Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale


05-04-2013

A Latina vertice dei sindaci Pontini per scongiurare l'esubero di alcuni dipendenti del Comune di San felice

Riceviamo e pubblichiamo

Su iniziativa del sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, si è tenuta ieri mattina, nell’aula consiliare del Comune di Latina, la riunione dei sindaci della provincia di Latina. Tema della riunione la possibilità di aiutare il Comune di San Felice Circeo e i suoi dipendenti, a seguito della situazione venutasi a creare come conseguenza del dissesto finanziario del Comune guidato dal sindaco Gianni Petrucci.

Alcuni dipendenti comunali, infatti, risultano essere in esubero rispetto all’organico previsto per i comuni in dissesto, in particolare si tratta di 31 persone. Le disposizioni del Ministero dell’Interno prevedono, in tale situazioni, adempimenti di carattere obbligatorio con un tetto massimo di personale in rapporto al numero degli abitanti, 1 dipendente ogni 144 abitanti.

Nelle scorse settimane, appresa tale circostanza, il sindaco Giovanni Di Giorgi ha offerto la sua disponibilità al sindaco Petrucci per cercare di venire incontro alle esigenze del personale in esubero e per cui sarebbe prevista la mobilità. Presenti diversi sindaci o rappresentanti dei Comuni pontini: Bassiano, Cisterna, Itri, Norma, Pontinia, Prossedi, Sabaudia, Sezze, mentre altri comuni, pur non essendo presenti, hanno dato la loro disponibilità ad iniziative concordate.

Nel corso della riunione è stato fissato l’apposito percorso tecnico attraverso il quale i Comuni interessati potranno assorbire parte del personale in esubero proveniente da San Felice Circeo, con relativi costi di retribuzione che, come prevede la normativa, sono a carico dello Stato centrale e non pesano sui bilanci del Comune che assorbe tale personale. In particolare il sindaco di Latina ha messo a disposizione gli uffici comunali che, con il coordinamento dell’assessore al personale, Rino Cecere, e del segretario generale, Pasquale Russo, d’intesa con il Comune di San Felice Circeo, fungeranno da riferimento e coordinamento per gli altri comuni.

Inoltre il sindaco Di Giorgi, che è anche componente dell’assemblea nazionale dell’Anci, si adopererà presso l’Anci affinché l’associazione dei Comuni chieda che i casi di mobilità del personale, come per San Felice Circeo, siano esclusi dai vincoli di bilancio sul personale, fissati dal DL 78 e successivi. “Ritengo importante che anche altri Comuni pontini, oltre a Latina, davanti alle difficoltà a cui vanno incontro decine di dipendenti del Comune di San Felice Circeo per cui a breve scatterà la mobilità – afferma il sindaco Di Giorgi – abbiano offerto piena collaborazione e solidarietà. Stiamo studiando al meglio la possibilità di poter assorbire nei nostri Comuni il personale in esubero a San Felice Circeo e sono contento della sensibilità degli altri amministratori. Questa solidarietà istituzionale è un ottimo segnale per la nostra provincia anche per iniziative future che possono coinvolgere altre istituzioni pubbliche in diversi settori”.

Il sindaco di San Felice Circeo, Gianni Petrucci (ex presidente del Coni) ha voluto ringraziare il sindaco di Latina: “Ringrazio Di Giorgi per la meravigliosa e spontanea iniziativa che, forse, non ha eguali in Italia. Ringrazio anche gli altri sindaci e sono davvero commosso per questa disponibilità. La legge sul dissesto purtroppo ci impone la bruttissima realtà di mettere in mobilità molti dipendenti comunali e questo mi dispiace tantissimo. Sarò eternamente riconoscente al sindaco Di Giorgi per questo aiuto che gli altri Comuni vorranno dare a tante famiglie”.

L’assessore al personale del Comune di Latina, Rino Cecere, che coordinerà il percorso tecnico ha affermato: “Ci fa molto piacere che anche comuni piccoli e geograficamente distanti da San Felice Circeo abbiano offerto piena disponibilità. Approfondiremo insieme tutti gli atti e le procedure per attuare al meglio questa iniziativa di grande importanza”.



Condividi

 

.ULTIME NOTIZIE:
Semina il panico all’interno del Pronto Soccorso di Terracina, arrestato dalla Polizia
Aprilia, fermato 41enne rumeno per ricettazione, aveva nella sua abitazione materiale agricolo per 150mila euro
Latina, arrestato un cittadino rumeno per furto di bestiame
Semaforo non visibile sull'Appia, la segnalazione di un lettore
Latina: le pensioni INPS in pagamento dal 2 febbraio
Metro leggera, Rinascita Civile: 'La farsa continua'
Continuano le iniziative della Confartigianato a sostegno delle categorie e dei mestieri dell’artigianato
Cittadini di Sermoneta protestano contro l'arrivo di migranti
Invecchiamento attivo, partono i corsi di alfabetizzazione informatica e ginnastica dolce
Pronto soccorso Aprilia, Forte: Scongiurato il rischio chiusura
Spettacolo al Francioni, Il Latina supera il Livorno 3 a 2
Carnevale, domani di scena a Montenero
Si è dimesso Alessandro Panigutti, direttore de Il Quotidiano di Latina
La Polizia incontra i giovani dell’istituto Don Milani per insegnare le regole della sana alimentazione
Ufficio gare, la Giunta revisiona le norme per l'affidamento sotto la soglia di 40mila euro
Una coppia picchia e rapina il gestore del distributore di Borgo Carso
Consegnato Ecografo Oculare al Goretti di Latina
A Latina Scalo celebrata la Giornata della Memoria con uno spettacolo teatrale
A Piana delle Orme Mostra storico-documentaria 'La radio in guerra'
Storie di donne a Cori, presentazione del saggio sabato 31 gennaio
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593