Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale


13-07-2017

Forte, Zuliani e Carnevale (Pd): Teatro ai privati, dall’amministrazione una proposta senza prospettiva che costa 100mila euro

riceviamo e pubblichiamo

“La scelta di affidare ad un privato per tre anni la gestione del Palacultura con un impegno finanziario di 100mila euro è la dimostrazione della totale assenza di un progetto organico e definito sugli spazi culturali in città da parte della Giunta Coletta”. Lo dichiarano Enrico Forte, Nicoletta Zuliani e Massimiliano Carnevale del gruppo del Pd in Consiglio comunale che questa mattina in aula hanno espresso voto contrario alla proposta. “Prima di decidere di affidare in concessione il teatro e la stagione – sottolineano i consiglieri – sarebbe stata utile una riflessione più approfondita e ampia su tutti gli spazi culturali della città, alcuni dei quali sono stati dati in gestione a privati da anni senza che il Comune abbia un ritorno economico. La proposta dell’amministrazione non ci consente di sapere quale è l’idea per il futuro, cosa giustifica tale scelta e quale percorso si intende seguire per arrivare, eventualmente, all’istituzione di una fondazione. L’affidamento ad un privato non risolve il problema dell’organizzazione delle attività culturali e teatrali: un ente gestore, infatti, deve essere soprattutto in grado di fare produzione che è l’unico strumento per trasformare quegli spazi in impresa culturale e in questo contesto anche la figura del direttore artistico diventa fondamentale per la riuscita di un’operazione del genere. L’amministrazione – proseguono gli esponenti Pd – sta affidando ad un soggetto privato uno spazio pubblico praticamente al buio, senza sapere nulla della stagione teatrale: ci si sta privando di un bene della collettività e della facoltà di gestire e governare un settore importante come quello delle politiche culturali senza un progetto e in quadro di totale incertezza. E mentre in bilancio ci sono soltanto 20mila euro per le attività culturali, il Comune impegna 100mila euro per far gestire il teatro ai privati: senza considerare che Latina è inserita in Atcl, il circuito teatrale dei Comuni del Lazio, soggetto pubblico pagato con i soldi dei cittadini rispetto al quale non è dato sapere come si comporterà il futuro gestore del Palacultura. Una sorta di corto circuito – concludono Forte, Zuliani e Carnevale – per una proposta che non offre prospettive mentre l’unica strada percorribile resta quella dell’ente gestore partecipato all’interno del quale l’amministrazione possa definire un proprio progetto culturale per lo sviluppo e la produzione teatrale e più in generale culturale”.


Condividi

 

.ULTIME NOTIZIE:
Terminati i festeggiamenti di Borgo Flora. Ospite d’eccezione la pronipote di Garibaldi
A Sabaudia il talk show: 'Voci di Donne', l'appuntamento in 'rosa', venerdì 28 luglio alle ore 21,00
Il Calendario Polizia di Stato 2018
Arena Virgilio al nastro di partenza...si riscalda l'estate gaetana
Un successo il concerto di Danilo Rea e Gino Paoli
Norma, domenica 23 luglio Giornata Rosa
In manette tre uomini autori di una rapina
Il Sindaco Coletta sulle dimissioni dell’Assessore Costanzo
Arrestate due persone dagli uomini della Squadra Mobile e delle Volanti
Fiducia e integrazione: volano i mutui immobiliari
Sabaudia. Il Comune incontra il mondo agricolo
In preda alla droga accoltella una donna. Arrestata dalla Volante
Area Riformista: raccolta firme per chiedere dimissioni Coletta
Latina. Disinfestazione da zanzare nelle notti tra il 24 e il 26 luglio
Stragi del sabato sera, controlli intensificati
Due persone disperse sul promontorio del Circeo, ritrovate dai Vigili del fuoco
Arma da taglio in tasca, preso egiziano
Intitolazione Parco comunale, i ringraziamenti del Sindaco
'Dalla Palude al Borgo', la comunità di Borgo Flora festeggia le sue origini il giorno 23 luglio 2017
Festa e solidarietà alla Chiesuola
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593