attualita

Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-06-2017

Sermoneta e il cinema, una mostra per raccontare i 90 film girati nel borgo

dal 24 giugno al 30 luglio con ingresso gratuito

Inizierà con il suono netto di un Ciak originale proveniente dagli studi di Cinecittà l’inaugurazione della mostra “Sermoneta Set Cinematografico”, sabato 24 giugno presso la chiesa di San Michele Arcangelo a Sermoneta, alle ore 18:00. La mostra organizzata dall’Archeoclub di Sermoneta, con il patrocinio e contributo dell?Amministrazione comunale di Sermoneta e del Consiglio Regionale del Lazio nell’ambito del Maggio Sermonetano. La Mostra cerca di evidenziare l’importante legame di Sermoneta con il mondo del cinema, legame che è iniziato nel lontano 1909, con il film muto Francesca da Rimini del regista Ugo Folena e che continua ad esserci rafforzandosi sempre di più. Oltre 90 le produzioni che hanno girato a Sermoneta. Le maggiori case cinematografiche, sia italiane che internazionali, hanno girato e continuano a scegliere di girare film a Sermoneta tanto da essere definita la Hollywood dei Lepini. Con la partecipazione di attori e registi famosissimi: Totò, Vittorio Gasmann, Amedeo Nazzari, Sofia Loren, Monica Vitti, Tony Curtis, Franco Zeffirelli, Vittorio de Sica, Massimo Troisi, Roberto Benigni, Raul Bova, Jean Reno, Jude Law, Vincent Cassel e tanti altri… “Il nostro Borgo è stato privilegiata rispetto ad altri luoghi per due motivazioni fondamentali: grazie alla sua vicinanza con Roma e quindi agli studi di Cinecittà; ma soprattutto per la sua connotazione medievale che ne caratterizza fortemente il suo aspetto”, spiegano i curatori della mostra, il Presidente Archeoclub Sonia Testa e il Presidente onorario Dante ceccarini. “Con la Mostra si vuole sottolineare da un lato il cinema come industria, mezzo di lavoro, una risorsa occupazionale e dall’altro lato il cinema come esperienza culturale, come mezzo anche d’intrattenimento”. La mostra presenterà in modo coinvolgente una accurata ricostruzione storica dei film girati a Sermoneta e si articolerà in un percorso ricco di fotografie, di locandine sia originali che riprodotte, arricchita da alcune memorabilia. Inoltre contingenti alla mostra ci saranno nel mese di luglio delle proiezioni di film all’aperto presso il Belvedere. L’ingresso sarà gratuito e gli orari di apertura della mostra saranno: sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-06-2017

Latina in Fiore due giornate dedicate alla ginnastica ritmica

.

Dal 23 al 25 giugno, presso il Palabianchini di Latina, l’ASD Circeo Accademia di Ginnastica del Presidente Antonio Tranquilli organizza la quarta edizione del Torneo Internazionale per club di ginnastica ritmica “Latina in Fiori”, un appuntamento di rilievo che sotto il Patrocinio del Comune di Latina e della Provincia di Latina proietta la città nel panorama internazionale di una disciplina olimpica che richiama nella città capoluogo oltre 200 atlete. Ginnaste in rappresentanza di oltre 20 squadre provenienti, tra le altre nazioni, da Australia, Emirati Arabi, Israele, Polonia, India, Lituania. «Vogliamo che anche quest’anno sia una tre giorni – ha sottolineato il presidente Tranquilli – di sport e gioia, con il piacere di gareggiare e stare insieme». Dopo i primi due giorni di gare, il 25 giugno a chiudere la kermesse del Palabianchini sarà il Gran Gala che vedrà l’esibizione di tutte le atlete partecipanti. Una celebrazione dell’impegno, della dedizione e della passione che ogni atleta mette quotidianamente in campo per affrontare gli allenamenti e arrivare alle gare nelle migliori condizioni.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-06-2017

Il 1° luglio Pellegrinaggio notturno alla casa del martirio di S. Maria Goretti (Le Ferriere)

.

Il prossimo 1° luglio si terrà il pellegrinaggio notturno alla Casa del martirio di Santa Maria Goretti, in preparazione alla festa liturgica della Patrona di Latina e dell'Agro pontino fissata al 6 luglio. Da questa edizione il pellegrinaggio diventerà un momento «diocesano» a tutti gli effetti, così ha voluto il vescovo Mariano Crociata. Considerando la grande devozione dei fedeli per Marietta, non solo a livello locale, da un punto di vista sostanziale non cambia granché, però a volte la sostanza è anche giusto abbia la sua forma e che questa sia così riconosciuta dalla comunità intera. Una decisione anche frutto del recente Giubileo straordinario della Misericordia, concluso dalla chiesa pontina nel segno di Maria Goretti. Un pellegrinaggio, poi, ha senso anche se porta a una riflessione personale rispetto alla fede. Così, sempre monsignor Crociata ha dato indicazione a don Paolo Lucconi, suo delegato per l’organizzazione, affinché ogni anno sia trattato un tema che in qualche modo legato all’orientamento pastorale del momento o comunque importante per la vita ecclesiale pontina. «Per questa volta l’attenzione sarà posta sul tema dell’iniziazione cristiana per i ragazzi, argomento di attuale riflessione nella chiesa diocesana», ha spiegato don Paolo Lucconi. Da un punto di vista logistico l’organizzazione resta quella degli anni precedenti. La partenza è fissata alle 23 del 1° luglio, dal piazzale antistante la chiesa di Borgo Piave, e si snoderà per la via del Crocifisso fino a Borgo S. Maria, per via Macchia Grande, per Via della Speranza con sosta a Borgo Bainsizza, per la Strada del Bosco, per via Monfalcone, con sosta a Borgo Montello, per via delle Ferriere fino alla casa del martirio di S. Maria Goretti. L’arrivo è previsto alle 6 quando nel piazzale antistante la casa il vescovo Crociata presiederà la Messa. Proprio questo 6 luglio saranno trascorsi 115 anni dalla morte di Marietta, così la chiamavano in famiglia. Sul senso oggi della figura di Santa Maria Goretti, ha così commentato don Paolo Lucconi: «Maria testimonia e insegna che Dio viene sempre al primo posto e che il nostro corpo, degno di rispetto, non può essere mai trasformato in oggetto di voluttà, come vorrebbe un erotismo diffuso e volgare da cui siamo assaliti e quasi soffocati. La sua vita, fatta di preghiera e sacrifici, serenamente vissuti per amore del Signore, costituisce una sfida per la nostra società, sazia e vuota, che abitua a prendere e non a dare. Al tempo stesso, la sua vicenda insegna che l’amore e il perdono vincono sull’odio e la vendetta».




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-06-2017

La D'Dog del Birrificio Losa premiata al Cerevisia 2017, Primo Premio Birre Aromatizzate

.

Grandissima la soddisfazione per il Birrificio Losa di Alberto Ficarola che si è aggiudicato il primo premio al concorso nazionale Cerevisia 2017, sezione Birre Aromatizzate, con la D'Dog. Il concorso per valorizzare e promuovere la produzione, il commercio e il consumo delle birre di qualità italiane, quest'anno alla quinta edizione, si distingue dalle altre iniziative di settore per la sua spiccata valenza scientifica, per la competenza della Giuria Nazionale di degustazione, per il suo carattere istituzionale come certificato dal Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. La D'Dog del Birrificio Losa di Latina è una Imperial Stout, doppio malto ad alta fermentazione, 7,5% Vol. con aggiunta di cacao, caffè e peperoncino Habanero Chocolate in fermentazione. La fabbrica della birra italiana di Alberto Ficarola si è confrontata con birrifici di altissima qualità provenienti da tutta Italia ottenendo un prestigioso primo posto che conferisce alla D'Dog un ulteriore riconoscimento dopo quello ottenuto alla 12esima edizione del concorso nazionale Birra dell'Anno 2017 promosso da Unionbirrai: una Giuria estremamente qualificata ha valutato birre italiane di qualità premiando come terza classificata, nella categoria “Spezie, caffè e cereali, alta e bassa fermentazione”, la D'Dog Losa. I microbirrifici italiani sono cresciuti, negli ultimi dieci anni, da una trentina a circa 700 e hanno il merito di aver modificato il rapporto tra gli italiani e la birra spingendo i consumi verso l'alto; il consumatore si confronta con un prodotto di alta qualità, artigianale, offerto in molteplici declinazioni e che, per la maggior parte di loro, viene prodotto da aziende giovani nate negli ultimi 7 anni, con grandi potenzialità di crescita.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

25-06-2017

L’amore per la due ruote parte dall’Agro Pontino e arriva alle Dolomiti

NASCE LA LATINA CICLO AMATORI

L’amore per la due ruote parte dall’Agro Pontino e arriva alle Dolomiti, scendendo gran parte dello Stivale. Senza confini territoriali, non conosce ostacoli la strada dell’ASD Latina Ciclo Amatori, nuova realtà del panorama ciclistico pontino, che si affaccia sulla ribalta nazionale con l’ambizione di essere protagonista di una passione. La stessa passione che il 10 gennaio 2017 si è tradotta in associazione. Un gruppo di sei amici (soci fondatori) a cui ben presto se ne sono aggiunti altri quattro tanto da formare un team affiatato che oltre a partire in blocco per i consueti allenamenti domenicali e festivi in genere, si presenta ai nastri di partenza della gare del Pedalatium (le Gran Fondo di Fara in Sabina, Fiuggi, Appennino Reatino e Cassino) e del Circuito del Prestigio dove spiccano la Maratona delle Dolomiti e la Nove Colli, che è la regina delle Gran Fondo. Ogni chilometro di pianura, collina o montagna che sia, soprattutto lungo il tracciato del Giro d’Italia, trasmette all’amatore l’emozione unica del campione. Inoltre la partecipazione ad eventi simili aumenta il peso specifico a livello federale, facendo balzare l'associazione – questo l’obiettivo della LCA - in tempi brevi nel ranking delle prime 30 squadre nazionali. Con questo impegno LCA ha trovato i primi importanti sostenitori: Reale Mutua Assicurazioni agenzia di Latina, da sempre vicina allo sport; Falasca Cicli, punto di riferimento per gli appassionati di tutta la regione; Bar Massimo che a Latina è il bar amico dei ciclisti. Dal confronto interno al gruppo di lavoro della Latina Ciclo Amatori nascono il logo e i colori sociali. LCA è innanzitutto L come Latina, quindi amore per la propria città con cui identificarsi; la C che rappresenta la ruota della bici, simbolo principe della disciplina; la A che ricorda la salita emblema della sfida. Nel verde della divisa c’è la pianura, mentre il blu è il mare, l’acqua e la palude. Un forte legame con le origini, che si rinnova ogni giorno cercando di vivere il territorio in sicurezza, educazione e rispetto per l’ambiente, sostenendo la cultura della convivenza tra utenti della strada, alimentata attraverso un comportamento più prudente ed educato di ogni categoria, dei ciclisti per primi. Insieme allo statuto, dell’Asd Latina Ciclo Amatori, egida UISP, è stato definito l’organigramma. Presidente: Antonio Pierro Vice presidente: Alberto Gallozzi Segretario: Franco Ciervo Team: Antonio Pierro, Alberto Gallozzi, Franco Ciervo, Andrea Di Bari, Maria Grazia Pasqualini, Flavio Bovieri, Roberto Paolo Calvani, Massimo Finato, Giovanni Pieraccioli, Claudio Di Matteo.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

I MagnAttori in scena sabato con l’irriverente commedia di Campanile Povero Piero

Venerdì 23 e sabato 24 al Ponchielli i nuovi spettacoli del Laboratorio teatrale PALCO 19 di Simona Serino

Pochi giorni al debutto delle due ultime produzioni firmate PALCO 19 – Laboratorio Teatrale di Simona Serino. Venerdì 23 e sabato 24 giugno, infatti, il Teatro Ponchielli di Latina accenderà i riflettori sui piccoli allievi di recitazione che, a partire dalle ore 17.30, condurranno lo spettatore nell’incantevole mondo dell' Isola che non c’è, viaggiando con pirati, fate, sirene e bimbi sperduti al fianco di Peter Pan, Spugna e Capitan Uncino ne “Il sogno di Wendy”. L’adattamento e la regia sono di Simona Serino, che da anni dirige i corsi di recitazione per bambini dai 6 ai 12 anni (e dal prossimo settembre anche per gli adolescenti 12-16 anni) fortemente convinta dell’importanza relazionale, pedagogica ed espressiva che questo tipo di attività riveste nella costruzione del sé, a partire proprio dai bambini. Un altro aspetto importante è che l’ingresso allo spettacolo di venerdì è gratuito, proprio per incentivare le giovani generazioni ad avvicinarsi al mondo magico del teatro. Sabato 24 invece, sarà il turno della Compagnia de I MagnAttori, fiore all’occhiello di PALCO 19 che, dopo il grande successo de “La cena”, inedita trasposizione teatrale dell’omonima pellicola di Ettore Scola, questa volta si cimenta con una pietra miliare della commedia italiana, “Povero Piero”, di Achille Campanile, ridotta a due atti dalla stessa Serino che ne firma anche la regia. Un lavoro che si inserisce a pieno titolo nel filone del teatro dell’assurdo, dove l’aspetto psicologico del personaggio è volutamente lasciato al margine per dare spazio al testo, al ritmo di battuta, alla capacità espressiva dell’attore, al meccanismo comico che ben gestito dai 18 interpreti, strappa applausi e risate su un tema assoluto: l’ultimo viaggio. Due ore di sorrisi, a volte anche amari, per riflettere in maniera anche scanzonata, sulla precarietà del genere umano, e in fondo un modo simpatico ed efficace per esorcizzare l’inevitabile. Info al 392.3282261. Repliche alle 17.30 e alle ore 21.00.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

Presentazione del libro di Luciano Lembo alla Libreria Feltrinelli di Latina

venerdì 23 giugno alle 18,30

«Questo libro è per me un cantiere aperto. Un’idea che non ha fine con l’ultima pagina, ma è un invito a decodificare sempre, gli enigmi celati dietro ogni esperienza a cui la vita ci chiama». Così Luciano Lembo definisce la sua raccolta di pensieri e poesie «Intimistica» ( Edizioni Ponte Sisto). Il volume verrà presentato, venerdì 23 giugno alle 18,30, presso la Libreria Feltrinelli di Latina. Oltre all’autore, interverranno il poeta Antonio Veneziani e il giornalista Roberto Campagna. Coordinerà l’incontro Giovanni Zappalà, direttore di «Accademia Intrattenimento». Chi è abituato al Luciano Lembo teatrale o a quello radiofonico., deve fare un attimo di pausa, concentrarsi e provare a entrare nell’autore poetico, nel dicitore, a volte dolce a volte rude, di poesia, la sua poesia. Lembo senza strafare, ci invita nella sua testa e nel suo cuore e ci racconta con un pudore, tra il fanciullesco e il filosofico, il mondo. Un mondo che quasi mai è come lo immaginiamo e soprattutto come le vorremmo, eppure riesce sempre e comunque a coinvolgerci e stupirci. Lui infatti spinge il pedale dello stupore e già questo è poesia. In particolare, toglie la maschera e la rimette in un gioco delle parti e in un gioco di specchi, che annodano amicizia e smascherano perfidia. Il quotidiano viene ingrandito e rimpicciolito in base agli stati vitali, non all’umore. Antonio Veneziani sostiene che il capitolo «Luce delle crepe», che lo scrittore-attore dedica al padre, è un piccolo talismano. «È un autentico e raro percorso poetico-iniziatico di un figlio che dialoga con un padre morto, assolutamente esemplare. Il tutto con una tessitura di rara ispirazione e con un tocco favolistico che incanta. Esempio calzante è il dittico: “Non puoi essere andato lontano perché/ non ho mai smesso di tenerti la mano”. Lembo, con i suoi pensieri e la sua poesia fa ridere e piangere, fa pensare e fa divertire e soprattutto fa sognare. Luciano Lembo è un artista a 360 gradi: il suo spettacolo è un contenitore di monologhi, gag, imitazioni, canzoni e tanto coinvolgimento col pubblico. La sua carriera ha inizio nell'allora popolare locale romano 'Gildo', sostituendo l'ormai lanciatissimo Teo Mammucari e prendendone le redini di show man. Nel 2005 è l'imitatore di punta su Rai Uno in "Si si è proprio Lui" condotto da Luisa Corna e l'anno dopo, sempre in veste d'imitatore, partecipa alla trasmissione "Amore" di e con Raffaella Carrà. Il suo 'Robert de Niro' diventa un personaggio di spicco a "Colorado Cafè'" su Italia1 ed è più volte ospite nella "Buona Domenica" condotta da Beppe Braida. Al "Maurizio Costanzo Show" presenta il suo libro di Poesie 'Lembo Inverso' e nel 2009 è nel cast di "Zelig Off" nei panni di un Single dis perato. Partecipa a "Central Station", canale Comedy Central di SKY, dove propone i suoi monologhi. Al cinema recita nel film "Baciato dalla fortuna" di Vincenzo Salemme e nella fiction tv "Il Commissario Rex". Attualmente è la voce com ica della popolare emittente Radio Globo. Tra gli spettacoli teatrali ricordiamo "Single x Sbaglio" al Teatro Parioli e gli eventi dell'estate romana nella manifestazione "All'Ombra del Colosseo".




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

Terza ed ultima serata (per questa stagione) del progetto Riviviamo il Nicolosi.

.

#riviviamoilnicolosi Terza ed ultima serata (per questa stagione) del progetto Riviviamo il Nicolosi. Venerdì 23 Giugno dalle ore 21.00 FOTOGRAMMI SONORI. Ospiti del Quartiere, di Passepartout e del Comitato di Quartiere Nicolosi, Paola Salvezza ed il suo gruppo vocale femminile D'ALTROCANTO NONOSTANTE TUTTO accompagnati al pianoforte da Marco Russo. Durante la serata un piccolo buffet allestito da Passepartout accompagnerà l'esibizione del CORO, assieme ai vini offerti dalla Cantina SANT'ANDREA...Vi aspettiamo, come sempre, numerosi. La magia del coro, un insieme di più voci che cantano contemporaneamente. Voci diverse, unica armonia. Una Comunità.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

Venerdì 23 e Sabato 24 Giugno ore 19.45 Teatro D’Annunzio Latina NSD in: una notte da Oscar

.

Chiudono i corsi di danza gli allievi della Non Solo Danza con un saggio spettacolo da non perdere. Venerdì 23 e Sabato 24 al teatro Gabriele D’Annunzio di Latina, uno spettacolo nello spettacolo, per rivivere la magica notte degli Oscar. Tutti i corsi di danza, delle varie discipline, si cimenteranno in coreografie che riecheggiano le più belle colonne sonore di alcuni dei film più noti, una giuria dovrà scegliere il migliore che sarà premiato con la scintillante statuetta. Ma la vera novità è il pre-show, aperto a tutti con inizio alle 19.45, il foyer del Teatro Gabriele D'Annunzio si animerà di Stars per rivivere lo sfavillante scintillio del prestigioso Dolby Theatre durante la notte più lunga di Hollywood, la notte degli Oscar. Limousine e macchine d’epoca accompagneranno attori e attrici per solcare il suggestivo red carpet dal quale saluteranno i propri fans, rilasceranno autografi e si lasceranno fotografare. L’allestimento è stato curato nei minimi dettagli dalla JWedding e parte dell’animazione della serata è affidata ai ragazzi della Splatters Company, dalla In Company ed agli Acrobati Motus. Tartine e flute di prosecco, lustrini, paillette e tanti paparazzi saranno il preludio di una serata che vedrà alternarsi, sul palco del D’Annunzio alle 21.00, allievi ed insegnanti della NSD in Academy Awards 2017, coreografie studiate e messe a punto, a seconda della disciplina, da Jessica Vanzari, Maria Cristina Cerilli, Adriano Ottaviani, Serena Di Luzio, Tiziano Vecchi, Consuelo Ziroli e ovviamente da Roberta Di Giovanni anche direttrice della scuola. Fra gli ospiti della serata, da Zelig e Made in Sud, Marco Passiglia e Oscar Biglia. Presenteranno la serata Simone Finotti e Pierluigi Polisena. Una serata per sognare e divertirsi ma anche per essere generosi, infatti, la Non Solo Danza ha inserito questo evento, in una serie di manifestazioni nelle quali, ci sarà una raccolta fondi importante, con la quale si realizzerà un parco giochi attrezzato, per bambini diversamente abili e normodotati. Se tutto andrà secondo le previsioni, le attrezzature saranno donate al Comune ad Ottobre.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

Carta d’identità elettronica, dal 26 giugno al via il rilascio

.

A partire dal prossimo 26 giugno, presso gli uffici comunali preposti, verrà rilasciata la nuova carta d’identità elettronica. Descrizione Introdotta dall’art. 10, comma 3 del D.L. 78/2015 recante "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", convertito dalla legge 6 agosto 2015 n. 125, la carta d’identità elettronica (CIE), con funzioni di identificazione del cittadino, è finalizzata ad incrementare i livelli di sicurezza dell'intero sistema di emissione (anticlonazione e anticontraffazione in materia di documenti elettronici). E’ un documento di riconoscimento con le dimensioni di una carta di credito, dotato di sofisticati elementi di sicurezza che consentono di identificare il titolare tanto sul territorio nazionale quanto all'estero, che potrà essere utilizzato anche per accedere ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni (pagamenti elettronici di multe, bollette, bolli auto, ticket sanitari). Chi può richiedere la carta d’identità elettronica La CIE viene rilasciata ai cittadini residenti nel Comune di Latina, i cui dati risultino allineati con l'Indice nazionale delle anagrafi, esclusivamente nei seguenti casi: prima richiesta di carta d’identità documento di identità precedente rubato, smarrito o deteriorato documento di identità precedente scaduto (o prossimo alla scadenza) Attualmente non è possibile rilasciare la CIE ai cittadini residenti all’estero, che possono comunque ottenere la carta di identità cartacea. La validità della carta cambia a seconda dell'età del titolare e si estende, rispetto alle scadenze sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare: minori di 3 anni – triennale dai 3 ai 18 anni – quinquennale maggiori di 18 anni – decennale Le Carte di Identità cartacee ed elettroniche in corso di validità continueranno ad essere valide fino alla loro naturale scadenza. Come richiedere la Carta d’identità elettronica Per il rilascio della CIE il cittadino deve presentare: In caso di primo rilascio, un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso il richiedente dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni; In caso di rinnovo o deterioramento, vecchio documento da riconsegnare all’operatore comunale; In caso di furto o smarrimento, regolare denuncia sporta presso le forze dell’ordine; la tessera sanitaria o il codice fiscale; una fototessera recente in formato cartaceo, dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (preferibilmente senza occhiali; lo sfondo della foto deve essere bianco), o in formato elettronico su un supporto USB;  per i cittadini appartenenti all'Unione Europea, documento di viaggio in corso di validità (passaporto, carta di identità) rilasciato dallo stato di appartenenza; per i cittadini non comunitari, oltre ai documenti già indicati, occorre anche il permesso di soggiorno valido, oppure la ricevuta  della domanda di rinnovo presentata entro 60 giorni dalla scadenza del permesso, più copia del permesso scaduto.  Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato deve recarsi presso lo sportello con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, si concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare per il completamento della procedura. I minorenni possono ottenere la carta di identità fin dalla nascita. Al momento del rilascio è sempre necessaria la presenza del minore che, a partire dai 12 anni, firma il documento e deposita le impronte digitali. Sono necessari inoltre: un documento di riconoscimento del minore (se in possesso); in caso di documento valido per l'estero occorre l'assenso di entrambi i genitori o del tutore, muniti di valido documento di identità, o nulla osta del giudice tutelare (la qualità di genitore o tutore può essere anche autocertificata). In caso di rifiuto all’assenso da parte di un genitore è possibile supplire mediante l’autorizzazione del Giudice Tutelare. Dove richiedere la Carta d’Identità Elettronica La CIE viene rilasciata presso i seguenti uffici del Comune di Latina: Ufficio anagrafe in Corso della Repubblica, n. 118 Ufficio anagrafe in Via della Stazione, n, 211 – Latina scalo Ufficio anagrafe in Via Strada Foceverde – Borgo Sabotino Costi e tempi del rilascio Contestualmente all’avvio della pratica di rilascio della Carta di identità elettronica bisognerà versare le somme sotto specificate, comprensive di € 16,79 (decreto del 25 maggio 2016 del Ministro dell'economia e delle finanze), oltre i diritti quale corrispettivo per il rilascio della CIE, per i totali sotto descritti: in caso di primo rilascio o rinnovo per scadenza, è di euro 22,20 in contanti; in caso di rilascio per duplicato a seguito di smarrimento, furto o deterioramento è di euro 27,20 in contanti E’ prevista per tale riscossione l’attivazione a breve del servizio di pagamento a mezzo bancomat o carta di credito. La CIE sarà consegnata dal Poligrafico dello Stato, con lettera raccomandata all'indirizzo indicato dal cittadino, entro 6 giorni lavorativi dalla data della richiesta. 




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

L’economia circolare e la mission della Bio2Gas. Il rifiuto diventerà una risorsa e si trasformerà in biometano

.

Come il rifiuto diviene una risorsa. E come si trasforma in biometano e fertilizzante agricolo in un’economia circolare. Doveva essere un convegno sulle possibilità di come il rifiuto (organico) possa diventare una risorsa e non un macigno sulla società italiana, invece si è trasformato in una lezione (interessante) su come il biometano può salvaguardare l’ambiente, su come possa inquinarlo molto meno rispetto ai carboni fossili e su come possa eliminare le polveri sottili presenti in atmosfera. Il convegno griffato Federlazio Latina dal titolo emblematico già di suo ”Da rifiuto a risorsa per l’ambiente. Il biometano dall’organico della raccolta differenziata” in effetti non è stato solo uno spot per l’azienda Bio2Gas che aveva sul tavolo dei relatori l’ingegnere Paolo Rinaldi, che è l’ad dell’azienda che ha il piano pronto per realizzare a Latina Scalo e Pontinia due impianti a biometano per un investimento di 30 milioni di euro. Perché se Federlazio ha costruito attorno alla valorizzazione del biometano un confronto con i vari attori (tant’è che s’è creato anche un contradditorio in sala coi residenti di Latina Scalo), l’azienda cui fanno capo gli impianti che verranno presto realizzati in provincia pontina ha avuto l’occasione di presentarsi, in modo chiaro, senza nascondere i propri progetti e chiamando il mondo accademico a consolidare le proprie tesi. Dal convegno è emerso che è possibile, non solo teoricamente, adottare un modello di sviluppo circolare ed ecosostenibile, così attraverso la digestione anaerobica l’organico della raccolta differenziata viene trasformato in metano, cioè carburante pulito per le auto e fertilizzante per l’agricoltura, contribuendo in modo sensibile alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica e delle polveri sottili nell’atmosfera. In giro per l’Europa ci sono già questi modelli di sviluppo, in particolare sono diffusi in Germania e nei Paesi scandinavi ma anche nel nord-Italia, è nel centro sud che vi è carenza di questi impianti, aumentando di fatto per le popolazioni le tariffe sullo smaltimento dei rifiuti. La parte più interessante e coinvolgente dell’incontro è spettata al professor Valerio Rossi Albertini, fisico Cnr, che ha affrontato il tema del contributo del biometano verso un’economia sostenibile attraverso una serie di esempi pratici, dimensionati, che hanno affascinato la platea, vedendo nel biometano l’unica via di salvezza per tutelare l’ambiente e inquinare meno oltre che produrre un’alternativa energetica pulita. Sul tavolo si sono susseguite le relazioni di Sandro Scollato, vicepresidente di AzzeroCo2, che ha illustrato in generale la situazione italiana attorno alla raccolta differenziata e al riciclo efficiente; poi Fabrizio Adani, professore di chimica del suolo e dell’ambiente, uso e riciclo delle biomasse agricole e alimentari dell’Università di Milano, che ha affrontato il tema dell’economia circolare, quindi nello specifico del recupero della sostanza organica e di elementi nutritivi; ancora l’intervento di Simone Bonizzardi, project manager dell’azienda Aenergia, che ha introdotto il funzionamento degli impianti di digestione anaerobica dell’organico della raccolta differenziata; ine le conclusioni sono spettate a Paolo Rinaldi, A.D. di Bio2Gas, che ha illustrato i progetti del gruppo Bio2Gas nel settore ed in particolare l’impianto di Latina Scalo della propria società Recall Latina e quello di Pontinia, due progetti entrambi approvati da Regione Lazio e Provincia di Latina, che hanno ormai solo da sconfiggere la diffidenza attorno all’economia basata sui rifiuti. Ma qual è la mission della Bio2Gas con i futuri impianti di Latina Scalo e Pontinia? La produzione di bio-metano e fertilizzante attraverso la trasformazione della frazione organica della raccolta differenziata, un processo da conseguire con la massima eco-sostenibilità, conseguente la riduzione di emissioni CO2 e la riduzione delle polveri sottili per utilizzo del biometano nell’auto-trasporto, innescando quindi l’economia circolare. Gli impianti tratteranno all’anno 35.000 tonnellate di Forsu, per quanto concerne la valorizzazione energetica e abbattimento delle polveri sottili avremo la produzione di biometano per 2,8 ML Smc immessi nella rete Snam che possono alimentare in modo pulito circa 1.500 auto che percorrono 20.000 km/anno ciascuna. E le eventuali problematiche odorigene? Le aree di ricezione dei rifiuti, pretrattamento, stoccaggio dei sovvalli e del digestato, depuratore sono tutte all’interno di capannone depressurizzato e sotto biofiltro. - I digestori, le tubazioni del biogas e i serbatoi polmone sono a tenuta stagna.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

21-06-2017

La Festa della Musica 2017 approda al Carrefour Latina con i Soul Glam

.

La Festa della Musica 2017 approda al Carrefour Latina, così come in tanti altri luoghi d’Italia. Domani, mercoledì 21, dalle ore 18 e fino a sera tarda il Gourmet del capoluogo pontino ospiterà i Soul Glam per dare quel tocco in più all’attesa festa dedicata alle sette note. La band è composta da Luca Viani (chitarra) Vittorio De Angelis (batteria) e Noemi Paglino (voce), e nasce dalla voglia di creare situazioni intime con canzoni conosciute, dando un nuovo arrangiamento strumentale e musicale diverso dall'originale. Il risultato finale sono canzoni che contengono, rispetto al brano di partenza, stessi testi, delle linee melodiche familiari, ma con suoni del tutto nuovi. Il nome Soul Glam deriva dall’unione di due parole che insieme danno il giusto significato al progetto stesso, infatti, la parola “soul” vuol dire anima, mentre “glam” è l’abbreviazione di glamour che in italiano è simile alla parola “fascino”, con riferimenti all’eleganza, seduzione e sensualità. L’ingresso alla Festa della Musica del Carrefour Latina è del tutto gratuito e tante altre le sorprese per grandi e piccoli a fare da cornice.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

15-06-2017

Lascia stare i Santi, la presentazione del cofanetto home video del docufilm di Pannone a Latina

VENERDI’ 16 GIUGNO, ore 18,30. LIBRERIA STORIE, VIA ARMELLINI 26 LATINA

"Lascia stare i santi", il recentissimo documentario di Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna, esce in un attraente cofanetto che oltre al film contiene un bellissimo CD di musica popolare con brani dei migliori musicisti italiani del genere, tra i quali naturalmente il grande Sparagna stesso, coautore dell'opera. Completa la confezione un prezioso libretto con i testi citati nel documentario ed una nota di Antonio Pennacchi. E' un'opera sulla devozione popolare attraverso la musica cantata e ballata che da tempi immemorabili costituisce l'ossatura della sua ritualità, delle sue peculiari forme espressive. Passato e presente della religiosità popolare vengono confrontati in un serrato gioco di rimandi, attraverso le immagini di repertorio dell'Archivio Luce e quelle di oggi, raccolte dagli autori in un viaggio emozionale lungo il Paese. Questo percorso si arricchisce delle illuminanti testimonianze di ricercatori, artisti, intellettuali e scrittori quali Silone, Pasolini, Gramsci, Scotellaro, Soldati, Lomax, De Seta. “Lascia stare i santi” è stato presentato in prima internazionale alla Festa del Cinema di Roma 2017 e ha vinto il Premio Mario Gallo della Cineteca di Calabria Nel corso di una conversazione in libreria illustreranno gli aspetti principali dell'opera uno degli autori, Gianfranco Pannone, il regista Renato Chiocca e la Prof.ssa. Anna Eugenia Morini. Il musicista Bruno Tomassi, zampognaro, allievo di Ambrogio Sparagna eseguirà alcune musiche tradizionali. Interverrà Antonio Pennacchi.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

14-06-2017

L’AbbVie dona al Comune due caldaie e un’asciugatrice per il dormitorio

.

Sono state consegnate questa mattina due caldaie e un’asciugatrice che l’azienda biofarmaceutica AbbVie ha voluto donare al Comune di Latina per il centro di accoglienza notturno della città. La donazione rappresenta un esempio di collaborazione pubblico-privato per la realizzazione di azioni a sostegno delle fasce della popolazione più svantaggiate e deboli. «L’intervento – spiegano dall’azienda - rientra nell'iniziativa di responsabilità d'impresa di AbbVie denominata “Week of Possibilities”, realizzata in tutto il mondo. Giunta al suo quarto anno di vita, l'iniziativa vedrà un'ampia partecipazione da parte dei dipendenti dell'azienda a livello globale con attività di volontariato a favore delle comunità di appartenenza soprattutto nell'ultima settimana di giugno». «Si tratta della prima di una serie di iniziative in programma per la fine del mese – aggiunge l’Assessora alle Politiche di Welfare Patrizia Ciccarelli - i lavoratori dell’azienda svolgeranno attività di volontariato ritinteggiando i locali e consegnando alcuni arredi il 26 giugno presso il dormitorio di Via Aspromonte, il 28 e 29 presso il centro “Le Tamerici” di Via Casilina».  




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

14-06-2017

Di.Vi. in Scena: gli studenti di Sonnino protagonisti del musical ‘Forza Venite Gente’

.

Continuano con grande impegno le attività nel campo del sociale del Comune di Sonnino grazie ai progetti messi in campo insieme alla società Innovaction Europe. Infatti, mentre si è appena concluso il progetto Navigatore Sap, finalmente venerdì 16 giugno gli studenti di Sonnino vanno in scena con un musical teatrale, grazie al progetto Di.Vi in Scena, iniziato il 4 marzo scorso. Il progetto “Di. Vi. in scena – Diverse Visioni sui banchi di scuola” è una nuova sfida realizzata dal Comune di Sonnino e dalla Cooperativa Sociale Innovaction Europe Onlus, in collaborazione con Teatranti dell'Arca e l'I.C. "Leonardo Da Vinci", finanziato dalla Regione Lazio e dal Fondo Sociale Europeo con il supporto tecnico dell’Ufficio Europa del Comune di Sonnino e della Start Up Innovativa a Vocazione Sociale, Global & Local, S.r.l., che realizzerà una valutazione dell’impatto sociale del progetto nella comunità sonninese. Il progetto “Di.Vi.in Scena” vede coinvolti circa 40 studenti delle classi I, II, III dell'I.C. "Leonardo da Vinci" di Sonnino. Dopo mesi di corso di teatro presso la scuola media “L. Da Vinci” di Sonnino, tutto è pronto per la prima messa in scena di una rivisitazione del musical “Forza venite gente!” di M. Paulicelli sulla vita di S. Francesco d’Assisi. "Forza venite gente" è uno spettacolo teatrale che ha coinvolto i ragazzi partecipanti in moduli di recitazione, danza e canto. Lo spettacolo è stato scelto in quanto in linea con le finalità inclusive e di contrasto al bullismo e all'emarginazione all'interno della scuola e per qualificare ed innovare l'offerta formativa, previste dall'Avviso Pubblico della regione Lazio "FUORICLASSE", Azione B, attraverso la diffusione delle arti performative come strumenti educativi ed inclusivi. Il progetto, seguito con passione dal Sindaco Luciano De Angelis, ha come obiettivo l’inclusione sociale e l’integrazione attraverso la partecipazione ad attività extrascolastiche di tipo artistico. Per otto mesi gli studenti della scuola Da Vinci seguiranno le lezioni di recitazione e danza tenute dai docenti dell'associazione “Teatranti dell'Arca”, in particolare dagli insegnanti Felicita Bergamini e Giorgio Bono. Lo spettacolo si inserisce nel corso di teatro che è iniziato a marzo e durerà fino a novembre 2017.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

14-06-2017

Doppio appuntamento a teatro con i Ragazzi della NSD

.

Doppio appuntamento al Teatro Ponchielli di Latina con i Ragazzi della Non Solo Danza mercoledì 14 e giovedì 15 giugno, due gli spettacoli in programma due le compagnie a cimentarsi. A calcare le tavole del Ponchielli mercoledì 14 alle 20.45 sarà la Splatters Company che chiude l’anno accademico con un musical “David Morning Show” ambientato nei mitici anno ’60, saremmo travolti da un’esplosione di musiche, coreografie, risate e anche qualche lacrima. I ragazzi della Splatters Company sono: Marilena Amodeo, Marzia Bottan, Antea Dri, Andrea Ferrante, Stefano Micali, Samantha Centra, Giorgia Zatti, Emanuele Pirone, Giorgio Cingolani, Giulia Puzio, Emilio Pigini, Roberto Mercurio e Silvia Pucci. David Morning Show ci catapulterà in un mondo dove tutto è possibile, la storia ci fornirà la formula per realizzare i nostri sogni fra il massimo entusiasmo e una buona dose di divertimento. Le acconciature e il trucco, tipico di quegli anni, saranno curati dallo staff di "Hair Today" di Giancarlo Siragusa, specializzati in hair-look e make-up per lo spettacolo. Protagonisti della serata di Giovedì 15, invece, i ragazzi dell’In Company con “The Legend … Un giorno in Paradiso” una commedia esilarante che narra le vicende in una location ultraterrena, il Paradiso appunto. I personaggi, provenienti da epoche diverse, racconteranno "a modo loro" come si vive quotidianamente lassù. Quello che invece dovremmo scoprire noi è se “loro” sanno cosa sta succedendo sulla terra. I ragazzi dell’In Company sono: Nancy Falcone, Emanuele Pirone, Marianna Miriello, Azzurra Stefanato, Laura Medici, Michele Guarino, Gianluca Bolognesi, Andrea Zaccarelli, Costanza Ruggiero, Chiara Zaralli, Kevin Trotta, Andrada Gheorghita e Sarah Centra. "Chiudiamo questo anno accademico dal punto di vista della recitazione portandoci a casa grandissime soddisfazioni. Ho scoperto che in questa città ci sono un sacco di ragazzi appassionati al mondo del cinema e del teatro. Questo rappresenta, per me, una grande possibilità, realizzare qualcosa di unico in questa città. – dichiara Simone Finotti, attore regista e insegnante dei due corsi, e prosegue - A settembre ci saranno grosse novità per i nostri corsi e tutti i ragazzi che vogliono crescere in questa ‘materia’ con loro percorremmo un viaggio fantastico ... mi sente di ringraziare i ragazzi della Splatters e dell’In Company per aver creato questa bella famiglia sempre più grande". I due spettacoli, “David Morning Show” in cartellone mercoledì 14 e “The Legend … Un giorno in Paradiso” programmato per Giovedì 15 al Teatro Ponchielli di Latina alle 20.45 sono una Produzione NSD e vedono la Regia di Simone Finotti.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

14-06-2017

Complesso musicale 'G. Rossini', 65° anniversario dalla fondazione

17 GIUGNO 2017 ORE 20:30 ANFITEATRO CURIA VESCOVILE PIAZZA PAOLO VI

Il complesso musicale “G. Rossini”, nel 65° anniversario dalla fondazione e la Parrocchia San Carlo Borromeo di Latina, sabato 17 giugno 2017 alle ore 20:30 nella bellissima cornice dell’anfiteatro della curia vescovile in Piazza Paolo VI, vi aspettano per assistere al concerto pro-oratorio, con la partecipazione degli allievi del liceo musicale “A. Manzoni” dedicato alle colonne sonore dei film. Sessantacinque anni fa, su iniziativa del Professor Vincenzo Tasciotti e Vittorio Cervone, nasceva ufficialmente l’Associazione Musicale “G. Rossini” di Latina, nota per l’omonima Banda Musicale Città di Latina. Nel 1955 con una delibera del comune di Latina si ufficializzava la collaborazione tra il Comune di Latina e la banda di Latina. Da allora la banda costituisce, per la città di Latina, un patrimonio artistico e culturale fortemente radicato nel territorio svolgendo intensa attività di promozione culturale. Partecipa, con l'esecuzione di brani per banda ai più importanti eventi della vita comunitaria intervenendo nelle manifestazioni ufficiali, tradizionali, religiose, civili, e sociali. Con questa attiva partecipazione la Banda Musicale, sempre circondata dall’affetto e dall’ammirazione della popolazione, si è fatta portatrice di cultura popolare, promotrice di ogni genere di musica, e si è inserita, nei principali avvenimenti della realtà locale Diretta per tantissimi anni dal compianto M° Lamberto Marsella, sotto la direzione del Maestro Raffaele Gaizo e con il supporto del Maestro Antonio Fraioli, da circa 17 anni, ha ampliato il proprio repertorio musicale, che ora spazia dal genere classico, al jazz, alle composizioni per orchestra di fiati, al pop. La professionalità e l’attenzione ai particolari hanno inoltre permesso all’orchestra di fiati la partecipazione ai concorsi internazionali bandistici raggiungendo il podio per ben cinque anni consecutivi. Ciò proprio a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dal gruppo dirigente che ha seguito un progetto rivolto al futuro. Tali affermazioni hanno fatto in modo che la Banda e il nome di Latina fosse conosciuto a livello nazionale ed internazionale. E’ stata inoltre invitata a partecipare più volte alle rassegne musicali organizzate dal conservatorio di musica “O. Respighi” di Latina e in alcune occasioni ha interpretato brani in presenza del rispettivo compositore. Come non ricordare la strepitosa esibizione dei brani “Rapsodia America” e “Ritmo Fantasia” della compositrice Teresa Procaccini, prima donna compositrice e direttrice di un conservatorio di musica. Gli eventi che la Banda ha organizzato e il rispettivo repertorio, inoltre, sono stati utilizzati da alcuni musicisti come titoli artistici per la partecipazione a concorsi nazionali ed internazionali. Altro motivo di orgoglio è l'avvenuto superamento, da parte di alcuni musicisti della Banda di Latina, a concorsi nelle bande musicali militari, nel cui organico sono meritatamente inseriti, grazie soprattutto alla loro bravura, e, sia pur in piccola parte, al contributo da loro fornito all’attività artistica svolta dal gruppo musicale e doverosamente riportata nei loro curricula. Aperta al mondo della cultura pontina, negli anni scorsi ha proficuamente collaborato con istituti di formazione artistica locali: dopo un periodo di collaborazione con il liceo artistico, ha avviato, nell'ambito dei progetti per l'alternanza scuola-lavoro, rapporti con il liceo musicale “A. Manzoni” che hanno consentito di inserire nell’organico della Banda degli allievi dell’istituto i quali, magistralmente preparati dai rispettivi insegnanti, Nando Martella, Luigi Maiozzi, Gianni e Gianfranco Cellacchi, Salvatore Campo e Stefania Cimino, hanno partecipato e partecipano con entusiasmo sotto la guida del M. Raffaele Gaizo alle attività musicali del gruppo musicale. E’ stata menzionata nel libro “Latina Bene Culturale” di Antonio Polselli, nel libro di poesie “77 pillole di serenità” di Pietro Maroncelli e infine “Due inediti aspetti musicali del ventennio” del M° Claudio Paradiso che ha incluso in allegato la registrazione dell’esecuzione della Banda Musicale del brano “Bella Latina”.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

12-06-2017

Giornata Mondiale del Rifugiato domani, martedì 13 giugno, l’atelier “Acanthus” aprirà le porte ai cittadini

riceviamo e pubblichiamo

Porte aperte all’atelier “Acanthus”, le rifugiate si raccontano ai visitatori e a Nancy Brilli L’atelier “Acanthus” apre le porte ai cittadini e alle cittadine per raccontare l’esperienza di artigianato sartoriale e la capacità creativa delle donne rifugiate ospiti della struttura. L’appuntamento è per domani, martedì 13 giugno, a partire dalle 10.30 in viale XXI Aprile 53, presso il centro gestito dalla cooperativa Astrolabio nell’ambito del progetto di accoglienza Sprar del Comune di Latina. L’iniziativa rientra tra quelle organizzate in vista della Giornata Mondiale del Rifugiato che si celebrerà il 20 giugno. Il programma della mattinata prevede una visita al laboratorio, una dimostrazione pratica del lavoro sartoriale da parte delle donne rifugiate e la proiezione di un video. Ospite attesa per l’occasione, Nancy Brilli. L’attrice, testimonial insieme ad altri suoi colleghi del mondo dello spettacolo della campagna di sensibilizzazione dell’Agenzia dell’Onu per i Rifugiati (UNHCR), raccoglierà le testimonianze delle ospiti del centro, protagoniste di un progetto che è diventato un’impresa economicamente sostenibile, socialmente utile e altamente inclusiva. «In quest’anno di esperienza amministrativa – afferma l’Assessora alle Politiche di Welfare Patrizia Ciccarelli - mi sono resa conto che spesso i servizi sociali non sono conosciuti dalla cittadinanza, sono usati poco e male. Per questo una delle parole chiavi da cui siamo ripartiti è apertura che vuol dire innanzitutto far conoscere questi servizi e l’offerta che c’è sul territorio, divulgare le potenzialità di questi servizi e le buone pratiche. Da qui nasce l’idea dell’Open Day. Le porte del laboratorio promosso nell’ambito del progetto Sprar e gestito dall’Astrolabio saranno aperte a tutta la cittadinanza perché gli interessati possano visitare l’atelier, farsi un’idea delle attività che le rifugiate ospiti della struttura svolgono e dei frutti del loro lavoro, conoscere una realtà che rappresenta un’eccellenza, un’occasione di scambio e di crescita per tutti». 




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

12-06-2017

Giorgione, atteso ritorno al Carrefour Latina

.

“Faremo delle cose sfiziose ed intriganti. Porteremo la cucina umbra, quella più genuina e salutare, a Latina per una cena-degustazione da vivere in completo relax e in totale amicizia. Proprio come piace a me!” Questo l’invito che fa al pubblico del capoluogo pontino Giorgione, uno dei volti più celebri della tv italiana. Appuntamento per mercoledì prossimo, 14 giugno, dalle ore 20 al Carrefour Latina. Giorgione è un cuoco nel senso più tradizionale del termine, al secolo Giorgio Barchiesi torna nel Gourmet al Piccarello a poco più di un anno dalla sua prima ospitata che registrò centinaia di fans nel corso del pomeriggio e un tutto-esaurito per la cena che lo vide protagonista dietro ai fornelli. Volto di Gambero Rosso Channel e de La Prova del Cuoco, il titolare del Ristorante Alla Via di Mezzo da Giorgione a Montefalco in provincia di Perugia, Giorgione si definisce “grande e grosso, dal carattere aperto e sensibile come un vero compagno di avventure”. Nel suo orto coltiva di tutto, alleva animali di ogni tipo e cucina come si deve. Classe ’57, romano atipico (ha lasciato la capitale a 19 anni e non c’è più tornato), umbro di adozione, Giorgio oggi cucina con passione nella sua locanda ricette semplici, gustose e facili da eseguire. Nella cena di mercoledì sera a Latina proporrà bruschette con patè di fegato alla umbra, melanzane piccanti, radicchio e acciughe, peperoni, funghi e tartufo, pomodoro a quadretti; frittatine di cipolla, zucchine e tartufo, come primo stringozzi alla spoletina, seguito da piccione ripieno alla spoletina con cicoria ripassata, per chiudere con profiterol tutto cioccolato. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare lo 0773240389 oppure facebook.com/CarrefourLatina




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

12-06-2017

Progettare il futuro, l’accordo triennale tra Confindustria Piccola Industria e Intesa Sanpaolo

.

È stato presentato oggi a Roma, con la collaborazione di Unindustria Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo l’accordo triennale tra Confindustria Piccola Industria e Intesa Sanpaolo “Progettare il futuro”, dedicato alla competitività e alla trasformazione delle imprese per cogliere le opportunità offerte dalla ‘quarta rivoluzione industriale’. La partnership, che mette a disposizione un plafond nazionale di 90 miliardi di euro, dei quali 4,5 mld destinati alle aziende laziali, viene presentata dentro i luoghi deputati ad accogliere e far proprie le finalità dell’accordo: le imprese. Alla presentazione nella sede della Capgemini Italia S.p.A, .realtà leader mondiale nei servizi di consulenza, information technology e outsourcing, che ha già adottato soluzioni in ottica Industria 4.0, hanno partecipato Alberto Baban, presidente Piccola Industria Confindustria, Angelo Camilli, vice presidente Unindustria, Andrea Falleni, Amministratore Delegato di Capgemini Italia e Eastern Europe, Pierluigi Monceri, direttore regionale di Intesa Sanpaolo, Gerardo Iamunno, presidente Comitato Piccola Industria Unindustria, Marcello Di Martino, direttore commerciale Imprese di Intesa Sanpaolo. Guido Fabiani, Assessore Sviluppo Economico e Attivita' Produttive della Regione Lazio, ha preso parte ai lavori prima dello spazio dedicato al Digital Innovation Hub del Lazio Cicero Hub che ha visto gli interventi di Vittoria Carli Presidente Sezione IT di Unindustria, Jean Marie Pouget Business Development Telco Media e Large Account di Capgemini Italia, oltre alle testimonianze delle Universita' di Roma: Stefano Panzieri Universita' degli Studi di Roma 3, Massimo Tronci Universita' degli Studi di Roma La Sapienza e Francesco Vatalaro Universita' degli Studi di Roma Tor Vergata. Ha moderato i lavori Marzio Bartoloni, giornalista de Il Sole 24ore. Per l’industria italiana, costituita soprattutto da PMI, lo sviluppo di Industria 4.0 e il relativo Piano del Governo possono essere la strada per recuperare competitività e per creare nuovi posti di lavoro grazie a elevate competenze, nuovi modelli di business e tecnologie innovative. Le opportunità di sviluppo per le realtà aziendali che riusciranno a cogliere questa sfida sono enormi, ma richiedono un intervento a tutto tondo, con investimenti in capitale fisso e immateriale, soprattutto in ricerca, innovazione e formazione, nonché trasformazioni organizzative e una continua attenzione alle evoluzioni in corso. Occorre partire subito perché le tecnologie sottostanti Industry 4.0 necessitano di 10-15 anni per raggiungere la completa maturità nel mercato ed essere pienamente efficienti. Alberto Baban, presidente della Piccola Industria di Confindustria: “Con il 4.0 si evolvono le tecnologie e cambia totalmente l’approccio con il consumatore che è già digitale. Per questo ciò che conta per competere nel mondo non è più la dimensione aziendale ma la capacità di catturare questi nuovi consumatori. Oggi ci sono moltissime agevolazioni per chi vuole investire per rafforzare la propria capacità innovativa. A queste, poi, si aggiunge l’importante liquidità rappresentata dai PIR che può raggiungere quelle imprese che, seppur piccole, riescono comunque a essere attrattive. Il problema è che, mediamente, ciò che le pmi chiedono alle banche è un debito ordinario - che serve per comprare i macchinari e pagare i fornitori - questo debito, però, esprime solo una parte del valore dell'impresa. Bisogna imparare ad esprimere il valore complessivo delle nostre aziende promuovendo soprattutto i loro asset intangibili come il know how e il capitale umano, diversamente non potranno stare sul mercato. L'accordo con Intesa Sanpaolo si propone proprio questo. Se perdiamo le nostre aziende, come imprenditori, non ci rimane più niente, e per difenderle dobbiamo smetterla di raccontare il passato e cercare, da subito, di costruire il futuro”. Pierluigi Monceri, direttore regionale di Intesa Sanpaolo: “Seppure in un quadro economico migliorato rispetto al passato dobbiamo registrare come non vi sia ancora un'adeguata ripresa degli investimenti produttivi. È un problema globale, ma che in Italia è particolarmente avvertibile vista la piccola dimensione e conseguente scarsa patrimonializzazione delle nostre PMI. L’accordo che presentiamo oggi vuole aiutare le aziende italiane a migliorare la loro capitalizzazione e a cogliere le grandi opportunità che la digitalizzazione e i nuovi scenari offerti dalla quarta rivoluzione industriale offrono. Azioni che richiedono investimenti sia finanziari che nel capitale umano. Intesa Sanpaolo ha di recente lanciato il Progetto Filiere che va nella direzione di agevolare la richiesta ed il costo del credito per tutte quelle aziende fornitrici di un progetto produttivo”. Gerardo Iamunno, Presidente della Piccola Industria di Unindustria: "Negli ultimi 10 anni il ruolo delle PMI è notevolmente mutato come mutati sono i contesti in cui le nostre aziende si trovano ad operare. Vi sono molteplici ragioni di politica economica e di evoluzione dei processi reali che identificano in queste imprese un soggetto strategico nei processi di sviluppo quanto in quelli di adattamento ai repentini cambiamenti del sistema economico e del mercato in tutti i settori, stimolando l'economia nelle fasi di crescita e fungendo da ammortizzatori nelle congiunture negative. Riconosciamo dunque il ruolo chiave delle nostre PMI nel processo di rinnovamento al sistema produttivo regionale e nazionale, dove imprescindibile sarà il supporto degli istituti di credito e la loro capacità lungimirante di sostenere il cambiamento". Andrea Falleni, Amministratore Delegato di Capgemini Italia e Eastern Europe: “Siamo lieti di poter ospitare nei nostri uffici di Roma la presentazione dell’accordo dedicato a supportare la trasformazione digitale delle piccole e medie imprese italiane. Capgemini in Italia mette a disposizione del mondo dell’impresa la propria consulenza e il proprio know how al fine di favorire l’implementazione delle nuove tecnologie e accompagnare le imprese in un processo costante di trasformazione verso il digitale nel raggiungimento dei propri obiettivi e verso importanti benefici. L’esperienza che abbiamo raccolto sul campo in questi anni ci ha permesso di scalare la nostra consulenza anche e soprattutto sulla media e piccola impresa che riteniamo abbia un ruolo di rilevanza strategica nel tessuto imprenditoriale italiano, vero e proprio traino della nostra economia”. L’accordo è imperniato su quattro pilastri: Ecosistemi di imprese e integrazione di business; Finanza per la crescita; Capitale umano; Nuova imprenditorialità. - Ecosistemi di imprese e integrazione di business Intesa Sanpaolo e Piccola Industria Confindustria intendono mettere a disposizione un insieme di soluzioni che permettano alle imprese di trasformarsi, migliorando i processi produttivi, ricorrendo a nuove tecnologie e a nuove metodologie, tra cui i percorsi “Lean 4.0” che abilitano le imprese alle tecnologie digitali. Per la realizzazione dei progetti di sviluppo delle imprese Intesa Sanpaolo si avvarrà anche del proprio Innovation Center, struttura che raccoglie tutte le iniziative avviate dal Gruppo nel campo dell’innovazione. L’iniziativa intende rappresentare anche un momento evolutivo di “AdottUp, il Programma per l’adozione delle startup” e offrire nuove opportunità alle startup in esso sviluppate. - Finanza per la crescita L’accordo punta a finanziare la crescita del business valorizzando il patrimonio intangibile delle imprese attraverso un nuovo modello di relazione basato sui fattori qualitativi legati al credito: tra questi la capacità innovativa, la formazione e la strategicità della catena fornitore-champion. Sono inoltre previste adeguate soluzioni finanziarie a medio-lungo termine oltre al migliore utilizzo degli strumenti di supporto, a cominciare dal rinnovato Fondo di Garanzia. Per programmare la crescita, bilanciando i livelli di debito a favore del capitale di rischio, è fondamentale il ricorso all’Equity per il rafforzamento del sistema produttivo. A tal proposito l’accordo intende sviluppare iniziative che favoriscano la patrimonializzazione delle imprese. Infine si prevede l’estensione a comparti strategici per l’economia italiana del Progetto Filiere, l’innovativo modello di credito di Intesa Sanpaolo che ha sinora prodotto 330 contratti con aziende capofila con oltre 15 mila fornitori ed un giro d’affari di 55 miliardi. - Capitale umano L’accordo punta anche a favorire l’alternanza scuola-lavoro con l’obiettivo di far diventare l’azienda il luogo in cui lo studente consolidi e arricchisca le conoscenze apprese, sviluppando competenze spendibili nel mondo produttivo o acquisendo esperienze funzionali alla creazione di nuove imprese, in linea con il Piano Nazionale Industria 4.0. - Nuova imprenditorialità Intesa Sanpaolo mette a disposizione il modello di valutazione delle startup. È un nuovo algoritmo DATS (Due Diligence Assessment Tool Scorecard), già inserito nelle Regole di concessione del credito, a supporto della valutazione creditizia delle Startup e in futura estensione alle PMI innovative. Si tratta del primo modello di valutazione “forward looking” adottato da una banca per i finanziamenti in debito, basato su logiche derivate dalla valutazione degli investitori in Venture Capital, mutuando le competenze costruite negli ultimi anni all’interno del Gruppo Intesa Sanpaolo. Questo nuovo strumento consente alle imprese e alla banca di cogliere al meglio le opportunità offerte dalle misure governative e le agevolazioni per la crescita, recentemente estese dal Piano Industria 4.0. L’ECONOMIA DEL LAZIO L’economia laziale mostra una buona competitività sui mercati esteri. Nel 2016 l’export è cresciuto del 3%, mostrando una dinamica migliore rispetto all’Italia (+1,2%). La provincia di Roma, con valori esportati pari a 8,4 miliardi di euro, rappresenta il 42,8% delle esportazioni della regione. Nel 2016 l’export provinciale è aumentato del 5,4%. Ottime performance sono state ottenute, in particolare nell’aerospazio, nella metallurgia e nell’elettrotecnica. Nel corso del 2017, in un contesto di domanda internazionale favorevole, il tessuto produttivo della regione Lazio e della provincia di Roma potrà continuare a crescere sui mercati esteri. Il contributo del canale estero non sarà tuttavia sufficiente per ridare slancio all’economia della regione e della provincia. Sono, infatti, ancora molte le imprese laziali e della provincia di Roma che non esportano o che realizzano gran parte del proprio fatturato sul mercato interno. E’ pertanto cruciale la spinta del canale interno e, soprattutto, degli investimenti. Più in particolare, sarà importante vincere la sfida del digitale attraverso un’accelerazione degli investimenti, finora frenati dall’incertezza che domina i mercati. L’ambiente è certamente favorevole, grazie alla presenza di significative misure governative a sostegno degli investimenti innovativi, alla disponibilità di buone condizioni di finanziamento e di un bacino di risorse interne. Si tratta di una grande opportunità per le imprese di questa regione che mostrano un grado di utilizzo delle tecnologie ICT in netto miglioramento: · nel 2016 la diffusione della banda larga nelle imprese era pari al 94% nel Lazio (dall’80% del 2008); · la percentuale di imprese con sito web era pari al 63% nel 2016 dal 53% del 2008; · la quota di addetti che utilizzano computer connessi a Internet è salito al 58,1% nel 2016, una percentuale nettamente superiore alla media italiana (42,6%). Il Lazio detiene il primato fra le regioni italiane. La regione, mostra una quota di popolazione con istruzione terziaria tra le più alte in Italia (nel 2015 nella fascia d’età 30-34 anni era pari al 31,6% vs il 25,3% della media italiana), e presenta una percentuale di laureati in discipline scientifiche e tecnologiche molto superiore al dato italiano. Il Lazio mostra poi un’intensità di ricerca e sviluppo superiore alla media italiana (1,64% del PIL vs 1,3%) e una buona propensione a introdurre brevetti ICT. La provincia di Roma si colloca al terzo posto in Italia per numero di brevetti ICT. E’ determinante il contributo di enti pubblici di ricerca e università. Infine, la regione Lazio mostra una buona presenza di start-up innovative: erano 687 a fine maggio 2017, di cui 597 concentrate nella provincia di Roma. Roma è la seconda provincia italiana per numero di start-up innovative.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

12-06-2017

La migliore musica 70/ 80 con il concerto Booty Wonderland all' Irish Pub Doolin

Sabato 17 giugno dalle 20,30 Irish Pub Doolin

Ritorna l’estate e torna anche la festa più attesa dell’anno, sabato 17 giugno, giocando d’anticipo sull’arrivo del Solstizio d’estate in via Adua a Latina, festeggiamo il compleanno dell’Irish Pub Doolin, il pub più longevo della città. Saranno 19 le candeline sulla torta, a spegnerle ci saranno Elena e Ferdinando i fondatori del Doolin e tutto lo staff con in testa Maria, Francesco, Olena, Nazzareno, Andrea, Andra e Riccardo. Per l’occasione lasceranno le loro postazioni per qualche istante il Beer Barman Giancarlo, lo chef Adina e i suoi validi collaboratoti Federico ed Inna. “Chi ci conosce lo sa che ‘La Festa’ del Doolin è una cosa speciale, per la musica, la cordialità e sopratutto per i regali – spiega Elena Corradini – “Si perché per festeggiare il nostro compleanno, facendo fede ad una buona dose di fortuna consegneremo, a tutti i presenti, un’infinità di regali e soprattutto l’ambito soggiorno per due persone nel regno della birra, offerto dall’Irish Pub Doolin - .” La festa si aprirà alle 20.30 il concerto dei Booty Wonderland invece, comincerà alle 21.30. La band pontina proporrà la migliore musica 70/ 80 con l’inconfondibile voce di Marzia Palisi. Gli habitué lo sanno, e i curiosi potranno appurarlo, Sabato 17 Giugno, dalle ventuno e trenta in poi, non solo buona musica ma anche tanto divertimento con la possibilità di scegliere fra più di 13 tipologie di birre diverse, degustare i piatti della cucina dell’Irish Pub Doolin che da sempre è aperta fino alle due del mattino. Ovviamente siete tutti invitati e soprattutto, non potete mancare!




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

11-06-2017

Il vescovo Mariano Crociata ha nominato nuovi Parroci e Vicari parrocchiali

.

Nel corso dell’assemblea del clero tenutasi presso la curia diocesana di Latina, il vescovo Mariano Crociata ha comunicato alcune nomine di Parroci e Vicari parrocchiali, e altri incarichi. In una lettera indirizzata ai presbiteri, ai diaconi, ai consacrati e a tutti i fedeli della diocesi pontina, monsignor Crociata ha spiegato che «anche quest’anno si è reso necessario compiere alcuni trasferimenti di sacerdoti da una parrocchia a un’altra, per far fronte ai bisogni pastorali dei fedeli e valorizzare al meglio le persone dei ministri ordinati disponibili». A tutti è andato il ringraziamento del Vescovo per la disponibilità dimostrata ad assumere un nuovo servizio e per il lavoro svolto nelle precedenti comunità. «Una menzione particolare, in tal senso, desidero fare di don Giuseppe De Nardis, che lascia dopo 22 anni la parrocchia di S. Giuseppe Lavoratore di Latina scalo, per raggiunti limiti di età e per ragioni di salute, bisognosa di qualche attenzione maggiore». Tra le novità, il saluto ai frati francescani conventuali, della provincia religiosa di Cracovia, che dopo decenni di servizio pastorale, lasceranno la parrocchia presso l’Abbazia di Fossanova. Un altro frate conventuale, fr. Adalberto Parylak, lascia la parrocchia di Molella (Sabaudia) per rientrare nella sua comunità religiosa. Di seguito riporto l’elenco dei Parroci ai quali verranno affidate nuove comunità parrocchiali: - a don Enrico Scaccia la parrocchia di S. Rita in Latina; - a don Livio Di Lorenzo la parrocchia di S. Maria di Sessano a Borgo Podgora; - a don Fabrizio Cavone la parrocchia di S. Domenico Savio a Terracina; - a don Nello Zimbardi la parrocchia di S. Giuseppe Lavoratore a Latina scalo; - a don Gianmarco Falcone la parrocchia di S. Carlo da Sezze a Sezze scalo; - ai padri dell’Istituto del Verbo Incarnato la parrocchia di S. Maria Annunziata a Fossanova (presso l’Abbazia), Priverno; - a un sacerdote della Comunità missionaria di Maria la parrocchia di S. Maria Assunta in cielo di Roccasecca dei Volsci, il cui attuale parroco, p. Miguel Tuch, lascerà con il primo di settembre. Inoltre, saranno nominati i seguenti Vicari parrocchiali: - don Khuder Saadi M. Khuder nella parrocchia di S. Giovanni Battista a Giulianello di Cori, il cui amministratore parrocchiale sarà don Angelo Buonaiuto; - don Paolo Lucconi nella parrocchia di San Pio X in Latina; - don Marco Rocco nella parrocchia dei Ss. Martiri Terracinesi a Terracina; - don Alessandro Trani e don Pasquale Tamborrino nelle parrocchie della SS. Annunziata e di Nostra Signora di Fatima (Molella) a Sabaudia; - don Giorgio Lucaci nella parrocchia di S. Luca in Latina; - dopo l’ordinazione presbiterale (fissata al 1 ottobre 2017), don Giovanni Grossi nella parrocchia di S. Maria della Pietà di Cori. Sempre al termine dell’incontro, monsignor Crociata ha reso noto anche di aver nominato: - don Nello Zimbardi direttore dell’Ufficio per la pastorale scolastica e universitaria e per l'Insegnamento della religione cattolica (Irc); - don Paolo Lucconi direttore dell’Ufficio per la Pastorale giovanile e vocazionale; - don Paride Bove collaboratore dell’Ufficio per la Pastorale giovanile e vocazionale.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

11-06-2017

Elisa Cerocchi nuovo presidente del Campus Internazionale di Musica

.

Elisa Cerocchi è il nuovo Presidente della Fondazione Campus Internazionale di Musica, votata all’unanimità dal Consiglio Generale del Campus dello scorso 8 giugno su proposta del Presidente uscente Luigi Ferdinando Giannini, che negli ultimi quattro anni ha guidato la Fondazione in una delle fasi più difficili per le Istituzioni musicali in Italia, assicurando tuttavia continuità nell’attività e nella programmazione artistica dell’Ente, anche quando Latina si è trovata per oltre un anno senza il suo Teatro. “Per storia ed esperienza ritengo Elisa Cerocchi, vicepresidente e coordinatrice artistica del Campus, la persona più adatta a ricoprire il ruolo di Presidente in questo momento di cambiamento”, ha detto Giannini. Il nuovo Presidente è figlia di Riccardo e Maria Teresa Cerocchi, il cui nome è legato alla storia del Campus, per averlo animato per più di quarant’anni con un’attività di rilevanza internazionale. Insegna matematica al Liceo Farnesina di Roma, nel quale ha avviato dell’indirizzo Musicale dell’Istituto, di cui è docente referente. Da quattro anni, inoltre, è responsabile dell’Orchestra dello stesso Liceo, diretta da Matteo Bettinelli. Da decenni si dedica all’attività che è stata la passione di una vita dei suoi genitori, dirigendo tra l’altro i Corsi internazionali di perfezionamento musicale di Sermoneta.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

11-06-2017

'La corsa di Alessia': sabato 24 giugno in Piazza del Popolo

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO

Sabato 24 Giugno 201 ore 19:00 a Latina – Piazza del Popolo appuntamento con associazione Alessia e i suoi Angeli e APD Olim Palus Latina per la Corsa Notturna di Latina. Una occasione unica per correre o camminare nel cuore della nostra città, nell'atmosfera magica ed onirica della notte. La competizione si divide in due parti: • Quella professionale e competitiva 9 Km ad alti livelli, grandi premi e ritmi velocissimi. • E quella non competitiva organizzata dalla Onlus Alessia e i suoi Angeli. 3 Km di solidarietà. Sono chiamati tutti a partecipare: bambini, mamme con carrozzine, in bicicletta, pattini o skate. Ritmi soft e divertimento assicurato. • • Lungo il percorso troveranno posto le automobili “tuning” con sound system, con stereo e casse modificate per sparare decibel alla luna. • Media parter della serata Radio Immagine. • Alla fine per recuperare le energie Pasta Party per tutti. • Per i più piccoli medaglia assicurata. • • C'è anche la possibilità di personalizzare il proprio pettorale, per dedicarlo a chi amiamo di più: io corro per...... • Le quote di iscrizione per partecipare alla manifestazione non competitiva “LA CORSA DI ALESSIA” sono: • fino ai dodici anni gratuito – senza maglia di gara; • dai 13 anni compiuti, la quota di iscrizione è di € 5,00 – comprensiva di maglia commemorativa, fin quando disponibili. Ricorda ritrovo ore 19:00 partenza ore 21:00. Per iscrizioni: alessiaeisuoiangeli@libero.it cell. 340.3704313




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

09-06-2017

'Scrittura e salute mentale', riflessioni sullo stato dei servizi presenti nel nostro territorio

.

L’Assessorato alle Politiche di Welfare, Partecipazione e Pari Opportunità del Comune di Latina ha organizzato per martedì 13 giugno l’incontro “Scrittura e salute mentale” per parlare e discutere dello stato dei servizi socio-assistenziali presenti sul territorio dedicati alla cura e prevenzione dei disturbi psichici. Lo si farà a partire dalle 18.00, nel giardino interno del Palazzo comunale. Lo spunto sarà il libro “La trappola del fuorigioco” di Carlo Miccio, edito da Alpha Beta Verlag nella collana 180 dedicata ai temi della salute mentale. Sarà lo stesso Miccio a presentare il suo romanzo che accompagna il lettore all’interno delle dinamiche di un ambiente familiare in cui si annida ed esplode un disagio mentale. Oltre all’autore interverrà Peppe Dell’Acqua, direttore della collana editoriale 180 e per 17 anni del Dipartimento di Salute mentale di Trieste. Dell’Acqua è considerato l’erede di Franco Basaglia, è stato infatti protagonista insieme allo psichiatra veneto della rivoluzione che ha portato alla chiusura degli ospedali psichiatrici restituendo pieno diritto di cittadinanza ai degenti con disturbi psichiatrici. L'iniziativa si colloca all'interno della campagna di sensibilizzazione sui temi della salute e del benessere avviata dal Comune con l'adesione alla rete italiana “Città Sane”, approvata all'unanimità dal Consiglio Comunale il 6 giugno scorso. «Con quest’incontro – spiega l’Assessora al Welfare Patrizia Ciccarelli - iniziamo a dare seguito e consistenza all’adesione al progetto lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Sarà un momento importante per avviare una riflessione sullo stato dei servizi, sulle opportunità, sul sostegno offerti dal nostro territorio alle persone e alle famiglie che convivono con una malattia mentale». Insieme alla Ciccarelli saranno presenti il Sindaco Damiano Coletta e l’Assessora alle Politiche giovanili Cristina Leggio. Oltre all’autore Miccio e al professor Dell’Acqua interverranno il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Latina Lino Carfagna, Teresa Rocchi, psichiatra, psicoterapeuta, socia dell'associazione “TeoriAperta”, la dottoressa Stefania Buoni di “My Blue Box”, portale di informazione e prevenzione per figli di genitori affetti da disagio mentale. Conduce e modera il dibattito il regista Renato Chiocca.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

09-06-2017

A Cori arriva la fibra ottica

.

L’Assessore Fausto Nuglio ha accolto il progetto presentato all’Amministrazione comunale da Gianfranco Papa, Responsabile Creation Rete Lazio di TIM, per la realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network) sul territorio di Cori e Giulianello. Nei prossimi giorni, rilasciate le necessarie autorizzazioni, inizieranno i lavori di posa dei cavi in fibra ottica per la banda ultra-larga a connessione super-veloce, fino a 100 Megabit al secondo. In questo modo si potrà accedere a servizi innovativi, a contenuti in HD, giocare on line in modalità multiplayer in alta qualità e fruire della multimedialità su smartphone, tablet e smart TV. Le imprese avranno accesso a soluzioni professionali evolute, sfruttandone al meglio le potenzialità, dalla telepresenza alla videosorveglianza. Il settore pubblico potrà migliorare l’efficienza delle sue erogazioni, in ambiti come la sicurezza e l’info-mobilità. Come già l’ADSL nel 2008/2009, anche la rete in fibra ottica di ultima generazione arriva in città a costo zero per il Comune di Cori, inserito nel piano degli investimenti nazionali di TIM. L’intervento consisterà in gran parte in un adeguamento delle strutture esistenti in maniera tale da poter supportare la nuova tecnologia. In caso di eventuali scavi saranno utilizzate tecniche e strumentazioni a basso impatto ambientale. “L’ADSL fu una grande conquista per Cori e Giulianello, perché rivoluzionò la navigazione in Internet, ci permise di informatizzare l’Ente e di introdurre l’Internet pubblico, gratuito per tutti, come il CADIT e le free wifi zones – spiega Fausto Nuglio – con la banda ultra-larga a connessione super-veloce il nostro processo di innovazione compie un ulteriore balzo in avanti, garantendo una infrastruttura digitale moderna e all’avanguardia, essenziale per lo sviluppo e la competitività del paese.”




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

08-06-2017

Sermoneta estate parte col teatro dialettale

.Domenica appuntamento con “Stasera ridi tu” in napoletano

Una stagione estiva che si preannuncia ricca di appuntamenti per Sermoneta. Dopo i successi del “Maggio Sermonetano – Spettacoli in strada”, gli eventi proseguono questo weekend con la rassegna teatrale “Sermonet'Amo e i suoi fratelli”, un ciclo di quattro spettacoli teatrali recitati nei vari dialetti. La rassegna, inserita nel cartellone delle manifestazioni estive dell'Amministrazione comunale di Sermoneta con il sostegno del Consiglio regionale del Lazio, è organizzata dalla compagnia teatrale Dritto & Rovescio con la direzione artistica di Eleonora Mugnai. Tutti gli spettacoli andranno in scena al Belvedere di Sermoneta, il palcoscenico naturale nel cuore del centro storico, alle ore 21 ad ingresso gratuito. Primo appuntamento questa domenica 11 giugno con “Stasera ridi tu”, commedia in dialetto napoletano messa in scena dalla compagnia “I Sognattori” di Latina. Doppio appuntamento nel weekend successivo: sabato 17 giugno sul palco saliranno gli attori de “L'Allegra Cummartazione” di norma con “I nobili”, recitato in dialetto normigiano. Domenica 18 giugno “I giotto” di Sezze con “Il contadino, iaucato e...”, commedia in dialetto sezzese. Gran finale domenica 25 giugno quando la compagnia di “casa, “Dritto & Rovescio” di Sermoneta rappresenteranno “L'Abito non fa il monaco”, rigorosamente in dialetto sermonetano. Da non perdere a luglio la “Notte bianca della cultura”: in ogni angolo del centro storico musica, teatro, letteratura e arte per celebrare la cultura a 360° con ospiti d'eccezione e la magia del borgo medievale vissuto fino a notte inoltrata. Gli altri eventi della rassegna estiva prevedono una rassegna cinematografica con i film girati a Sermoneta, con le proiezioni che si terranno per tutto il mese di luglio; sempre a luglio il Festival Pontino di musica, al Castello Caetani; dal 3 al 6 agosto la terza edizione del Festival Internazionale “Sermoneta in Folklore”, il “Sermoneta sotto le stelle” a Ferragosto mentre il 26 e 27 agosto ci sarà “Sky Wine & Food”, appuntamento consolidato con l'enogastronomia del territorio.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

08-06-2017

Cinquantenario della scomparsa di Alessandro Marchetti, le celebrazioni a Cori

.

In occasione del Cinquantenario della scomparsa dell’Ing. Alessandro Marchetti, nato a Cori nel 1884, venerdì 16 Giugno, nel Chiostro di Sant’Oliva, a partire dalle ore 19:30, verrà presentato e poi proiettato il mediometraggio di Angelo Bianchi, “Con gliOcchi pieni di cielo”, liberamente tratto dagli anni giovanili di Alessandro Marchetti (bianco e nero - colore), della durata di 40'. Sarà inoltre esposto il modello in scala (1:5) de “La Chimera”, primo aereo progettato dall’Ing. Marchetti. L’iniziativa è promossa dal Comune di Cori e dall’Archivio Storico Caucci Molara Marchetti; il patrocinio della Città di Sesto Calende (VA), dell’Aeronautica Militare, del Museo Storico dell’Aeronautica di Vigna di Valle; in collaborazione con il Gruppo Lavoratori Seniores SIAI Marchetti, Historical Group SAVOIA Marchetti, gli Istituti Comprensivi “Giovanni Pascoli” di Aprilia e “Cesare Chiominto” di Cori; la partecipazione del Prof. Gregory Alegi, Storico e Giornalista; il contributo della BCC Banca di Credito Cooperativo di Roma. Angelo Bianchi è autore del cortometraggio “La maison du poete” (dedicato al poeta francese Jean Cocteau e presentato nella città di Bécherel in Francia nel 2013), e del mediometraggio “L’educazione artistica” (che racconta le vicende di un insegnante di Storia dell’Arte e dei suoi allievi in difesa del territorio, della sua storia e del patrimonio artistico), vincitore del Santa Marinella Short Film Fest 2016 e presente alle selezioni ufficiali del Mizzica Film Festival di Casteltermini (AG) 2016. Anche in questa occasione è stato coadiuvato da una troupe di professionalità attive in ambito cinematografico, tra cui Mauro Carrera (testi), Giovanni Fontana (voce narrante e testi per i filmati d’epoca), Michele Garolla (musiche) e lo Studio Faiola (riprese e montaggio). Arricchito di testi e musiche originali, il mediometraggio racconta momenti significativi dell’infanzia di uno tra i più grandi progettisti e pionieri della storia dell’aviazione italiana e internazionale tra gli anni Venti e Trenta del ‘900; momenti di vita del piccolo Alessandro, i suoi pomeriggi trascorsi sui monti di Cori ad osservare ammirato i grandi falchi in volo e il suo primo progetto “La Chimera” (il modello in scala 1:5 impiegato in alcune scene del mediometraggio è stato presentato lo scorso Dicembre a Sesto Calende nelle manifestazioni dedicate all’Ing. Marchetti, realizzato dal disegnatore e progettista Martino Cardone e dal costruttore Flavio Lucio Urbani). Il girato è accompagnato da materiale fotografico e filmati di repertorio forniti dall'archivio storico dello Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare e dall'Istituto Luce di Cinecittà. Con questo film, iniziato nell’estate del 2015 e concluso nella primavera 2017, si è voluto rendere omaggio al genio dell’Ing. Alessandro Marchetti, padre dell'idrovolante S55, protagonista delle leggendarie trasvolate atlantiche capitanate da Italo Balbo; del temutissimo SM79 (sorci verdi), ideato come aereo per uso civile e impiegato in seguito nel secondo conflitto mondiale; dell'SM 82 (marsupiale) dell'SM 95 e di tante altre formidabili “macchine volanti”. I suoi aerei sono ritenuti tra i più efficienti e innovativi della storia dell'aeronautica.




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

08-06-2017

Concerto Live dedicato a cantanti e musicisti emergenti

Sabato 10 Giugno 2017 h 18.00-20.00 si terrà presso l'Auditorium Teatro del Liceo Classico

Sabato 10 Giugno 2017 h 18.00-20.00 si terrà presso l'Auditorium Teatro del Liceo Classico di Latina in V.le Mazzini il concerto live “Breaking the Wall”; sul palco si esibiranno studenti di discipline musicali e gruppi emergenti presenti nella nostra città, lanciandosi in un viaggio a 360° nella storia della musica. L' iniziativa, organizzata dal Centro di Formazione Vocale e Musicale Nuda Voce, intende contribuire a dare spazio e voce ai progetti musicali dei talenti pontini e a sostenere lo studio e la dignità del lavoro musicale, troppo spesso relegato a mero spazio ludico-ricreativo e di semplice intrattenimento. Altrettanto di rilievo è la location, la possibilità di godere di un esperienza emozionante con una esibizione professionale realizzata su un palco, in un contesto da vero e proprio concerto. Oltre agli allievi del Centro Musicale diretto dalla musicista Elisa Rossi saranno presenti musicisti provenienti da diverse scuole di musica e differenti percorsi, tra cui allievi vincitori di borse di studio messe a disposizione dal Centro di Formazione Vocale e Musicale Nuda Voce, per l'anno di corso 2016/2017. Per l occasione si esibiranno Vittorio Allegretti, Susanna Cantarano, Lorena Nania, Giorgia Pastore, Alessia Sciarrino alla voce, Giancarlo Di Prospero voce e chitarra acustica, Lucio Stivali chitarra elettrica, Giorgio Catone e Nunzio Casciello al basso, Matteo Di Prospero e Andrea Truglia alla batteria, Raffaele Del Pero e Gianluca Bersani al pianoforte. Infine saranno presenti come ospiti la cover band Sesto Senso e con i loro progetti originali il cantautore Michele Catalano accompagnato alla chitarra da Marco Scisciò e il duo composto da Marco Fornarola voce e armonica, Alessandro Camerinelli chitarra e arrangiamenti che in anteprima proporranno un brano inedito del loro nuovo album. Confidiamo che nel tempo l'iniziativa possa crescere e coinvolgere sempre più musicisti e cantanti interessati a vivere una importante e professionale esperienza, per mettere in luce i propri progetti e il proprio talento musicale. Per INFO e PRENOTAZIONI 327/6889134 – info.nudavoce@gmail.com




Clicca sull'immagine per vederla a dimensione reale

08-06-2017

Incontro sulla violenza di genere dal titolo :Le parole per dirlo

.

L'associazione culturale Magma presenta l'incontro sulla violenza di genere dal titolo "Le parole per dirlo", che si terrà venerdì 9 giugno alle ore 18.00 presso la Sala delle Conferenze del Palazzo della Cultura, in via Umberto I n. 41. Una riflessione sulla narrazione della violenza, sulle suggestioni e sulle parole che si utilizzano. Perché proprio quelle parole e non altre? Quali sono gli effetti che innesca la scelta di un certo registro narrativo piuttosto che un altro? Quale posto vanno ad occupare nel nostro immaginario tutti gli influssi provenienti da ciò che leggiamo o ascoltiamo in termini di racconto delle azioni tragicamente aggressive di cui abbiamo notizia, quale influenza giocano sulle nostre opinioni? Luciana Mattei e Laura De Angelis ne parleranno con due importanti ospiti di rilevanza nazionale: Flavia Perina, giornalista, politica e scrittrice, e Costanza Jesurum, psicoterapeuta e scrittrice.  Durante l'incontro, verrà proiettato in anteprima il cortometraggio di Gabriele Bròcani, "Vacanze Separate". Ingresso gratuito.



Condividi

 

.ULTIME NOTIZIE:
Sermoneta e il cinema, una mostra per raccontare i 90 film girati nel borgo
Latina in Fiore due giornate dedicate alla ginnastica ritmica
Il 1° luglio Pellegrinaggio notturno alla casa del martirio di S. Maria Goretti (Le Ferriere)
Guardia di Finanza, il bilancio operativo dei primi 5 mesi del 2017
LUNGOMARE, MULTE ILLEGITTIME E DANNO ERARIALE
La D'Dog del Birrificio Losa premiata al Cerevisia 2017, Primo Premio Birre Aromatizzate
L’amore per la due ruote parte dall’Agro Pontino e arriva alle Dolomiti
Controllo straordinario del territorio da parte degli uomini dell’Arma dei Carabinieri
I MagnAttori in scena sabato con l’irriverente commedia di Campanile Povero Piero
Presentazione del libro di Luciano Lembo alla Libreria Feltrinelli di Latina
FORTE (PD) : NESSUNA AUTORIZZAZIONE PER LA DISCARICA DI APRILIA IN LOCALITA’ LA COGNA
Terza ed ultima serata (per questa stagione) del progetto Riviviamo il Nicolosi.
Venerdì 23 e Sabato 24 Giugno ore 19.45 Teatro D’Annunzio Latina NSD in: una notte da Oscar
Cisterna di Latina, denunciato per ricettazione contraffazione opere d’arte
Manifestazione podistica notturna “Olim Palus', le variazioni alla mobilità
Carta d’identità elettronica, dal 26 giugno al via il rilascio
L’economia circolare e la mission della Bio2Gas. Il rifiuto diventerà una risorsa e si trasformerà in biometano
La Festa della Musica 2017 approda al Carrefour Latina con i Soul Glam
Amministrazione condivisa, Labsus investe su Latina
Di Cocco: 'La nuova gara per il Tpl a Latina mette a rischio i posti di lavoro'
Studio Immagin.e s.r.l :: C.F/P.iva 02421000593