Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale


18-05-2017

Prende la pistola del padre per vendicare l'aggressione del proprio cane, fermato dalle Volanti

denunciato anche il padre per omessa custodia delle armi

Questa mattina, alle ore 8:30 circa personale della Squadra Volante si portava in Via Gran Bretagna in quanto poco prima era giunta alla 113 la segnalazione di un uomo che camminava per strada con in pugno una pistola. Giunti velocemente sul posto gli operatori accertavano che prima del loro arrivo un cane pastore tedesco approfittando di un attimo di distrazione del padrone che lo aveva accompagnato fuori casa per fare i bisogni si avventava contro un cagnolino Chihuahua anche lui fuori con il proprio padrone mordendolo e ferendolo vistosamente procurandogli anche vistose ferite che costringevano il padrone a portare il cagnolino presso una clinica veterinaria per le cure. Successivamente all’episodio, il figlio del proprietario del cagnolino per vendicarsi dell’aggressione prendeva una pistola regolarmente detenuta dal padre e scendeva nel portico di casa alla ricerca del cane pastore gridando “LO AMMAZZO, LO AMMAZZO” ma senza trovarlo in quanto il proprietario del pastore nel frattempo si era allontanato. Il personale della Polizia di Stato sentiti i testimoni , riusciva a rintracciare l’autore delle minacce a mano armata che, nel frattempo, era risalito a casa, e ad identificarlo per M.E. nato a Napoli nell’81. Veniva effettuata una perquisizione domiciliare ai sensi ex art. 41 T.U.L.P.S. per la ricerca di armi e l’arma una Pistola Tanfoglio modello Force 22L matricola E17910 calibro 22 priva di cartucce, regolarmente denunciata, veniva rinvenuta e posta sotto sequestro. Inoltre, nell’abitazione, venivano rinvenute anche altre armi in particolare n.5 fucili; n.2 moschetti; n. 2 doppiette e n. 6 pistole, tutte regolarmente denunciate e poste anch’esse sotto sequestro. Al termine delle normali attività di P.G. sia il padre che il figlio venivano denunciati in stato di libertà all’A.G. il primo per omessa custodia delle armi mentre il figlio per minacce aggravate.


Condividi

 

.ULTIME NOTIZIE:
Strage di Capaci, il ricordo del Sindaco Coletta: «Falcone partigiano del nostro tempo»
Festival dello Street food a Latina nel weekend
Cinzia Pellin in mostra a La Feltrinelli di Latina
Elezioni, Schiboni: Una squadra per rilanciare il Circeo e tornare a sorridere
Organizzato dal Ce.R.I.P.A. per venerdì 26 maggio, un percorso sulla buona genitorialità
'Tassa sul morto' a Latina, l'intervento dell'associazione contribuenti italiani
Sanità, Simeone:nel principale ospedale del territorio mancano anche i guanti
Chioschi sul lungomare, il Sindaco in Questura
Festa degli Incontri dell’Acr diocesana: la santità via possibile per i ragazzi
Conferenza di storia medievale promossa da UNITRE - Università delle Tre Età
Birrificio pontino, nuova degustazione il 26 maggio
Ingente quantitativo di droga sequestrato alle autolinee di Latina. Tre arresti
Latina. Affidamento del servizio per la disinfezione e derattizzazione sul territorio
Cisterna, lite in famiglia finisce con un denunciato
Gaeta, Servizi di controllo straordinari
Presa la banda delle rapine in farmacia
Controlli della polizia a Latina: evasione dai domiciliari e spaccio di droga
Sindaco di Latina in Questura per la vicenda dei chioschi al lido
Elezioni comunali. Il pensiero politico-amministrativo di Stefano Capponi (Insieme per il Circeo)
Prende la pistola del padre per vendicare l'aggressione del proprio cane, fermato dalle Volanti
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593