lo stesso è stato denunciato in stato di libertà per i reati di minaccia aggravata e porto abusivo di arma atta ad offendere.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Forti pertubarbazioni a causa dello scontro tra ' Caronte e 'Circe', molti danni ma nessun ferito

.

Alberi caduti, oggetti che volano, tettoie di capannoni scoperchiati, queste alcune delle conseguenze della violenta perturbazione che interessato la provincia di Latina. A Pontina l'episodio più grave, una tettoria di un capannone si è divelta ed ha investito un mezzo che transitava sulla strada. Un fulmine ha scatenato un incdendio dopo avere colpio un'abitazione a Terracina. Molti gli interventi dei Vigili del Fuoco, nessun ferito grave ma tanta paura per i residenti che hanno visto il cielo diventare plumbeo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-07-2015

Muore a 17 anni nella sua abitazione a Borgo Grappa, si sospetta un'overdose

.

E' stato il padre a ritrovare il corpo senza vita della giovane.La 17 enne si era chiusa in bagno e il genitore dopo aver visto che da troppo tempo la ragazza era rinchiusa nella stanza ha sfondato la porta ed è entrato trovandol sul pavimento. Secondo le prime informazioni la ragazza avrebbe assunto della droga, l'esame autoptico disposto dal giudice sarà effettuato quest'oggi. Su quanto accaduto indaga la Polizia




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Incidente mortale a Fondi perde la vita un giovane a bordo di una moto

.

Il tragico episodio è avvenuto a Fondi in via Diversivo Acquachiara. L'impatto è avvenuto tra una moto e un'auto. Ad avere la peggio il centauro che è morto subito dopo l'impatto. Ferite in modo grave anche altre due persone condotte in ospedale con codice rosso. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente che è al vaglio della Polizia stradale.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

La guardia costiera salva tre uomini dispersi in mare nella giornata di ieri

.

Poteva finire in maniera tragica l'avventura vissuta da tre pescatori di Sezze che a causa delle cattive condizioni del mare e di un'avaria della loro imbarcazione, partiti dal canale di Rio MArtino non sono rientrati al molo nella serata di ieri. I tre sono stati salvati dalla guardia costiera che li ha rintracciati a bordo di una zattera nelle acque di Palmarola. Gli uomini della Guardia Costiera hanno riportato i tre pescatori ad Anzio dove hanno potuto abbracciare i loro familiari. Le loro condizioni di salute sono buone.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Tenta di incassare un assegno con un documento falso: arrestato

.

Il 23 luglio a Castelforte, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di “tentata truffa, possesso di documento di identità falso e spendita di monete false” M. G., un 28enne della provincia di Napoli. Il malfattore è stato bloccato all’interno dell’ufficio postale del Comune di SS. Cosma e Damiano, località San Lorenzo, dai militari operanti, allertati dal direttore, mentre tentava di incassare un assegno delle poste italiane, per un importo pari ad euro 1400,00, proveniente da un conto corrente intestato ad un ignaro cittadino, esibendo una carta di identità falsa. Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso anche di nr. 2 banconote false del valore nominale di euro 50,00, sottoposte a sequestro. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, fissato per la mattinata odierna presso il Tribunale di Cassino (FR).




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Una brochure dedicata agli anziani per arginare truffe e furti

.

Si è tenuto questa mattina , presso la Prefettura di Latina , un incontro voluto dal Prefetto di Latina Dott. Pierluigi Faloni per condividere il contenuto del Decalogo realizzato a seguito del verificarsi di numerose truffe commesse ai danni di persone anziane. Erano presenti all'incontro, sua eccellenza il Vescovo monsignor Mariano Crociata, la Questura di Latina , il Comando prov.le Carabinieri e il Comandoo prov.le della Guardia di Finanza e il Comandante della Polizia Locale ed i rappresentanti delle OO.SS. di CGIL , CISL , UIL e UGL , Confartigianato , Confcommercio , Poste italiane , l' ordine dei Medici e dei Farmacisti. Il Prefetto in apertura dell'incontro ha illustrato quelle che sono le finalità della brochure dedicata proprio a questo delicato tema delle truffe nel periodo estivo. Tra gli 11 punti elencati da prendere in seria considerazione vi sono i consigli di non aprire agli sconosciuti per alcun motivo e di prendere le opportune precauzioni quando si va a prelevare del contante agli sportelli automatici, che seppur possono sembrare scontati si è visto che presi all'improvviso vengono disattesi con tutti i rischi che ne conseguono. Tutti i presenti si sono presi l'impegno di divulgare, quanto più possibile, il chiaro messaggio del Prefetto, massima espressione del Governo sul territorio. Molti gli interventi dei partecipanti. In rappresentanza della ugl Latina e Ugl Lazio vi era il sindacalista Armando Valiani che commentando positivamente l'iniziativa darà l'incarico di massima diffusione al proprio centro di assistenza fiscale e ai propri collaboratori come i responsabili Federazione della Scuola che quotidianamente dopo il periodo estivo potranno senzibilizzare nell scuole queste 11 importanti regole.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Banche a gamba tesa, l'immobiliare contrattacca

.

Comincia un nuovo round nella battaglia tra agenti immobiliari e banche, grazie alla riammissione dell'emendamento al Disegno di Legge "Concorrenza", che prevede l’esclusione della partecipazione degli Istituti bancari all’attività di intermediazione immobiliare, eccezione presentata dall’On. Catia Polidori (FI-Pdl). Come Fiaip sostiene da tempo, e come fortunatamente oggi anche altre organizzazioni di categoria hanno aggiunto la propria voce a quella della Federazione, gli Istituti di Credito che si apprestano ad entrare nel mercato immobiliare non possono considerarsi mediatori e di fatto non lo sono, non essendo soggetti ‘terzi’ nei confronti dei clienti-consumatori, di cui conoscono condizioni economico-patrimoniali e abitudini. La costituzione delle società di intermediazione delle banche (Unicredit, Intesa San Paolo ed altre) contrasta irrimediabilmente, pertanto, con i principi che sono alla base delle norme che regolano la mediazione. Questa è la sostanza dell’emendamento. Gli istituti di credito, infatti, intendono secondo Fiaip impadronirsi del mercato degli immobili mettendo al servizio delle loro società di intermediazione immobiliare gli stessi dipendenti delle banche per contattare i clienti, promuovere la mediazione, la stipula del mutuo e rimpinguare così il proprio portafoglio commerciale. «Dopo mesi di battaglie solitarie contro i colossi creditizi oggi ci sentiamo meno soli –, ha sottolineato il presidente Nazionale Fiaip, Paolo Righi -. L'auspicio per il futuro è quello di vedere tutte le associazioni di categoria lavorare unite per tutelare i diritti dei professionisti dell’immobiliare». Unicredit, a inizio anno, ha per esempio dichiarato di aver collocato nel mercato circa 10mila unità immobiliari. «Collocare vuol dire acquisire l’immobile, trovare l’acquirente, stipulare un contratto preliminare e percepire la provvigione: da conoscitori del settore, - interviene il presidente provinciale Fiaip, Santino Nardi -; ci sembra improbabile che uno sparuto gruppo di impegati, senza disporre di vere sedi operative , riescano a gestire un portafoglio incarichi di circa 10mila immobili». «Con questo sistema – continua Nardi -, è evidente come lo scopo delle banche sia quello di occuparsi dell’intera filiera dell’immobiliare, dall’acquisizione, alla compravendita sino all’erogazione del mutuo. E magari, in odore di concorrenza sleale, offrendo condizioni particolari che schiaccerebbero gli unici soggetti che garantiscono la terzietà tra acquirente e venditore e cioè gli agenti immobiliari e i mediatori creditizi». «La terzietà è il requisito cardine alla base del rapporto di mediazione – ha commentato in un comunicato il Presidente Nazionale Fimaa, Federazione Italiana Mediatori e Agenti d'Affari -: se essa viene meno non si può assolutamente definire tale rapporto come di mediazione né definire il soggetto che opera nei confronti della parte acquirente e venditrice come come mediatore». Fiaip e Fimaa hanno ritenuto che in tale situazione ci fossero delle evidenti anomalie, provate dai documenti raccolti dalle Federazioni e presentati all’Antitrust, e hanno chiesto che l’Autorità verificasse per la tutela dei clienti-consumatori e la trasparenza del mercato. Diversamente si produrrebbe un altro sconsiderato e ingiustificato favore alle banche, che si troverebbero a ricevere ulteriori ingenti aiuti statali. «Il fatto che la nostra eccezione abbia ottenuto riscontro conferma la bontà delle ragioni della battaglia che gli agenti immobiliari Fiaip stanno conducendo – riprende il presidente Fiaip, Righi -: si tratta di un emendamento, questo, che, con l'approvazione definitiva del DDL Concorrenza potrebbe salvaguardare l’attività di migliaia di agenzie immobiliari in Italia e che rappresenta senza alcun dubbio una battaglia di civiltà a difesa dei consumatori per una concorrenza regolamentata». «Ci auguriamo che l’emendamento possa ottenere, nei prossimi giorni, una vasta convergenza parlamentare tra maggioranza e opposizioni – insiste Nardi -, perché evita l'insorgere di forme di concentrazione nel settore delle compravendite immobiliari, coerentemente con le finalità di tutela della concorrenza perseguite dallo stesso disegno di legge». «Siamo convinti – conclude il Presidente provinciale –, che la presenza massiccia delle banche nel settore dell’intermediazione immobiliare non tuteli gli interessi dei clienti-consumatori: gli istituti di credito sono gli stessi soggetti che hanno immesso nel mercato, quindi venduto ai clienti, i bond argentini e le azioni Parmalat con i risultati tragici di cui ancora oggi a distanza di anni le cronache hanno memoria».




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

L' Associazione culturale Domus Mea, a rischio chiusura dopo trent’anni di attività

Riceviamo e pubblichiamo

La notizia non farà piacere ai tanti soci che negli anni hanno vissuto l’impegno associativo (circa 300 ogni anno) né può far piacere alla cittadinanza. L’associazione culturale Domus Mea, nota per i tanti servizi resi alla collettività dal 1985, grazie anche a personalità notevoli che vi si sono avvicendate, è rimasta senza sede e, oltre ad aver dovuto sospendere alcune attività cruciali gratuite che tiene d’estate (tra cui, ad esempio, corsi di recupero per ragazzi svantaggiati), non potrà riaprire a settembre. Dal 2007 in regolare convenzione, e dietro contributo (lievitato a 500 euro mensili durante la dirigenza degli ultimi due anni) puntualmente versato presso la scuola media Corradini di Latina, la Domus Mea ha ricevuto, in tempi piuttosto stretti, una diffida a sgombrare i locali entro mercoledì 22 luglio 2015 (ma l’associazione aveva dovuto riconsegnare le chiavi già il 30 giugno). La decisione è stata presa dal Consiglio di Istituto in data 1 luglio, senza specificarne le motivazioni. A nulla è valsa l’accorata lettera inviata da circa cento soci alla Dirigente della Corradini/Frezzotti e ai componenti del Consiglio, prima dello svolgimento Consiglio stesso. Una lettera voluta in particolare dalle signore più anziane che usufruiscono dei corsi di ginnastica, che si vedono togliere un’attività per loro fondamentale. La comunità scolastica ha sempre beneficiato delle attività della Domus Mea, che occupava i locali solamente negli orari al di fuori delle lezioni e delle attività curricolari, e tutto il quartiere, nel tempo, è stato valorizzato grazie alla presenza di chi ha scelto di puntare sulla cultura. Dalla musica alla ginnastica, dai corsi di lingua per stranieri alle vacanze alternative per ragazzi in luoghi incontaminati e lontano dalle realtà virtuali, dal volontariato puro al gruppo d’acquisto solidale (compresi prodotti delle terre sequestrate alla mafia), dalla collaborazione con associazioni impegnate sul territorio (Aifo, Legambiente, Rinascita Civile, Bottega del commercio Equo e Solidale e molte altre) alle conferenze tematiche (ultima la lodevole iniziativa “Facciamo un pacco alla camorra”), dal recupero dei ragazzini di strada (grazie anche alla collaborazione con il Tribunale dei Minori di Latina) alla partecipazione vincente a concorsi nazionali di danza contemporanea. In passato anche una convenzione con la Facoltà di Scienze della Formazione (Università degli Studi Roma Tre). Non c’è iniziativa che non sia stata messa in atto per migliorare la collettività. La domanda che sorge è: si può interrompere un impegno trentennale che ha prodotto solo effetti positivi alla comunità, alla scuola ospitante e alla città? Ha senso far uscire dalla scuola un’associazione che ha dato tanto e nel tempo ha aiutato e formato giovani professionisti e laureati in cerca di occupazione? Una scelta che, tra l’altro, va contro anche le ultime novità del ddl scuola che invece auspica la presenza del terzo settore negli istituti scolastici. Sono domande che esigono risposte chiare e, meglio ancora sarebbe, una risoluzione positiva immediata.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Latina, ieri il segretario generale Capone al Direttivo Ugl Chimici

.

Si è tenuto oggi a Latina il Direttivo provinciale della Federazione Ugl Chimici. Ad aprire i lavori, il segretario generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, che ha disegnato il quadro della situazione del mondo del Lavoro dopo l’approvazione del Jobs Act, i cui effetti negativi purtroppo sono destinati a ripercuotersi su tutte le categorie. Inoltre, il leader dell’Ugl si è soffermato su tematiche di particolare rilevanza per il sindacato come la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese, che ha trovato in comparti come quello chimico e chimico-farmaceutico un importante laboratorio di sperimentazione. Ad intervenire anche il segretario nazionale dell’Ugl Chimici, Luigi Ulgiati, che ha illustrato le piattaforme presentate in vista dell’avvio della stagione dei rinnovi contrattuali che “ci vedrà impegnati per i settori energia, chimico e chimico - farmaceutico, gomma e plastica, gas acqua, con l’obiettivo di riuscire ad individuare soluzioni che possano valorizzare il lavoro delle centinaia di migliaia di lavoratori coinvolti, tenendo conto anche del contesto di crisi del Paese e delle difficoltà accentuate dagli ultimi provvedimenti del Governo”. A conclusione del Direttivo, è stata commemorata la figura di Elio Pontecorvo, fondatore della Cisnal di Latina e poi segretario provinciale dell’Ugl Chimici Latina, consegnando una targa ai familiari e scoprendo una foto in ricordo del sindacalista e del suo contributo determinante all’affermazione dell’organizzazione sul territorio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Sezze, sequestrati dalla guardia di finanza circa 2000 kg di droga

.

A pochi giorni dall’ingente sequestro di circa 700 piante di marijuana effettuato a Pontinia dalle fiamme gialle del comando provinciale latina, i militari della compagnia di Terracina hanno portato a termine una nuova operazione antidroga. Dopo una serie di attente perlustrazioni aeree lungo tutto il territorio compreso dalla Migliara 47 alla Migliara 49 in coordinamento con il reparto aeronavale della guardia di finanza di pratica di mare, i finanzieri della compagnia di Terracina hanno scoperto alcune serre al cui interno erano coltivate 666 piante di marijuana. L’ulteriore perlustrazione del territorio circostante permetteva il rinvenimento di ulteriori 100 piante gia’ in fase di essiccazione depositate in una serra adiacente per un totale di 766 piante per un peso complessivo di quasi 2000 kg. La marijuana estirpata e’ stata posta sotto sequestro in attesa della perizia necessaria per determinare il principio attivo dello stupefacente e la successiva distruzione. Per il responsabile c.m. di anni 24 sono scattate le manette ai sensi dell’art 73 del dpr 309/90.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

24-07-2015

Sindacati dichiarano lo stato di agitazione per gli esuberi in Provincia

.

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil – Cisl Fp – Uil Latina – Csa – Rsu scrivono al Presidente della Provincia di Latina, al Prefetto di Latina, al Personale della Provincia di Latina: “I dipendenti della Provincia di Latina riunitisi in assemblea generale il giorno 21/07/2015 presso l’aula magna del Liceo Scientifico “G.B.Grassi” considerata la grave situazione venutasi a creare a seguito della sciagurata riforma delle Province, con conseguente decreto di esubero di 171 unità di personale, adottato con atto n° 43/2015 dal Presidente della Provincia Eleonora Della Penna, preso atto del colpevole ritardo della Regione Lazio, che ancora, dopo 210 giorni, non riesce a licenziare la legge per la riassunzione, nelle materie di competenza, del personale precedentemente trasferito alle Province. Rilevato che dagli interventi che si sono susseguiti il personale della Provincia ha esternato viva preoccupazione per il proprio futuro lavorativo. Rilevato altresì la seria preoccupazione esternata dalle organizzazioni sindacali presenti circa la genericità degli atti adottati dalla Provincia, nonché l’assenza colpevole della politica e dei rappresentanti delle istituzioni dell’Amministrazione provinciale, le organizzazioni sindacali chiedono: 1. un incontro in tempi brevi tra il Presidente della Provincia, le organizzazioni sindacali provinciali e le RSU per rivedere nel suo complesso le singole posizioni del personale rispetto alle funzioni attribuite alla provincia e a quelle da trasferire ad altri Enti nonché, per affrontare la complessa situazione del personale ceduto all’Agenzia Formazione Lavoro 2. come già espresso in altre sedi la revoca del decreto presidenziale n° 43/2015 in attesa delle determinazioni della Regione Lazio e del Governo nazionale che chiariscano in modo definitivo la destinazione del personale della Provincia da dichiarare in esubero Le organizzazioni sindacali dichiarano pertanto il prosieguo dello stato di agitazione e comunicano fin d’ora l’attivazione di ogni forma di lotta che sarà ritenuta necessaria ai fini delle giuste rivendicazioni dei lavoratori”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-07-2015

Si finge avvocato e truffa un anziano a Lenola: denunciato

.

Il 23 luglio a Lenola, i Carabinieri della locale Stazione, al termine di specifica attività investigativa, hanno identificato e deferito, in stato di libertà, per il reato di “truffa in concorso” un 41enne della provincia di Napoli.L’uomo, unitamente ad altri due suoi complici, ancora in corso di identificazione, si è presentato presso l’abitazione di un 84enne residente a Campodimele dicendo di dovergli consegnare un assegno di circa mille euro, per conto di una Compagnia di Assicurazioni, relativo al risarcimento di un sinistro stradale. A quel punto, dopo aver conquistato, con l’inganno, la fiducia dell’anziano è riuscito a farsi consegnare dalla vittima la somma di euro 550, quale parcella da destinare all’avvocato della compagnia assicuratrice. Una volta intascato il denaro si è allontanato senza che il pensionato potesse fare nulla per fermarlo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

23-07-2015

Latina, arrestata una donna 43 enne per furto aggravato

.

Arrestata una donna su mandato dell’autorità giudiziaria di Roma.Il 22 luglio, alle ore 19,20, a Latina, i Carabinieri della locale Stazione, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare, emessa dalla Corte di d’Appello di Roma, nei confronti di W. M., una 43enne di Latina. La donna dovrà espiare mesi 3 e gg. 28 di reclusione, poiché ritenuta responsabile del reato di furto aggravato.



.ULTIME NOTIZIE:
Sezze, lite tra fratelli degenera, uno di loro perde la vita per un colpo d'ascia
Pensioni, Ugl si mobilita, assistenza gratuita gazebo saranno allestiti Sabato 1° Agosto a Latina e Sabato 8 Agosto a Ponza, San Felice Circeo e Saba
Taxi 109 in concerto venerdì 31 luglio al Tulum
Simone Pozzati presenta “Labbra Blu” alla XII edizione di “Libri da Scoprire”, intervistato da Antonio Veneziani
Iniziato il Latium World Folkloric Festival - CIOFF® International Festival
Cani in spiaggia: diritti e regole di comportamento
Polo Janssen di Latina, sostenibilità e innovazione tecnologica, oltre 11 milioni di euro investiti in Italia
Cimitero di Latina, le associazione dei consumatori chiedono un incontro al Commissario Barbato
Fortissimi odori nauseabondi dalla discarica di Borgo Montello
U.S. LATINA, arriva la risoluzione per Nii Nortey Ashong
Associazione Valore Donna, a Borgo Faiti il 'Villaggio delle Donne'
Nella notte perde la vita un centauro 33enne a Borgo Sabotino
Operazione antidroga, sequestrati 30 kg. di cannabis ed una persona arrestata
Denunciata una persona per abusivismo edilizio a Sezze
Successo per l’esibizione dell’Insieme Strumentale Diapason di Aprilia
51° Festival Pontino di Musica, nuovo appuntamento mercoledì
Vasto incendio in un'azienda agricola di Borgo Hermada
Porta Signina vince il palio di Sant’Oliva 2015
Controllo nel sul pontino, i Carabinieri denunciano 13 persone
Latina, 52 enne coltiva piante di marijuana: arrestato dai Carabinieri
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593